martedì 26 aprile 2016

Crostata di cioccolato alla crema di mandarini e frutta: voglio essere un giardino!



È primavera. Vedo giardini fioriti ovunque, nel mio giardino vedo fiori di ciliegio, di limone, di rosa, rosmarino e salvia, nello spiazzo davanti a casa vedo distese di crisantemi selvatici gialli,  lungo la strada tappeti di papaveri rossi, e a tavola, sapientemente seminati sulla tovaglia,  pure vedo giardini! Nel pangrattato vedevo un giardino, nei puddhricasci e nelle stelle panine ho infilato i fiori del giardino... voglio essere un giardino, diciamolo (forse mi devo anche preoccupare)!
Temo che dopo anni e anni di fiera masculaggine da scaricatrice di porto, mi stia femminilizzando oltremodo, tanto che un giardino fiorito da gustare vi propongo anche oggi, che bello è bello, romantico è romantico ma buono è anche più buono!
Una crostata al cioccolato alla crema di mandarino e frutta.
Però non è farina del mio sacco, anzi, non è terra del mio giardino, ci sono diversi accrediti da fare: prima di tutto la frolla, fantastica, è di Nanni, che se l'è inventata per farci dei biscotti.
Poi la crema al mandarino, davvero insolita, profumata e delicata, è di Mariafatima che l'ha usata per farcirci dei tortelli dolci.
Ultimo, ma non ultimo, l'idea di mettere insieme le due cose e aggiungerci la frutta fresca è di Piero, che ci ha fatto una crostata fresca e golosa!
Ultima, ma ultima, la sottoscritta me medesima io ci ho disegnato un bel giardino 




(nota: ho raddoppiato le dosi della crema rispetto a quelle di Piero, aggiunto un pizzico di lievito alla frolla e usato uno stampo rettangolare che si presta meglio all'idea del giardino, avete mai visto un giardino tondo voi? )


RICETTA


Ingredienti (per uno stampo rettangolare cm 30x20 o uno tondo da cm 28 Ø)


Per la frolla
225 g di farina (meglio se 0)
  75 g di fecola (o altro amido) 
150 g di panna fresca
100 g di zucchero a velo 
300 g di cioccolato fondente
100 g di burro
  1/2 cucchiaino di lievito per dolci



Per la crema al mandarino

500 g acqua
200 g zucchero
  60 g amido di maizena
    6 mandarini*
    2 tuorli

Per la finitura
Q.b. di frutta varia secondo preferenza. Io ho usato fragole, kiwi e banane.
q.b. di gelatina tipo tortagel oppure gelatina neutra sciolta con un po' di marmellata di albicocche o mandarino.

* La prima volta che ho fatto questa crostata non avevo mandarini, così li ho sostituiti con 100 g di marmellata di mandarini fatta in casa diluita in 100 g di acqua.
Un'altra volta, che avevo finito pure la marmellata di mandarini, ho usato succo e zeste di 3 arance tarocco, crema meravigliosa anche questa e che col cioccolato è la morte sua.
Oppure ancora, immagino che anche i mandarini canditi frullati insieme al loro sciroppo possano fare la loro porca figura in questa crema!



 Procedimento:

Preparare la frolla:
Setacciare assieme la fecola con la farina e il lievito,  tenere da parte.
Scaldare la panna in un pentolino, scioglierci il burro ed infine il cioccolato opportunamente tritato (oppure sciolto a sua volta a bagnomaria o al microonde funzione scongelamento) fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo ma non troppo caldo.
Aggiungere le polveri alla crema al cioccolato ed impastare, infine incorporare anche lo zucchero a velo fino ad ottenere una pasta omogenea e non molto soda, ci sarebbe un termine di paragone azzecatissimo ma credo sia meglio guardare la terza foto del collage sopra.
Appiattire l'impasto su pellicola alimentare, per comodità è meglio predisporre nella forma desiderata così da rendere più semplice poi stenderla. Coprire con pellicola e far rassodare in frigorifero qualche ora.
Stendere la frolla tra due fogli di carta forno, sistemarla con delicatezza nello stampo conservando la carta sotto, (io ho lasciato i bordi frastagliati e imperfetti, nella mia idea di giardino la frolla rappresenta la terra, voi avete mai visto la terra rifilata? ma voi fate come vi pare, soprattutto se non volete fare un giardino) bucherellare l'impasto con una forchetta, coprire di nuovo col foglio di carta, coprire con pesetti adatti (più adatti dei fagioli rossi?:).
Infornare in forno preriscaldato a 180 gradi statico o 160 ventilato. Cuocere circa mezzora, ma, come sempre, dipende dal forno. Bisogna comunque fare attenzione, perché essendo l'impasto molto scuro non è facile capire se s'è cotto o... bruciato! il colore è uguale. 
Mentre la base cuoce (o si brucia)

