martedì 13 settembre 2016

Torta al caramello salato e ganache al cioccolato, sinteticamente "Torta Giulio" di Ernst Knam, una delle cinque torte.



♪♫• L'estate sta finendo E un anno se ne va Sto diventando grande Lo sai che non mi va. In spiaggia di ombrelloni Non ce ne sono più È il solito rituale Ma ora manchi tu Uh uh uh. •♫♪ Uoh oh oh oh.♩.¸¸♬´¯`♬

Stremate, stremate, le streghe son tornate! Sì, stremate da questo riposo esagerato, da 'ste vacanze lontane dalle cucine e dai vicini di blog! Stremate dal caldo, dalle zanzare, dalla pioggia e dal controllo delle calorie! Basta pancia in dentro e petto di pollo a tavola, l'estate sta finendo e finalmente possiamo ricominciare a peccare caloricamente come solo col cioccolato si può, se poi a questo si aggiunge uno strato di caramello salato e un guscio di frolla al cacao e la firma di Ernst Knam (su 9 lettere solo 2 vocali), allora la trasgressione è irresistibile.

Incredibile come una torta così goduriosa sia anche così semplice da fare. Difatti quest'estate l'ho fatta e rifatta tante volte (ehm ma chi l'ha detto che il cioccolato d'estate non si mangia??), sbizzarrendomi con varie decorazioni di frolla e diverse aromatizzazioni della ganache. Come suggerisce il titolo, in questo dolce la ganache al cioccolato fondente e il mou salato si adagiano lussuriosamente su un letto  guscio di frolla al cacao e vaniglia. Non fatevi ingannare dalla lungaggine delle mie descrizioni, ormai lo sanno anche i sassi che sono lunga, fidatevi di questa sintesi: frolla, mou, freezer, metti la cera togli la cera, coltello caldo, piattino, forchetta, papille gustative, bip bip bip! Tutto qui!


O.T. Knam, io ti ho visto in carne, ossa e camice bianco, sei un gran gnocco, decisamente più gnocco dal vivo che dal morto, insomma di quanto appari in tv o in foto. Eri ospite all'Agrogepaciok l'anno scorso,  disponibile, allegro, vezzoso coi tuoi occhiali rossi e il sorriso inaspettato, ma te lo dico: con questi occhiali (no, ma cliccate, vi prego!) mi hai perso una vagonata di punti in una botta!

Dimenticavo! La Giulio è una delle 5 torte per il mio compleanno, a giugno. Quanti anni ho compiuto? Non ve lo dico neanche stremata, rimarrà un segreto che manco Fatima, vi dico solo che ne ho fatta una per ogni decennio, non dirò altro neppure sotto tortura!  

Piccola nota: la torta si chiama "Giulio", come uno dei figli di Knam a cui il re del cioccolato ha dedicato questo meraviglioso dolce.
 


RICETTA

Ingredienti per torta tonda cm 20 (26) [20 quadrata]

Pasta frolla al cacao
200 (340) [260] g di farina
125 (210) [160] g di burro
125 (210) [160] g di zucchero semolato
  55   (90) [ 70] g di uova intere
  40   (70) [ 55] g di cacao amaro in polvere
      (8)   [6] g di lievito in polvere
   2      (3)   [2] g di sale
1/2  bacca di vaniglia

Mou salato
100 (170) [130] g di zucchero semolato
100 (170) [130] g di panna fresca
  90 (150) [115] g di burro
   2     (3)     [2] g di sale di Maldon ( io ho usato del sale comune)

Ganache al cioccolato 
180 (280) [210] g di cioccolato fondente (minimo 60 %)
150 (230) [175] g di panna fresca liquida


PREPARAZIONE

clicca sull'immagine per ingrandire
Frolla
Setacciare farina, cacao e lievito e versare le polveri nella planetaria o nella ciotola.
- Aggiungere il burro freddo tagliato a tocchetti e mescolare velocemente col gancio a kappa o con l'olio di gomito fino ad ottenere una sottile sabbiatura.
- Sbattere le uova insieme allo zucchero, la vaniglia e il sale.
- Versare nella sabbia e mescolare velocemente nella modalità scelta (macchina o mani).
- Formare un panetto, avvolgere nella pellicola e far riposare in frigo almeno 3 ore. Ma anche fino al giorno dopo, come tutte le frolle più riposa in frigo e meglio è.

