martedì 20 gennaio 2015

The orange marmelade: la mia, in 12 mosse!



Non sono mai stata un'amante delle marmellate, fin da bambina!

Ma da quando ho scoperto quella di arance, ho iniziato una lunga carriera di degustazione di marmellate, confetture e gelatine varie... :)))
Questa però rimane la numero uno!
A lei non so rinunciare e se ne apro un barattolo, difficilmente resisto alla tentazione di svuotarlo in pochi giorni...
Ecco il perché, già dallo scorso anno, ho preso l'abitudine di fare dei barattoli piuttosto piccoli!! :DDD

La ricetta è una di quelle in cui viene sfruttato al massimo lo zucchero già contenuto dalla frutta; una minima parte viene aggiunta solo per garantire la conservazione ed evitare l'ossidazione della frutta.
E' possibile che, dopo 5-6 mesi (soprattutto se i barattoli non sono conservati al buio) il colore della marmellata tenda a scurire un pochino, ma state tranquilli: il sapore rimarrà intatto ed irresistibile come appena fatta! ;)

Giusto lo scorso anno, frugando nella dispensa, ho scovato un barattolino che era scampato alle mie fauci e vecchio di due anni prima!
Una marmellata di arance d'annata 2012. Una riserva praticamente...!!!!
Ho guardato quel barattolo con gli occhi a raggi laser :))
Le venature, originariamente color arancio vivo, erano diventate di un marroncino atipico..., come se la marmellata avesse stagionato in una botte di barrique!!!

E così mi son detta: apro o non apro??
E mentre lo dicevo la capsula del barattolo aveva già fatto "clack" (segno di un sottovuoto perfetto) ed io avevo a portata di mano un cucchiaino.
Non mi son fatta spaventare dal colore..., una leggera annusata..., ho affondato il cucchiaino nel barattolo e... l'ho portato in bocca!
La croccantezza intatta delle scorzette, l'aroma ed il gusto della polpa erano perfetti: nessuna alterazione di sapore!!! :)))

Tutto ciò per dirvi che qualora decidiate di fare questa marmellata, fatene in quantità in modo da poterne avere anche una riserva per il prossimo anno se, come in questo, anche le piante di arance (come gli ulivi) subiranno un calo di produttività! :-/

Questo, se permettete un consiglio, è il periodo migliore per farla, soprattutto se avete la fortuna come me di avere arance vostre e ancora attaccate alla pianta perché sono naturalmente dolci e mature al punto giusto per poter essere "conservate"!

Bando alle ciance.
Ecco la ricetta. ;)
Siete pronti per ottenere questa???



INGREDIENTI:

- 1 kg di arance, possibilmente non trattate, con la buccia sottile 
- 400 g di zucchero * 
- 1 limone (buccia e polpa)

*Nota importante: la quantità di zucchero su indicata, si intende per un chilo di frutta al netto degli scarti delle bucce e parti non edibili. Nel procedimento mi spiegherò meglio ;)

PROCEDIMENTO:

1. Lavare le arance e sbucciarle con un coltello cercando di arrivare il più possibile vicino alla polpa;
non importa se rimangono filamenti o parti di albedo;
2. Ogni tre arance sbucciate, conservare la buccia di una e tagliarla a striscioline sottili sottili; e procedere così fin quando avrete esaurito tutte le arance che volete trasformare in marmellata;
3. Una volta pelate tutte a vivo, tagliare le arance a fette orizzontali in una ciotola, avendo cura di non disperdere il succo ed eliminare invece tutti gli eventuali semi all'interno della frutta;
4. Sbucciare il limone con un pelapatate e tagliare la buccia anch'essa a striscioline sottili sottili come si vede nella foto qui sotto; poi togliere tutta la parte bianca e recuperare la polpa da unire insieme a quella delle arance;
5. A questo punto controllare che il peso, nel senso che  fra polpa, bucce, e succo (che si è formato durante il taglio delle arance), sia pari ad un chilogrammo o multiplo di esso (io di solito non ne faccio meno di 3 chili alla volta);
6. Raccogliere il tutto in una pentola e accendere la fiamma ad un'intensità medio alta, e lasciar cuocere per 40 minuti da quando inizia il bollore, mescolando di tanto in tanto. Se vedete che il liquido evapora molto velocemente, abbassate un pochino la fiamma.
Considerate che il volume, deve ridursi circa della metà ;)
7. Trascorso questo tempo, aggiungere lo zucchero lentamente e continuando a mescolare, poi far riprendere il bollore e lasciar cuocere ancora 40 minuti, questa volta a fuoco medio;
8. Quando vedete che la marmellata inizia a produrre della leggera schiuma bianca, vuol dire che siamo in dirittura di arrivo; prendete un cucchiaino ed un piatto e fare la prova di densità. Prelevare un po' di marmellata e farla scivolare sul piattino; contare fino a 20 e poi inclinare il piatto per vedere a che velocità la marmellata scivola giù: se corre molto velocemente, alzare la fiamma e lasciar cuocere ancora 10 minuti (facendo la prova di tanto in tanto con conseguenti assaggi...); se invece scivola lentamente, la marmellata è pronta per essere messa nei vasetti.
9. Spegnere il fuoco e procedere con l'invasettamento, avendo cura di mescolare ad ogni presa, in modo da distribuire in modo uniforme, polpa e scorzette.
10. Prima di chiudere i barattoli, pulite il bordo con un telo imbevuto di alcool a 90° (quello per fare i liquori) in modo che eventuali residui di zucchero vengano completamente rimossi; in questo modo si eviterà che il tappo si incolli al vetro e, al momento dell'apertura, siamo costretti ad usare una sorta di piede di porco per aprire il barattolo :DDDDD
11. Chiudere i barattoli e capovolgerli per non più di 10 minuti. Questa operazione servirà esclusivamente a sterilizzare anche il tappo. Il sottovuoto si formerà durante il raffreddamento.
12. Con una spatola in silicone, recuperare tutta la marmellata rimasta sul fondo della pentola e assaggiate, magari su una fetta biscottata fatta da voi, su una fetta di pane, o semplicemente così!
Sarete felici di averla fatta!! :))))))


Ottima al mattino a colazione, nel pomeriggio con una tazza di the, e alla sera come momento di meditazione prima di andare a dormire... :))))))))



Buona marmellata allora! :))))))

Maria Teresa


RACCOMANDAZIONI:


* Un barattolo sterilizzato è indispensabile per conservare al meglio la marmellata fatta in casa.
È dunque molto importante sterilizzare i barattoli per rimuovere batteri e funghi che potrebbero compromettere la qualità della nostra marmellata e soprattutto determinare muffe.
Per ulteriori approfondimenti potete dare un'occhiata qui!
* In questa ricetta è fondamentale l'uso del limone per due motivi: uno di tipo olfattivo e l'altro di tipo... organolettico, diciamo così!
La buccia infatti conferirà un profumo inebriante che, in abbinamento con quella delle arance, è da svenimento; la polpa, invece agirà come addensante in quanto contiene naturalmente la c.d. pectina, e conferirà alla marmellata una consistenza adatta sia per essere dolcemente spalmata su una fetta di pane, sia per essere utilizzata come ripieno per crostate o fagottini, senza rischiare l'antiestetica fuori uscita ;))


CURIOSITA'
Con il termine marmellata si intende una preparazione semisolida dolce a base di agrumi e zucchero e cotta a lungo.
Nonostante nel gergo comune i termini confettura e marmellata siano sinonimi, dal 1982, per effetto di una direttiva comunitaria, solo prodotti ottenuti da agrumi possono essere venduti nell'Unione Europea con la denominazione di "marmellata", mentre tutte le altre preparazioni vanno chiamate confettura.
Il nome "marmellata" deriva dalla parola portoghese/gallego marmelo, per mela cotogna (dal greco μελίμηλον "mela di miele" ). Diffusa in quasi ogni paese, ha generato una serie di leggende sulla sua origine, che spesso coinvolgono personaggi reali come Elisabetta d'Inghilterra o Caterina de' Medici. 