preparare la crema:
Grattugiare la buccia dei mandarini e spremere il succo o il contrario, prima spremere e poi grattugiare (cambiando l'ordine delle spremiture il succo non cambia).
Sbattere i tuorli con metà zucchero. 
Sciogliere la maizena in una tazza d'acqua (prelevata da quella prevista), aggiungerla al resto dell'acqua, unire lo zucchero, i tuorli frullati, il succo e le zeste dei mandarini e porre sul fuoco.
Portare a ebollizione, abbassare la fiamma al minimo e, continuando a mescolare, cuocere circa dieci minuti. Quando la crema comincia ad addensarsi, spegnere il fuoco e trasferire la crema in una ciotola. Coprire con pellicola o carta forno a contatto, e lasciar intiepidire.

Comporre il giardino la crostata:
Quando la frolla è fredda, estrarla molto delicatamente dallo stampo (io ho lasciato la carta forno sotto, fa molto giardino zen), versarci la crema tiepida e far raffreddare, così che rassodi.
Tagliare la frutta a piacimento, disporla sulla crema a piacimento e spennellare con la gelatina, vi piaccia o no è necessario perché la frutta non annerisca. 

Conservare in frigo e consumare entro un giorno.
ܓIl gusto delicato del mandarino, insieme a quello deciso del cioccolato e alla freschezza della frutta, offre un gusto davvero insolito e divertente! Se poi ci si diverte anche a comporre un giardino... :) ܓ
 
Tamara









POETICAmente


Voglio essere un giardino e che alla mia fontana

colgano i tanti sogni nuovi fiori,

gli uni in disparte e pensierosi,

gli altri riuniti in muti conversari.


E quando vanno, voglio su di loro

far stormire parole come alberi,

e se riposano, agli immemori sonni

col mio silenzio origliare.

.

 Rainer Maria Rilke 



34 commenti:

  1. è bellissima. Ti viene voglia di farla solo per tagliare così la frutta.. e di mangiarla: deve essere golosa ma freschissima. La crema al mandarino mi spira molto, io di solito faccio così quella al limone. Grazie per questa dolcezza e buon inizio settimana!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Mile! quindi anche al limone? proverò allora, amo il limone!
      quindi doppio grazie a te!

      Elimina
  2. wow, gran torta e che bella decorazione

    RispondiElimina
  3. Che bella! Quella crema dev'essere una libidine!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero Giulia, è proprio libidinosa!

      Elimina
  4. E non riesco a staccare gli occhi dalla terzultima foto con quella fetta che sembra uscire dallo schermo per saltare dritta dritta in bocca! :-DDDDDD
    Bellissima la cornice di frolla (e che frolla!) frastagliata e poi riempita di fiori meravigliosi su quel letto di crema (e che crema!).
    Dato per certo che i mandarini canditi sono per me la scoperta del secolo, non posso che provare questa meraviglia! Ed ora che le piante da frutto iniziano ad offrire le delizie di stagione, sarà l'occasione giusta!

    Tesoro, il tuo cuore è un giardino!
    E questo post ne è la conferma! ♥

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahahahahahaha la scoperta del secolo! quindi la farai con i canditi, ho capito :)))) mettici anche un bel po' di sciroppo!
      io mio cuore??? più una foresta, non si capisce una mazza, anzi, un ramo! ♥♥♥

      Elimina
  5. E' bellissima questa crostata, sembra davvero un giardino. Ciao!

    RispondiElimina
  6. Solo tu potevi creare una crostata giardino. Quegli steli poi! La frolla ondeggiante dei bordi! ♥ Ma come fai?!? La fetta con quella crema è da svenimento!
    Sei grande tu! ♥

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahahhahaha ecco, grande è l'aggettivo perfetto!! però ti comunico che la dieta regge :))))
      un bacione tesoro ♥♥♥

      Elimina
  7. Che delizia Tamara!! Una base davvero da provare, una crema profumatissima e un aspetto troppo bello!! Adoro questa crostata!! Brava davvero, hai creato un dolce prelibato!!!
    Un baciooooo!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Silvia che bello il tuo entusiasmo! grazie beddha :-*

      Elimina
  8. Veramente solo tu Tamara sai creare un dolce così, l'aspetto è magnificio la decorazione sublime! i miei complimenti più sinceri. Un caro saluto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dani ma grazie! quanto sei dolce tu!