Guscio
- Arrivato il momento di preparare la torta, tirar fuori la frolla dal frigo, lavorarla un po' con le mani per renderla lavorabile e decidere come rivestire lo stampo.
  I miei criteri sono questi: 
   Se faccio la torta per casa mia, senza occasioni particolari (se non il desiderio di peccare cioccolatosamente), allora stendo la frolla fra due fogli di carta forno in una misura più grande dello stampo, schiaffo nello stampo sistemando i bordi alla meno peggio e procedo.
  Se invece la torta è destinata ad una occasione speciale e necessita di una cura particolare, procedo come sotto.
- Stendere la frolla tra due fogli di carta forno ad una altezza di 4 mm e coppare nella misura esatta
clicca sull'immagine per ingrandire
del fondo dello stampo (magari aiutandosi con la stessa tortiera).
- Posizionare sul fondo della tortiera conservando solo la carta forno sotto. Riporre in frigo mentre si prepara il bordo.
- Sempre aiutandosi con la carta forno, stendere una striscia di frolla lunga quanto la circonferenza della tortiera, alta 3 cm e spessa 4 mm. Far indurire in frigorifero qualche minuto per rendere più facile le operazioni successive.
- Eliminare uno dei due fogli di carta, imburrare il bordo dello stampo, e con delicatezza farvi aderire la striscia di frolla (io l'ho divisa in due ch'è più facile) dalla parte con la carta.
- Bucherellare il fondo con una forchetta, ricoprire di carta forno e legumi o altro peso, per non far gonfiare troppo la frolla. Per ottenere un guscio perfetto foderare con lo stesso sistema di carta forno (disco sul fondo e striscia sui bordi) e riempire di legumi o riso fino all'orlo.
- Infornare a 180 gradi forno statico o 165 forno ventilato, cuocere 15 minuti.
- Estrarre lo stampo, eliminare legumi e carta, portare a cottura per altri 5/10 minuti.
- Far raffreddare completamente la frolla prima di estrarla con estrema delicatezza!

Mentre la frolla si fredda, preparare il
Mou salato
- In una pentola dal fondo spesso e largo versare lo zucchero, accendere il fuoco a fiamma medio
clicca sull'immagine per ingrandire
bassa e aspettare, senza toccare, che si sciolga.
- Appena sciolto, prima che scurisca, versarvi la panna bollentissima in due o tre volte, mescolando velocemente. La differenza di temperatura fra la panna e lo zucchero (che fonde a temperatura maggiore di quella utile alla panna per bollire) causerà un ribollimento notevole, occhio agli schizzi! Lo zucchero sciolto tenderà a indurirsi, continuare a mescolare a fuoco bassissimo fino a quando non si otterrà una crema omogenea (5 minuti circa).
- Spegnere il fuoco e aggiungere il sale e il burro. Anche in questo caso, mescolare finché quest'ultimo non si sarà emulsionato perfettamente alla crema.

Versare nel guscio di frolla e far indurire circa mezzora in freezer. (Io per sicurezza, dopo averlo estratto dallo stampo, eliminato la carta forno e fatto raffreddare su una gratella, lo rificco nello stampo, così che sia più facile metti nel freezer togli dal freezer, metti nel freezer togli da freezer, metti la cera togli la cera)

Mentre il mou si fredda, preparare la
clicca sull'immagine per ingrandire
Ganache
- Tritare il cioccolato.
- Bollire la panna (sul fuoco o al microonde).
- Versare il cioccolato nella panna.
- Mescolare fino a quando il cioccolato sia completamente sciolto e la ganache cremosa.
- Far intiepidire.
(A volte procedo in altro modo, sciolgo il cioccolato al microonde e poi vi unisco la panna calda poco alla volta).
Versare sul caramello, far indurire ancora mezzora in freezer.

Conservare in frigorifero.

Come detto su, più facile a farsi che a dirsi, soprattutto a dirsi lungamente come dico io!

 


DI PERTINENZA


CONSIGLI  

Se si vuol preparare una dose di ganache maggiore o minore di quella indicata, si tengano in  conto le dosi che sono: per una parte di panna calcolare 1,2 parti di cioccolato.

Con gli avanzi della frolla si possono fare dei biscottini con le forme preferite per decorare la torta, a seconda delle occasioni. Io ne ho fatte di ogni foggia, anche le più impensate.