In realtà, già gli antichi greci conservavano le mele cotogne cuocendole lentamente per addensare gli zuccheri contenuti. L'addensamento del composto ottenuto si ha durante il raffreddamento, ad effetto della azione della pectina. 
È da notare comunque che, prima dell'avvento dello zucchero, evento alquanto recente, l'unico dolcificante conosciuto oltre ai succhi di frutta era il miele, materiale costosissimo, usato dai ceti poveri come merce di scambio per avere prodotti essenziali, piuttosto che per il consumo diretto. Il termine "mela di miele" non deriverebbe perciò dalla aggiunta di miele, ma per il fatto, facile da verificare, che la polpa del frutto che è praticamente immangiabile anche in fase di maturità, pochissimo dolce, dura, e piuttosto acre, subisce con la cottura, prima di qualsiasi aggiunta di eventuali addolcenti, una trasformazione drastica degli zuccheri a lunga catena contenuti (quindi "poco dolci") in zuccheri decisamente "dolci", con uno spiccato profumo di miele. 
Una preparazione simile è quella della canditura della frutta o della verdura, considerata un regalo principesco nello stesso periodo. È tuttavia probabile che entrambe le tecniche siano ben più antiche: la cottura e, insieme, la concentrazione degli zuccheri assicurano una lunga conservazione della frutta, altrimenti impossibile in epoche prive di sistemi di refrigerazione.

E allora quali differenze fra: marmellata, confettura, composta e gelatina?? 

Il principio delle tre preparazioni è identico. Il risultato varia, però, notevolmente. 
Nella terminologia attuale con marmellata si intende una crema cotta di zucchero e agrumi a pezzetti (limone, arancia, mandarino, e più raramente di pompelmo, clementina, cedro e bergamotto). 
La confettura indica la stessa preparazione riferita agli altri tipi di frutta. 
La gelatina di frutta viene prodotta con zucchero e succo della frutta, senza polpa o buccia, ed è maggiormente usata in pasticceria per apricottare(*) i dolci prima di glassarli. Compare anche come ingrediente di creme dolci. La legge prevede che la percentuale di frutta non debba scendere, in ogni caso, sotto il 20%. Marmellata, confettura o gelatina vengono definite extra se il tenore di frutta è di almeno il 45% e solitamente ne hanno il 35% o 40%. 
La composta di frutta si distingue dalla marmellata per il maggior contenuto di frutta e conseguentemente il minor quantitativo di zucchero aggiunto. La percentuale di frutta deve essere, per legge, superiore al 65%.

(*) apricottare??? E che vuol dire adesso apricottare??? 
"operazione di spalmare la superficie di un dolce di pasta, tipicamente una torta, con una gelatina di frutta, di solito di albicocche".
L'apricottatura rende più regolare la superficie del dolce stesso e quindi il risultato estetico della glassatura è più uniforme e liscio. Un esempio famoso di questa tecnica è la torta Sacher glassata al cioccolato, o le torte nuziali a più piani glassate al fondant in uso specialmente in Inghilterra e negli altri paesi anglosassoni. (fonte wikipedia)






SENTITAMENTE:

Ed ora arriva la parte più difficile di questo post...
Un ringraziamento speciale alla mia Amica Tam.
Sarò di brevi (e forse sconclusionate) parole, per evitare che l'emozione prenda di nuovo il sopravvento... :)))
Le foto che vedete in questo post, tranne le prime due, mi sono state Generosamente, Amorevolmente, Preziosamente donate da lei!

A lei avevo chiesto un consiglio su come rimediare ad alcuni scatti fatti da me e mal riusciti e lei, nel pomeriggio di ieri, (avete letto bene, si...!) ha organizzato tutto quel popò di roba e ha scattato per me..., aprendo un barattolo della marmellata che le avevo recapitato qualche tempo fa.
Una tavola imbandita per la colazione con le fette di pane ricoperte...
Un vassoio in giardino con la tazza per il thè...
Una tovaglietta bianco candido e inzaccherata dalle gocce di marmellata...

Non che io avessi bisogno di questo gesto, per capire quanto Speciale sei mia dolce Tam, ma questo è l'ennesimo con cui mi hai dimostrato il tuo Bene e la tua Amicizia ed è l'ennesimo per il quale io ti dico semplicemente GRAZIE!
Parole finite... :))))




Trova il tempo di essere amico.
E' la strada della felicità.
                             Anjëzë Gonxhe Bojaxhiu
                             (Madre Teresa di Calcutta)

50 commenti:

  1. Tesoro :-*
    quando hai scritto il "sentitamente" eh? due secondi prima di pubblicare? :))))
    Intanto, non ho fatto nessuno sforzo, ho approfittato subito dell'occasione per papparmi tutta quella marmellata usata per le foto! hai visto quanta ne ho usata, sì? :)))
    Ottima, come tutti i dolcissimi doni che mi hai mandato.... mi arriva un paccone (una volta mi arrivò pure una scala:))) a sorpresa, e chi poteva essere?? La dolcissima, amorevole, generosa, preziosa Amica
    Grazie lo dico io a te, e pure il resto della famiglia a dire il vero :)))
    E' stato un caso che sia rimasta quella marmellata, nascosta involontariamente in uno scomparto del frigo, perché il resto ce lo siamo spazzolato tutto in pochi giorni!
    Grazie a te tesoro, sulla marmellata che ti devo dire... meravigliosa come te!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ps. e poi, come ti dicevo ieri, felicissima di vedere la tua marmellata sul mio pane!
      Non è straordinario, a tanti chilometri di distanza? è stato come prendere il tè insieme, ieri!