      Elimina
  9. Tam oggi mi sento un giardino anche io! :))))
    Bellissima e ricchissima la tua torta, sembra un quadro!
    Mi hai fatto venire voglia di rifarla!!!
    BaScioni Floreali, Socia.
    ✿ ✿ ✿ ✿ ✿

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Wow!!! allora siamo due giardini! se mi passi un semino di mentuccia romana io ti lancio un paio di semini di papavero!
      ❀◕‿◕❀

      Elimina
  10. Questa crostata mi ha sempre messo allegria, già da quando vidi le prime foto sulle Visioni Gustative.
    Bella è bella... per la bontà devo fidarmi di quello che dici tu, ma uffa però! :-D
    Baci alla mia rossa fiammeggiante!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pure a me mette allegria, e difatti era assurdo che ancora non l'avessi pubblicata!
      fidati, è buona, inconsueto l'abbinamento ciocco mandarino, ma cis ta, eccome se ci sta!
      Baci alla mia Concetta preferita! (。♥‿♥。)

      Elimina
  11. Che bontà le crostate con crema e frutta, le adoro (però non preparo mai la frolla cioccolatosa perché non mi piace il cioccolato)! La vostra è bellissima, sembra un quadro... non ho mai pensato a realizzarla così, senza la consueta simmetria, ma usando tanta fantasia: mi piace un sacco e prendo spunto per il prossimo compleanno di casa :)
    Un bacio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Uuuuuh non ti piace il cioccolato!!! che tragedia :)
      però io penso che anche con una frolla normale (magari con farina di mandorle o nocciole) questa crostata sarebbe notevole... anzi, ci proverò anche io!!!
      Grazie Tatiana!!

      Elimina
  12. Mamma mia che bontà! io adoro la frolla (ma va? golosa come sono!) la faccio in tutti i modi. Molto interessante anche la crema di mandarini ma la cosa più bella che mi ha colpito è la decorazione! Sei un artista a tutto tondo Tam! Qua da noi non è che c'è ancora molto in fiore, fai conto che ieri mattina c'erano 4 gradi! Un frèccccccc che non ti dico. Ho voglia di caldo, di primavera, di cieli azzurri, di prati fioriti! Uffa, io e il mio ometto continuiamo a essere raffreddati ... Cià passami una fettina quadrata di torta, che magari mi passa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh lo so tesoro bello che adori la frolla! Ma lo sai che anche qui è tornato il freddo, dopo che per tutto aprile ha fatto un caldo che avevo tirato fuori le infradito??? che tempo ballerino! Ma povero il tuo ometto, mannaggia, speriamo guariate presto tutt'e due! ti abbraccio tesoro bello!

      Elimina
  13. ti immagino con il pennello (quello del pittore oddio anche della pittrice) in mano (o mamma sto sudando) tutta intenta a creare il tuo quadro :-). Sembra davvero un quadro, una foto che ritrae un bel giardino con colori vivi ed intensi che fanno tanto primavera!!! Ora però voglio provare sta terra ehm frolla e pure la crema al mandarino!!!!
    Una delizia per gli occhi e per il palato :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahahahahahahahahahahahahahah! e fai bene, che mi piace un sacco spennellare :)))))))
      prova prova tesoro, lovoviorlaif ne sarà felicissimo, e pure tu e pure... ci siamo capite ahahahahahahha!

      Elimina
  14. Ma sono mai passata di qui? Credo di no, e mi sembra divertente, verrò a sbirciare più spesso! Grazie di aver provato i bon bon...prossima volta li metto in freezer pure io :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahahahahahah Aria!! mi pare di no, ma se verrai a sbirciare non potrai che farci felici!! Guarda, i tuoi bon bon, che pubblicherò appena riuscirò a rifarli e nasconderli per riuscire a fotografarli, hanno ottenuto un tale successo che ho prenotazioni da qui all'eternità... quasi!!! Grazie Aria a presto!

      Elimina
  15. Che splendida visione e sono certa che anche il sapore non sia da meno :-)
    Grazie x aver visitato il mio blog e aver lasciato un dolce pensiero in onore del mio compleanno <3<3<3
    A presto <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Consuelo!! Da quando ti ho conosciuta, a panissimo, ti seguo sempre, anche se purtroppo per mancanza di tempo non riesco a lasciar traccia delle mie visite (e neppure della mia bava>:)))))))
      Quindi grazie a te cara!!!

      Elimina
  16. Che meraviglia, è bellissima mette tanta allegria! Complimenti, davvero tanti complimenti! Gli steli dei fiori sono fatti con i kiwi? E le farfalle: sono banane? Grazie, ciao Teresa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Teresa, bevenuta!!
      Vero, davvero allegra questa crostata! e sì, hai visto benissimo, kiwi e banane! Grazie Teresa, e la dovessi fare mi farai sapere se ti è piaciuta? A presto!

      Elimina
  17. Insomma...
    Nanni ha creato la frolla al cioccolato.
    Mariafatima la crema di mandarini.
    Piero ha messo tutto insieme in una crostata con la frutta.
    Tu hai reso la crostata un giardino fiorito.
    E io...
    ... Io vorrei essere quella che se la mangia!

    RispondiElimina

Sono graditi tutti i commenti, anche quelli da Anonimo, purché firmati, come regola base di buona educazione.