Si può profumare la ganache, lasciando in infusione nella panna: vaniglia, peperoncino, pepe, buccia d'arancia, caffè solubile, rum. Oppure aggiungere alla ganache zeste d'arancia grattugiate o canditi. O  sostituire parte della panna con frutta frullata (banane, lamponi, mango), oppure ancora aggiungere frutta fresca.

Per ottenere un taglio della torta pulito ed elegante, usare un coltello a lama liscia bagnato in acqua bollente e passato velocemente in un panno per eliminare l'eccesso d'acqua. Il coltello caldo taglierà le creme evitando che queste si attacchino alla lama sporcando la fetta.

 Tamara


Ricetta e spunti trovati QUI







 DIVAGAmente a proposito di occhiali 

(chiedo venia per l'uso scellerato dei puntini. 3, i puntini sospensivi la grammatica vuole siano 3 seguiti dallo spazio, diciamo che sto per usufruire di licenza prosaica)

Sono una donna asimmetrica.
Ho un linfedema alla gamba sinistra. Quindi la gamba sinistra è, a seconda dei giorni,  dello scirocco della tramontana,  di quanto sia grassa o magra,  da quanto mi curi o mi trascuri, più gonfia o molto più gonfia dell'altra.
Anche la caviglia sinistra è più voluminosa della destra.
E il piede sinistro più tondo dell'altro.
La gamba sinistra ornata di cicatrici belle e brutte.
La gamba destra liscia come una pesca.
Quando mi trucco vedo un occhio impercettibilmente diverso dall'altro.
Ho la riga ai capelli di lato.
Un seno più piccolo (!) dell'altro.
Il mignolo della mano destra è rotto.
Quello della mano sinistra no.

Ho un po' di astigmatismo miopico distribuito equamente ad entrambi gli occhi. Sono andata a ritirare  gli occhiali da sole nuovi da Alfonso, l'ottico. Tutta contenta appena arrivata a casa sono corsa davanti allo specchio ad ammirarmi un po' (ma proprio un poco).  Cavolo, sono un po' storti sul viso. Torno dall'ottico.
- Alfonso sistemami gli occhiali guarda vedi sono storti
- Ok, dammi qua... prova ora
- No Alfonso, non ci siamo vedi? qua stanno più su e qui più giù
- Dammi qua.................. prova ora
- Niente Alfonso, ancora. Dai, guarda, sono asimmetrici, ma non lo vedi?
- .............
- .............
- Tam non sono gli occhiali......
- ... ?
- ... è la faccia...
- ...
- ...
- ... Fanculo Alfonso!



59 commenti:

  1. Come ormai noto non amo il cioccolato, ma se me lo accoppi con quel caramello salato potrei strafogarmi di fette di torta! Ancora non ho provato a farlo, ma già il caramello lo adoro, poi mi è stato detto che quello salato è una libidine... nel dubbio va assaggiato all'istante!
    Un bacio :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tatiana, se ti piace il caramello sicuramente quello salato ti conquisterà! però se ci provi ti consiglio di metterne pochissimo, ma proprio una punta, assaggiare, ed eventualmente aggiungerne un altro pizzico, io la prima volta l'ho buttato che avevo esagerato ed era pessimo! quindi, occhio, però se trovi la "dose" giusta, è davvero molto molto particolare.
      Un bacione Tatiana grazie!

      Elimina
  2. Pancia in dentro e petto a tavola!AHAHAHHAAHAHAHAHAHAHAHAH ma come ti vengono????
    Orribili gli occhialetti del caro Ernst. :O
    Frolla dalle forme impensabili? Forse volevi dire censurabili! :)))))
    La torta come sai e come non è da me, già l'ho fatta riscuotendo un successo incredibile. Ma no, credibilissimo invece, quando si tratta delle tue realizzazioni. 👏
    Applausi socia!
    p.s. faccia storta, gambe gonfie e cicatrici? Tu sei unica anche in questo! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E difatti, che ti sia piaciuta subito è veramente roba da incorniciare l'evento!!!! E aspetto le foto, era davvero bellissima la tua quadrata e le tue decorazioni assolutamente... irreprensibili e pubblicabili :)))))
      grazie tesoro per averla provata subito!