      Elimina
    2. Tam!

      E mo' che ti dico io a te??

      Forse si..., la cosa più bella è stata la mia marmellata sul tuo pane!
      Della serie, come chilometri e chilometri possano essere annientati da un pensiero così stupendo come il tuo! :))))))

      Un forte abbraccio.
      :*

      Elimina
  2. E, come sempre, divoro le tue parole, lasciandomi travolgere dalla scorrevolezza e dalla passione di cui sono ricche. Sai che questa è la mia marmellata preferita? Già, non lo dico per compiacenza, ma la marmellata di arance è pazzesca (insieme a quella di mandarino, se devo proprio dirla tutta :D). Anche io da bambina non le adoravo. Preferivo il cioccolato, quel cioccolato, che oggi neanche riesco a nominare :D
    La meticolosità con cui hai tagliato a striscioline le scorze ti fa onore, ma.... davvero tu hai le TUE arance???? Potrei morire..... Quindi, una colazione insieme potrebbe significare tutto questo? ^_^
    Gioia mia, forse sarò ripetitiva, ma in questo condominio ci sono solo cuori speciali. Il supporto di Tam è preziosissimo, ma tutte e tre lo siete. Indistintamente. E io mi perderei tra i vostri racconti e le vostre prelibatezze.
    Un abbraccio tentacolare, dolce anima <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dolce Erica :))))))))

      Ebbene si, arancia e mandarino si contendono un bel primato in termini di preferenza... e infatti ogni anno è sempre una super produzione di barattoli, barattolini e anche barattoloni... :DDD
      Chissà perché da bambini preferivamo quelle che oggi invece consideriamo quasi delle schifezze! Ma meno male che crescendo i gusti cambiano ;)))

      Tagliare le scorze a striscioline??? Vuoi saperlo??? E' terapeutico...
      Gesto ritmico e ripetitivo, condito dalle esalazioni degli olii essenziali che si sprigionano al taglio! Il piacere di questa marmellata inizia con la sua preparazione :))))))

      Colazione insieme????? Succederà, sappiamo che succederà e per ora dobbiamo solo pazientare!

      Quanto invece ai cuori del condominio, beh..., ci fa piacere che hai colto il nostro essere preziose l'una per l'altra e il tuo perderti nei nostri racconti, invece, ci riempe il cuore!!!
      Proprio come il tuo abbraccio tentacolare che mi piace un casino!!! :DDDDDD

      Ricambio con un bacio immenso e pieno di affetto :* :* :* :* :* :* :* :* :*

      Elimina
    2. ^_^ Non riesco a smettere di sorridere....

      Elimina
    3. Oh che bello!!!!!!!!!!!!! :))))))))))))))))))))))))))))))))))))))))
      Come son felice!!!

      Bellissima giornata dolce fanciulla :*

      Elimina
  3. Ohhhh finalmente qualcuno (tu, cara Emmettì) è riuscito a mettere ordine tra gli appunti sparsi nella mia testa!! E non mi riferisco tanto alla differenza tra "marmellata" e "confettura" quanto alla distinzione tra esse e composta e gelatina!!!
    La mia confettura preferita è quella di ramassin (stavo già utilizzando il termine "marmellata" annullando completamente quello scritto sopra ^_^) perché è dolce mentre la marmellata di arance ha un gusto un po' troppo amarognolo per le mie papille.
    Però ti posso dire che proverò senz'altro questa tua ricetta! Voglio provare questa meraviglia...! Sai che crostate da capogiro?!?!?! :-D
    Ma quanto siete belle voi 3?
    Vi adoro tutte!!!!
    Un bacio immenso! TAUUUUUUUUUUUUUU

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eccola qua la mia ventata di allegria!!!!! :))))))))))))))

      Anche io prima di preparare il post avevo un sacco di confusione in testa circa composte, gelatine e confetture sai?? E' servito anche a me approfondire ;)))

      E che ti dico di questa marmellata??
      Che se la proverai nonostante non ti piaccia il gusto amarognolo (ma questa credimi, non ne ha molto), mi farai doppiamente felice!
      Hai colto in pieno con le crostate da capogiro...
      In abbinamento con la frolla è qualcosa di pazzesco!