      Elimina
  3. "Stremate" voi, ma il "tremate" lo direi a lui, a Mr. Knam. Occhiali o senza. Quella sezione di torta è a dir poco PERFETTA!!!!!!!! No, ma.... non ti ha proposto di andare a lavorare per lui? O meglio, non si è proposto di venire a lavorare per te? Ahahahahahah, sei una meraviglia Tam e questa torta è fantasmagorica!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahahahahahahah Erica bella! pensa che quando feci la sua Foresta nera lasciai un commento con link al post sul suo profilo facebook, tutta orgogliosa di mostrargli il mio risultato, e il mio commento è stato cancellato! altro che lavorare per lui :))))
      Ma chissenefrega, se piace a te e ad altre amiche, io sono più orgogliosa che mai!
      Che bello leggerti tesoro bello :-*

      Elimina
    2. Cosa leggo?!?!?!?!? Come si è permesso?!?!?!!!!!!
      Sto kzznstrzmnchn di Rnsststststs che pure se je regaleno e vocali sempre kzznstrzmnchn rimane!!!!! Io lo muoro a quello!!!

      Quando pubblicherò questa torta, la cui ricetta tu gentilmente mi anticipasti, manco lo cito! Tie'!

      :D :D :D :D :D

      BaScioni

      Elimina
    3. ahahahahahahhahahahahahahahahahahahah Piero!!!! bravo, muorilo, così impara! Devo dire che il nostro insuperabile Iginio Massari, a cui avevo invaso addirittura la bacheca con i link della mia Biancomangiare e quella di Eleonora (non capivo una mazza di facebook e quindi avevo pubblicato sulla sua bacheca!) è stato un signore, veramente! Quei link hanno campeggiato nel suo profilo per giorni!
      e non dico altro :)))

      ps. forse sul profilo di Knam c'è qualche filtro antispamming che impedisce la pubblicazioni di link esterni.

      Elimina
    4. ps. Piero, grz pr l t rdnt dfs, bc :-* :-* :-* :-* :-*

      Elimina
  4. Torta perfetta, Tam, come sempre!

    Secondo me l'uomo delle due vocali ti innalzerebbe, anzi meglio, osannerebbe al cielo!!!

    Il tuo socio (cioè io) può solo che inchinarsi e, umilmente, cercare di avvicinarsi alla tua bravura.

    BaScioni... asimmetrici!!! :)))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahahahah Piero, come dicevo ad Erica su, Ernsssttssstt rimanga d'ispirazione, io sono felice dell'apprezzamento di amici e socio! Ma che inchinarti oh! ché tu m'ispiri più di Errnsttnststst, non si contano le ricette tue che ho rifatto, sempre con grande soddisfazione, già prima che aprissimo il blog, per non dire che sei il nostro pigmalione :-* e Roma è la mia seconda casa, anzi, il mio primo condominio!
      Grazie caro, baScioni asimmetrici a te!

      Elimina
  5. Ma che meraviglia!! Ho l'acquolina in bocca! E'venuta perfetta, complimenti davvero. Il gusto me lo immagino e sarà divino :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Sanny! Il gusto è divino davvero, pur essendo una tora molto semplice è l'insieme dei tre elementi, equilibrati in modo perfetto, che ne fanno una torta davvero goduriosa :)

      Elimina
  6. La torta è un capolavoro: perfetta a dir poco, e immagino lussuriosa all'assaggio. Bravissima Tam!
    Ps: Sono contenta di rileggervi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Giulia, anche noi contente di essere tornate e di ritrovare le nostre amiche! e sì sì la torta è libidinosa Giulia!
      Un bacione dolcezza :-*

      Elimina
  7. Un'opera d'arte. Appena ho letto caramello e cioccolato mi sobo letta tutto il post e la ricetta x bene. Questa torta é davvero magnifica dentro e fuori!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mile da provare, davvero!
      Che bello tornare e leggervi :)

      Elimina
  8. Oddio che pura goduria!!! Per una volta questa torta di Knam mi sembra "abbordabilissima" nel procedimento e nella scelta degli ingredienti, la resa estetica è comunque bellissima, semplice e perfetta con la tua presentazione! Non vedo l'ora di farla!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì Silvia davvero facile facile, puoi preparare la frolla anche due giorni prima, così come il caramello. Però anche in giornata si fa subito, davvero, e la resa è decisamente superiore all'impresa! Fammi sapere se la fai, Grazie Silvia :)

      Elimina
  9. Ho una dichiarazione da farti (tanto non ci legge nessuno -(??) più o meno - Ti amo ♥ Mi siete mancate tanto. I tuoi articoli mi mettono sempre di buon umore (tranne quando mi cazzi). Lo so, sei sposata ma del resto lo sono anche io. Che problema c'è? Detto questo, amo anche questo dolce. Lo trovo sublime ... peccaminoso, vergognosamente goloso. Knam me lo guardo in replica il sabato pomeriggio e non è che lo trovi poi così affascinante, anzi. Spero che non mi legga ma mi sembra proprio bruttino. Con questi occhiali poi, nun se pò guardà! Però è bravissimo e allora chi se ne frega ... va beh, ok me ne vado. Guardate che vi aspetto alla raccolta di Panissimo eh!!!! Altrimenti non vi rivolgo più la parola! Un abbraccio carissime e bentornate!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahahahahahahhaha Terry, erano anni che non ricevevo una dichiarazione!!! Giuro non ti cazzierò mai mai più, però tu rifammi la dichiarazione ogni tanto ahahahahahahaha!
      Knam? dal vivo è decisamente meglio, forse perché l'ho visto sorridere per un pomeriggio intero, era rilassato e visibilmente contento, non c'è niente da fare, il sorriso e la gioia ci fanno più belli! E la torta la devi fare, la devi fare!
      Baci dalla tua... "storta" preferita :))))))))))))))))))))))

      Elimina
  10. Allora... è consuetudine iniziare sempre una dieta il lunedì ed io, da buona consuetudinaria, da ieri sono a dieta. Niente di veramente impegnativo, solo che dopo gli stravizi feriali, mi sono dovuta mettere un po' a stecchetto prima di esplodere.
    Tutto ciò premesso, io questa torta la faccio. La faccio perché la trovo fattibile senza grande stress. Gusci di frolla al cioccolato ne ho già fatti, ganache al cioccolato idem, solo il caramello salato mi è una novità, ma posso fare anche quello. Finita la dieta, alla prossima occasione in cui mi serve un dolce cioccolatosamente godurioso, ho già deciso che sarà questo.
    Ernst Knam: non credo siano gli occhiali a renderlo inguardabile. Voglio crederti che da vivo è gnocco, perché in foto non mi dice proprio niente.
    Last, but not least... il tuo simpatico ottico Alfonso mi ha fatto tornare in mente il Celledoni. Non conosci il Celledoni? Devi assolutamente conoscerlo! Ti lascio questo video che dura poco più di 12 minuti. E' lunghino, lo so, ma prenditi il tuo tempo per guardarlo, magari in un momento di relax. E' una gag del mitico Walter Chiari che risale a un'epoca lontana, quando io ero una bambina e l'Italia sapeva ridere delle cose semplici e pulite ;-)

    P.S. a proposito di cose semplici e pulite... biscotti dalle fogge più impensate? ahahahah... lo so io di che foggia erano quei biscotti, birbantella!!! ;-P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahahahahahahahahahahaha mitico Walter Chiari! Unico, inimitabile, di un eleganza, ora so per merito di chi, di Celledoni! Grazie grazie grazie per questo regalo! Sto ridendo da mezzora!
      ahahahahahahahahahahaha!
      quanto alla torta, alle fogge e a Knam... e niente, dopo Walter nulla più!!!

      Elimina
    2. ps. fra un commento e l'altro me lo sono rivisto due volte... mi sto ammazzando di risate, ho le lacrime agli occhi :))))
      potrei ribattezzare la mia torta Giulio, in torta della storta :))))))))

      Elimina
    3. Ahahahah! ma dai... torta della storta! ma stai a dare retta a quel trimone di Alfonso???
      (sì, lo so che trmòn è barese, ma è più o meno la stessa storia della fcazz, che nasce barese ma diventa patrimonio di tutta la Puglia ;-P )
      Baciuzz' :-*

      Elimina
    4. Ho letto solo ora del commento che ha cancellato il Knam da Facebook. Ecco, lui è un palese esemplare di trmòn elevato alla n :-/
      Gli avrà dato enormemente fastidio vedere che le tue torte si presentavano molto meglio delle sue...
      Trmòn...

      Elimina
    5. ahahahahahahhaha Trmòn è bellissima! sembra proprio... teutonico! Erssttsntnnt Trmòn!