      Noi tre siamo belle???
      Ahahhaahaahaahhaahahahahahhahah....
      Anche noi ti adoriamo RIccia!

      Elimina
  4. Uhmmm questa marmellata mi sa che la conosco :)) Non solo me ne hai regalato un barattolo ma l'ho anche rifatta e confermo che è buonissima! Anche per me resta una delle mie preferite, molto buona, fidatevi. Per quanto riguarda la rossa ... questa è amicizia: trovare il tempo per gli amici, anche quando il tempo è tiranno e sai che all'altro fa piacere quello che ti stai apprestando a fare. L'amicizia non è il bene proprio, ma il bene dell'altro. E' difficile e faticoso, sopratutto in questi tempi sempre di corsa ma è un dono molto prezioso. Mi pare che Tam te l'abbia dimostrata di brutto; guarda che belle foto ti ha regalato! Brava Tam
    Un abbraccio a tutte e tre donzelle.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti trovo qui e mi emoziono per aver avuto la gioia immensa di aver ricevuto la tua telefonata!!

      Dolcissima Terry, quanto è vero quello che dici sull'amicizia...
      Una cosa così preziosa da non dover mai correre il rischio di rimanere senza, soprattutto nel donarla!
      Grazie per queste parole così belle che ci hai lasciato! :))
      E grazie anche per aver replicato questa marmellata, perché so che mentre la facevi mi hai anche pensata! ♥

      Ti abbraccio fortissimo :* :* :*

      Elimina
  5. Meravigliosa questa marmellata!!! la adoro anch'io e la faccio, pressapoco, come te. E' preziosa sia da gustare così, sia per preparazioni golose!!! bravissima mia cara. ottimo post, esaustivo e bellissimo , anche da vedere!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mimma!!!! :)))))))))

      Giusto ieri, mentre terminavo questo post, ho visto il tuo sulla marmellata di mandarini (senza però avere il tempo per soffermarmi un attimo in più) e ho sorriso pensando:
      oggi Mimma con la marmellata di mandarini e domani io con la marmellata di arance! W la Sicilia!!!! :DDDDD

      E' così bello poter conservare il gusto di questi due agrumi straordinari sottoforma di marmellata, vero??? ;)
      Passerò presto a rubarti un assaggio della tua... :DDDD

      Grazie per aver apprezzato questa realizzazione con la dolcezza che sempre ti contraddistingue!
      Un caro saluto e l'augurio di una buona serata! :*

      Elimina
  6. MT che spiegazione esaustiva della differenza fra confetture e marmellate... a casa mia tutto è marmellata, non importa con cosa sia fatta....
    Ma marmellata e arance a parte... ma quanto siete belle in questa palazzina? Leggervi. leggere il vostro legame rende una giornata speciale, fa capire che l'amicizia esiste!!!! Belle tutte e tre!!!!
    Appena ho un pò di calma la provo la marmellata!!
    Un bascione belle donne!!!!! <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahhahahahahahaahahaahhahahahahaha Pattypa...!!!
      Non credere, anche per me, fino a qualche anno fa, era tutta marmellata eh??? :DDDDDDDD

      Se il nostro legame è riuscito a rendere speciale una giornata, beh, allora quella speciale sei tu, che hai saputo cogliere e leggere fra le righe quanto un'Amicizia possa essere forte e viva anche se le distanze non aiutano,,,!!

      E noi ricambiamo il tuo bascione, con la stessa simpatia e affetto con cui tu ogni volta passi di qua!
      Buona serata a te e agli abitanti del Castello .-* :-* :-* :-* :-* :-* :-* :-*

      Elimina
  7. Che bello questo post!
    Siete speciali voi, tutte e tre... :o)
    E bella anche questa marmellata! Io ho ancora qualche barattolo della mia fatta con i pompelmi rosa... si fa uno scambio a scopo di studio???? :D :D
    E cosi' basta mandare a Tamara un pacco con dentro le cose da fotografare e lei rispedisce indietro delle foto perfette? Tamara, parliamone, io ho torte, biscotti, marmellate, pagnotte, sformati, zuppe... ;o)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Franci!!!!!!!!!
      I tuoi scambi a scopo di studio mi fanno morire!!! Certo che lo facciamo!!! :DDDDDDD

      E poi mi hai fatto morire con la storia di Tamara e le foto!!
      Ahahhahahhhhahhahahahhhahhahahahhhaahahahhaha..., bellissima sei!!!