      Elimina
  11. Ma siii per davvero!!! E' la prima cosa che ho pensato anche io quando l'ho visto: che orrore quegli occhiali! XD Meno male che c'è questa delizia di crostata a rimediare: se me ne arriva una fetta giuro che non lo prendo più in giro... ;-))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda, a me questo suo vezzo degli occhiali colorati me lo ha sempre reso simpatico, perché sono una nota di follia nel suo rigore teutonico, però questi no, questi sono orribili!
      ecco, ho dovuto rifare questa torta 5 volte per farmela superare :))))))))))
      Grazie Elisabetta!

      Elimina
  12. Grande Tamara!! Anche io ho puntato questa tota per il mio compleanno ma poi alla fine mi sono fatta la crostata al cioccolato classica, sempre di Knam, che però io non trovo troppo gnocco ma dato che è un cioccolataio coi fiocchi è comunque gnocco dentro, questa l' ho tenuta in serbo per poi!! E credo che non rimanderò ancora per molto l' esecuzione!! Adesso che so pure come non devastare le fette posso pure farla quando ci sono ospiti!!!
    Un bacio grande cara, buona settimana!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Silvia che bella sei, ogni volta che leggo il tuo nome sorrido e dico "eccola!"
      ecco, gnocco dentro mi sembra proprio la definizione più giusta per Errnsnssnsts!
      Silvia sì falla, vale davvero la pena, buona buona buona!
      un bacione dolcezza, buona settimana e GRAZIE!

      Elimina
  13. Ullallààààààààà!!! Ma che spettacolo di torta è questo?!?!?!?!?
    Bellissima la ricetta ma supercalimeravigliosa l'esecuzione, Tam!
    Rimango incantata dalla precisione, dai dettagli e da come ogni cosa è stata spiegata senza lasciare nulla di incompreso!
    Da fare quanto prima!!!!!!!!!!!!!
    Tam, è smepre un incanto leggerti! ♥
    Un abbraccio ed un bacio giganti! :-************

    p.s. ahahahahahhaahhahahahahaha, quando ho visto Knam, dopo aver inforcato anche io gli occhiali per capire se avevo visto bene ho esclamato "li voglio pure io così!" destando sgomento e sconforto in chi avevo accanto!!! :-/

    pp.ss. ppppppppppppppppppppppprrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrr ad Alfonso! :-DDDDDDDD


    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che tesoro sei! mi ha commosso che tu non abbia voluto leggere l'anteprima per "gustarti" il post in diretta :-*
      ahahahaahhahahahahaha però se osi comprarti gli occhiali di Ernsnnsnsnsnttttt giuro che ti costringerò a leggere le anteprime prima ancora di scriverle!!!!
      un bacione tesoro grazie!
      (prrrrrrrrrrrr Alfonso!)

      Elimina
  14. Aiuto...per un attimo ho temuto che fosse già Natale e di non essermene neanche resa conto, con tutte quelle stupende stelline dorate!!!
    ...e poi qui a venezia ci aggiriamo ancora attorno ai 30-32 gradi...
    Ma per fortuna che compio gli anni a gennaio, per cui per allora il freddo, forse, sarà arrivato...
    Stupenda è dire poco a questa torta!!!! Bravissima

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mila, confesso l'inconfessabile, sta torta è buona pure a ferragosto!!!!! Grazie cara!