      Bacio immenso e..., organizziamoci! ;)

      Elimina
  8. Eh. Che dico? Superba l'esecuzione della marmellata.
    Interessante scoprire tutte le differenze e distinzioni tra marmellate, confetture, gelatine e composte. La storia... Incredibile.
    Le foto e il sentitamente
    Che belle siete. :*:*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Silvia...

      Tu ne sai qualcosa eh???
      Ricordo perfettamente cosa hai fatto con le pittule...
      E sappiamo quanto sia bello!!! :)))

      Ecco, io non potrò mai supportarvi con le foto, ma con tutto il mio Amore, sempre!!!! ♥

      Elimina
    2. Giò, questa sfilza di cuoricini che mi hai lasciato te li rendo tutti in termini di baci!
      Sei Speciale...
      :-* :-* :-* :-* :-* :-* :-* .-* :-*

      Elimina
  9. che marmellata anche con le scorzette che la rendono ancora più.....più tutto insomma,grazie per le precisazioni,i consigli e le varie spiegazioni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Paola, forse sarò ripetitiva, ma ogni volta che ti leggo rimango con un sorriso stampato sulla faccia perché sei presenza costante ed affettuosa in tutti i nostri post!

      Grazie! :))))))))

      E si..., la marmellata con le scorzette è... "più tutto"!!!!! :)))))))))

      Elimina
  10. Quella di arance è sul podio delle mie marmellate preferite (o meglio, la mia marmellata preferita, perché le altre sono confetture...). Tra i miei sogni ad occhi aperti c'è quello di avere un giorno un giardino con tanti e profumatissimi alberi di agrumi (oltre che un imponente fico) per poter utilizzare i frutti in mille modi diversi. La ricetta me la salvo comunque, anche se la qualità delle arance su cui riesco a mettere le mani di questi tempi è ben lontana da quella dei frutti raccolti dalla pianta.
    Buona giornata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E così, insieme ad Erica più su, siamo in tre ad aver messo sul podio la marmellata di arance eh???

      Avere la possibilità di raccogliere la frutta dai propri alberi è un valore che non ha prezzo e mi auguro tu possa realizzare presto il sogno di avere un giardino tempestato da arance, mandarini, limoni e un imponente fico!!! ;)))

      Grazie Giulia :))
      Buona serata a te! :*

      Elimina
  11. La adoro!!! E ho una vagonata di arance dei suoceri con cui voglio fare la marmellata ma non avendola mai fatta di arance ero un po' nel marasma su che metodo seguire!! Questo direi dai commenti e dalle foto che è vincente quindi il fine settimana che viene marmellata di arance sia!!! Grazieeeeee!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Silvia! :)))))))))))

      Che bello avere le arance di casa!
      Sarò felicissima se vorrai provare questa ricetta e se hai bisogno di qualche chiarimento, non esitare a scrivermi!
      Grazie per esser passata :))

      Ti auguro una giornata bella!

      Elimina
    2. La provo di sicuro perché è la mia passione però devo trovare modo di disinfettare le bucce. Cercherò in rete e vedrai che qualche sistema lo trovo.. Grazie a te della stupenda e dettagliatissima ricetta tesorina ♥

      Elimina
    3. Gaietta bella!!!!!!!

      Felicissima che ti sia piaciuta questa ricettina :))))

      Ma dimmi, perché hai necessità di "disinfettare" la buccia delle arance??
      Potresti usare del semplice bicarbonato in una soluzione ad alta percentuale oppure qualche goccia della famosa Amuch..., ma no! meglio il bicarbonato ;))))

      Grazie a te se la farai!
      Bacio con lo schiocco :*

      Elimina
  12. molto ma molto dettagliata la ricetta, grande complimenti per i magnifico risultato

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Günther!! :))))))))

      Grazie per aver apprezzato la ricetta!
      Son felice ti sia piaciuta.