      Elimina
  15. ECCOVIIIIIIIII!!!! Ben tornate stelasse del mio <3!!
    Questa torta mi pare il giusto modo per festeggiare l'esito catastrofico che di sicuro avrà la mia visita di controllo dalla dietologa, domani! :-) Non vedo l'ora :-)))
    Però...T@m...nelle foto che mi hai inviato via posta privata privatamente...me pareva un po' diversa, sai?! tipo più magra e + alta! in ogni caso molto ben dotata!!!!!! ahahahah
    che meraviglia la foto di quella fetta così precisa! e che dire delle varie dosi che proponi?? sei pazzesca! Ma volevo chiederti...non è che mi daresti le dosi per una tortiera di forma semi ellittica con un'estremità penta-stellata di 40cm??? ^_^
    ma rnstknm si è riprodotto??? ma con quegli occhiali lì????? pazzesco!
    però in effetti lui se li può permettere...c'ha un nome...che è un codice fiscale! fossi in lui anch'io me la tirerei! anzi d'ora in poi chiamatemi rccnccn!
    suona bene.
    ad ogni buon conto io dopo aver letto su fb che ha cancellato il tuo commento me so' risentita! anzi...ti dirò che mi sta pure un po' sul gozzo! Una cosa sola: non è che gli avevi scritto qualcosa del tipo "posso mostrarti la mia foresta nera??" perché magari ha frainteso (oltretutto non sa che sei rossa naturale)!!!! con un occhiale del genere me lo immagino bene a fraintendere! E poi...sarà abituato a stalkeraggi vari ed eventuali: di stalker è pieno il mondo!!
    ora mi placo che sennò scrivo un commento che è un post eterno!
    un bacione!
    P.S.: anch'io sono asimmetrica!! ma i dettagli ve li scrivo in privato :-D (esticazzi)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahahaahahahahahhaahhahahahahahaha Riccia e mi sa di sì, mi sa che gli ho detto proprio così!!! ahahahahahahahhaaha!

      esticazzi, vogliamo i dettagli in privato!

      Tu sarai responsabile della mia morte di risa eh!

      ahahahahahhahahahahahhahaha posso mostrarti la mia foresta nera ahahahahahahahhahahahhaahahahahahahha!

      Elimina
  16. Risposte
    1. Grazie Dani! un abbraccio grande a te!

      Elimina
  17. Cara Tamara, sempre meravigliose ricette. Asimmetrica, asimmetrica....Chi non è asimmetrico? Nessuno. L' asimmetria è un fascino. Non so se hai visto qualche anno fa hanno pubblicato la foto di un volto femminile dove una metà era l'esatta copia, girata, dell'altra. Il risultato era un viso scialbo e brutto. Le differenze fanno l'attenzione. E' vero. Ci sono foto di persone perfette. Tutte quelle passate da Photoshop. Parecchie belle attrici esistono solo con filtri e ritocchi. Oppure, in TV con luci abbaglianti particolari che - oplà - eliminano le rughe. Una volta si metteva un collant davanti all' obiettivo, per spianare. Poi, pensa al destino crudele delle cosiddette persone belle. Quando la bellezza svanisce quasi tutte impazziscono e diventano tragicamente grottesche bombardandosi lifting sbagliati e inutili perchè oltre certi limiti i tessuti cedono, e l' ex bella e invidiata diventa una maschera spaventosa. Saluti da Rimini.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vincenzo... che bel commento mi hai lasciato, cos'altro aggiungere?
      "le differenze fanno l'attenzione" è bellissimo. Condivido tutto, non mi piace la perfezione, il difetto mi attrae ed, eventualmente, mi fa notare la bellezza che vi è intorno. o dentro.
      "Le differenze fanno l'attenzione". Mi piace. Mi piace un sacco.
      Grazie Vincenzo!

      ps.I collant? ahahahahahaha quand'ero giovane e mi dilettavo con la macchina fotografica, usavo anch'io il collant e le carte colorate delle caramelle!

      Elimina
  18. Accipicchia a te quanto mi hai fatto ridere. Sono proprio contenta che siate tornate con tutti i crismi/pazzie di sempre e questa torta non aveva bisogno di grandi opere di convincimento ma quello che scrivi è parte del piacere della ricetta quindi sì, mi hai convinta. La faccio 😊😘❤️

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Silvia!!! felicissima di averti strappato qualche risata! e felicissima di ritrovarti! Che bello che bello che bello! Ti abbraccio dolcezza!

      Elimina
  19. Ma quanto è bella e PORCA questa storta... cioè, torta!
    Corro a comprare il petto di pollo da mettere a tavola, così tra sei-sette mesi di dieta preventiva la potrò fare!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahahahahah Franci!!! PORCHISSIMA! l'hai da fare, ma mica fra sette mesi, domani! Le porchetudini non si rimandano mai!