      Un caro saluto e buon pomeriggio!!
      A presto. :))))))))))))

      Elimina
  13. Finalmente riesco a leggere questo meraviglioso post!
    Che piacere leggerlo...
    ...e che spettacolo le tue marmellate
    ...e che delizia le tue arance che conosco bene!! ;)

    E poi mi piace l'idea dei 12 passi! :))))

    Le foto di Tam? che dire....Ormai sta oltre! :))))

    p.s. si può apricottare sui baicoli...?
    :))))))

    BaScioni! :* :* :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Piero! :)

      Felice che tu abbia apprezzato il post..., la marmellata... e le arance!!!
      Ma si..., apricottiamo pure i baicoli... :DDDD

      Le foto di Tam ormai sembrano dei quadri eh??

      BaSci pureatté :*

      Elimina
  14. un post scritto dettagliatamente in ogni piccolo particolare da stampare e incollare nella mia agendina che lascero' alle mie gemelle
    bellissima marmellata
    complimenti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Veronica! :)))))
      Benvenuta nel nostro condominio e felicissima di leggerti!!!

      Mamma mia che onore!!
      Addirittura da stampare ed incollare su un'agendina??? :-O
      Troppo buona... :))

      Però mi fa piacere tu abbia apprezzato i dettagli del post e anche la marmellata!
      Se avessi potuto mettere qua un barattolino e qualche cucchiaino sparso per far assaggiare a chiunque passasse di qua, sarebbe stato ancora meglio...., non trovi??
      Chissà che un giorno con la tecnologia che galoppa alla velocità della luce non si arrivi anche a questo!!

      Un bacino dolce alle tue gemelline, anzi due!!! :-* :-*

      Grazie ancora della tua visita!
      Buon fine settimana :))))

      Elimina
  15. preciso e dettagliato, della serie: non si può sbagliare.
    mica come me che mi scordo di mettere i pomodori nell'aggrassatu ahahahahahah (e lo so, che poco da ridere)
    poi devo dire, precisione e dettagli a parte che mi pare una marmellata eccezzzzziunale veramente, e poi si parla anche di scorze d'arancia,non potevo capitare più a proposito, no?
    Se capito delle arance "giuste" voglio provarla anche io.
    Un'ultima cosa voglio scriverla a proposito dell'amicizia. Ci sono gesti che parlano d'amore e quello di Tam è un poema. Io dico che un motivo ci sarà.
    vi abbraccio ambedue persone speciali
    Cla

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco la Cla!!! :))))))
      Ciao beddha beddhissima!

      Ahahahhahahahaahaahhahahahahhhhhahahhahahahahhahahah i mancati pomodori nell'aggrassatu...; ma cosa importa! Tanto l'avevi scritto che si poteva fare anche in bianco no??? :DDDDDDDD

      Ma tu lo sai che io ogni volta che sbuccio un'arancia ti penso???
      Proprio in virtù del bellissimo nome che hai scelto per il tuo blog??? :))))

      Dai, speriamo tu possa trovare un paio di chili di "arance giuste", e semmai potrai provare questa marmellata un giudizio obiettivo di un'altra amica siciliana mi farebbe davvero piacere ;)

      Quanto all'amicizia, cosa dirti???
      Le tue parole mi hanno lasciata così..., imbambolata..., perché son preziose e perché sono arrivate dritte dritte al cuore!
      Infinitamente grazie ♥

      Buon tutto bella Cla!
      Ti abbraccio.

      Elimina
  16. Ah ah, l'ho fatta!!
    Dico solo che è perfetta!! Basta????
    Grazie e buona Domenica!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ooohhhhhhhhhhhhhhhhhhhhh Silvia!!!
      Che bello!!!!!

      GRAZIE! GRAZIE! GRAZIE! :))))))))))))))))))))
      Per esserti fidata, per aver provato subito subito questa ricetta, e... per esser tornata qui a dirmelo!

      Felicissima sono, che ti sia piaciuta e che tu l'abbia trovata addirittura perfetta!
      Ti meriti proprio un grosso bacio! :-*

      :)))))))))))))))))))))))))))))))))))))

      Elimina
    2. Ma grazie a te!! Avevo tutte le congiunture astrali favorevoli, dalla ricetta giusta, al tempo, alle arance naturali, non potevo non farla!! E poi se non mi fido di voi sto fresca!! L' ho solo personalizzata con una stecca di vaniglia, mi piace da matti con l' arancia e quando apro il primo vasetto la pubblicherò con un link a te grosso come una casa!!
      Buona settimanaaaaaa!!!

      Elimina
    3. Evviva alle congiunture astrali favorevoli allora!!! :DDDDDD

      Ottima la personalizzazione con la vaniglia.
      Io quando voglio esaltare ancora di più l'arancia, metto un po' di cannella ed è un binomio che amo!

      Grazie ancora Silvia bella, per il tuo entusiasmo e per tutto! :-*
      Buon inizio di settimana anche a te :)))))))))

      Elimina
  17. Bellissima ricetta, vorrei farla, ma pare che solo io non abbia capito una cosa: le bucce e la polpa sia delle arance che del limone DEVONO essere private della parte bianca (il cosiddetto albedo) o la devono contenere? Inoltre vorrei chiederti se hai una ricetta per una marmellata di SOLO succo di limone. Infatti, molto spesso mi ritrovo ad avere tanti limoni da cui è stata tolta la buccia e poi se non uso in pochi giorni quei limoni "nudi" vanno subito a male, ma non so come sfruttarli se non trovando una ricetta di marmellata di solo succo. Hai tu qualcosa di buono da propormi? Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Vera :))))))))
      Felice di leggerti!

      Allora, rispondo subito ai tuoi dubbi: le arance devono essere pelate a vivo come si vede nella foto del passo passo e non importa se di albedo ne rimane qualche traccia, mentre il limone quello deve avere solo la polpa e tutto tutto l'albedo essere eliminato ;-)
      Oddio, mica lo so se sono riuscita a farmi capire sai???
      In caso contrario non esitare a chiedermi ancora eh???? Che in questi giorni con la lingua italiana ci litigo! :))))

      Quanto invece alla sola marmellata di limoni con il solo succo, ahimé non so aiutarti perché non ne conosco alcuna.
      l'unica cosa che mi viene in mente per non sprecare comunque tutto quel buon succo è quella di farne una spremuta vera e propria, e poi versarla nei sacchetti freezer per fare i cubetti di ghiaccio e congelarla.
      In questo modo, potrai avere sempre del succo di limone fresco che non essendosi ossidato, può essere usato per una buona tazza di the, per un dolce, per una fresca limonata d'estate...
      Vuoi mettere??? Avere del succo di limone sempre fresco???

      Mi spiace non poterti aiutare di più... :-/

      Torna pure per qualunque dubbio!
      Grazie Vera :)))))))))))

      Elimina
  18. Perdonami, eh, ma anche le bucce non devono contenere l'albedo? Vorrei essere sicura perché ho paura di fare una marmellata troppo amara. Scusami, eh, ma sono un po' tonta! Per quanto riguarda il succo, invece, a casa mia nessuno vuole d'estate la limonata! Strano, eh, però è così per quello chiedevo se esisteva una marmellata con solo succo di limoni. Beh, se ti capita sotto mano qualcosa..... Grazie ancora

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eccomi cara! :)))
      Allora, la buccia che inserisco nella marmellata (quella di una'arancia su tre) la prelevo con un pelapatate in modo da farla rimanere sottile e senza albedo ;-)

      Quanto al succo, mi dispiace, per ora non mi viene in mente altro..., ma starò con gli occhi bene aperti se mi capita qualcosa e correrò a dirtelo!

      Un caro saluto e grazie se proverai questa ricetta!
      Buona serata :-)

      Elimina
  19. Mooolto beneeee!!!! Grazie per la gentilezza e disponibilità. Credo proprio che la proverò....anzi, sicuro! Buona serata anche a te

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vera, ma grazie a te per essere stata così attenta a questa preparazione!!
      Allora aspetto tue notizie per sapere se ti sarà piaciuta ;-)

      Elimina
  20. adoro questa marmellata e ne faccio quintalate ma, con un procedimento un pò diverso...quindi voglio provare la tua !!! eccellente post, esaustivo e con foto spettacolari!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo credo bene Mimma!!
      Con quelle arance spettacolari che avete nella meravigliosa terra di Sicilia chissà che buona che viene! :)))))))))))

      Grazie ancora per i tuoi apprezzamenti al post e alle foto!
      Un caro abbraccio ed un bacio :-*

      Elimina

Sono graditi tutti i commenti, anche quelli da Anonimo, purché firmati, come regola base di buona educazione.