      Elimina
  20. Buon anno! Con questa torta abbiamo salutato il 2016... Un successo! È stata ribattezzata torta Maria, d mia cognata, che l'ha eletta sua torta preferita. Grazie per la ricetta e per tutte le indicazioni. Un unica domanda: La mia base era molto molto morbida, avrebbe dovuto avere la normale consistenza di una frolla giusto?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! e che bella sorpresa! felicissima che la torta Maria abbia salutato l'anno vecchio!
      Eh sì, in effetti la base è una frolla, dovrebbe essere frollosa, però è vero anche che poi si inumidisce in frigo e a contatto con le creme, quindi è normale si ammorbidisca e diventi tutt'uno con caramello e ganache. Se invece era morbida anche appena cotta, forse andava tenuta un po' di più in forno, sai, ogni forno ha tempi di cottura propri e unici, mai che si possa essere precisi con tempi e modi di cottura.
      Mi farebbe tanto piacere, se avessi scattato qualche foto, che ce la mandassi!
      Intanto ti ringrazio e ti auguro un promettente anno nuovo!

      Elimina
    2. Ho un pezzetto ancora in frigo, provo a fare una foto prima che arrivi l'ora della merenda...
      La frolla era molto umida cruda, anche dopo una mattinata in frigo, ho avuto un po di difficoltà rivestire il testo, cotta é una frolla a tutti gli effetti. Alla prossima ricetta... Ciao ciao

      Elimina
    3. Confermo che la frolla sia difficile da gestire, e se la frolla da cotta era frolla, allora è andato tutto come doveva andare! Ciao alla prossima! (aspetto le foto, ma se non ce l'hai fatta tranquilla, è che le mie socie ed io siamo così felici quando qualcuno realizza ne nostre ricette che abbiamo creato una pagina dedicata, QUI)

      Elimina
    4. Scusami, come ti mando la foto?

      Elimina
    5. Puoi mandarla via mail a Tamara.incondominio@gmail.com

      Elimina
  21. Complimenti, prendo ispirazione e la farò x un compleanno sabato. Posso giocare d anticipo e preparare prima la frolla e surgelata?isa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tu dici la base, già cotta o solo la frolla e poi la cuoci al momento? in ogni caso, direi di sì, a condizione che chiudi bene benissimo il sacchetto in cui la conservi, nel caso la congeli cotta magari rimettila nello stampo, così da non rischiare di romperla nelle manovre, e usa due sacchetti per esser certi che non entri aria umida che rovinerebbe la fragranza della base.
      Fammi sapere come sarà andata e grazie Isa!

      Elimina
  22. Ciao, ho preparato la frolla e surgelata. La cuocero' è completero' sabato,poi ti mando le foto, speriamo bene

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bene!! aspetto news, sono sicura andrà benissimo!

      Elimina
  23. Torta squisita davvero! Non riesco a caricare foto
    Se mi posso permettere io aumenterei le dosi di Mou e ganache perché è venuta Bassina...ho seguito le dosi per la 26....ma davvero una prelibatezza. Complimenti! Isa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Isa, felicissima ti sia piaciuta!
      le foto puoi mandarle via mail a tamara.incondominio@gmail.com, poi le inserirò nella nostra paginetta, se ti fa piacere (a noi sì, tantissimo!!!)
      Per quanto riguarda le dosi, ho aumentato, rispetto all'originale, un po' quelle della ganache, perché effettivamente era meno, e la prossima volta proveerò ad aumentare ancora un po' entrambe! grazie Isa!

      Elimina
  24. Ciao. Ho un dubbio,ti dici che se si vuole raddoppiare la dose di ganache si devono usare 2 parti di cioccolato e una di panna. Allora nelle dosi della tua ricetta non dovrebbero esserci 180 di cioccolato e 90 di panna? Non 180 e 150

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Monica! In realtà ho detto che, per una parte di panna bisogna calcolare 1,2 parti di cioccolato. Cioè, parti dal peso della panna, poniamo 200 g, e moltipli per 1,2, e ottieni il peso del cioccolato. 200x1,2=240, che sarà il cioccolato da usare.
      Nella ricetta ho usato 150 g di panna, quindi 150x1,2=180, il peso del cioccolato.

      Se invece vuoi partire dal peso del cioccolato, devi moltiplicare il peso del ciocco per 0,833 per ottenere il peso della panna.
      Per esempio, le dosi della ricetta 180x0,833=150.

      oppure, se hai una tavoletta di cioccolato da 250 g, il calcolo sarà: 250x0,833=208 (arrotondato), quindi 208 g di panna.

      Spero di essere stata chiara! Buona domenica!


      Elimina

Sono graditi tutti i commenti, anche quelli da Anonimo, purché firmati, come regola base di buona educazione.