lunedì 15 febbraio 2016

Un bouquet da mangiare: roselline di pasta brioche.


Dopo le graziosissime zampine di Silviai bellissimi musettimaialini di Tam, arrivo io con un'altra forma che gli impasti lievitati ci consentono di realizzare: un piccolo bouquet di boccioli di rosa.

Quando li vidi per la prima volta qui, rimasi affascinata dalla perfezione che Silvia, alias Gaia, diede a quell'impasto: caspita, sembravano veri quei boccioli!!
E mi promisi di provarci, pur conoscendo il mio essere maldestra e poco "raffinata" in certe manovre culinarie. ;-)
Quale occasione migliore, allora, se non quella di Panissimo di questo mese che raccoglie lievitati da mille e una forma?? :-)))

Detto e fatto ho pensato ad un impasto brioche; un impasto che volevo "leggero" (se così si può dire) in termini di zucchero e grassi. 
Quel che ne è uscito fuori è stata una brioche leggerissima e dalla sofficità unica!
Una sofficità che, come per il pane a pasta dura, penso sia dovuta alla laminazione dell'impasto (se pur fatta con "attrezzatura casalinga", leggasi "mattarello"!) che subisce una forte pressione per poi restituire al prodotto un'alveolatura fittissima ma soffice come un batuffolo di cotone.

Ecco dunque il mio primo bouquet tutto per voi!



Ideale per una coccolosa colazione, per un tea party (che ora spopolano in ogni dove) oppure, semplicemente, per voi e i vostri cari!
Siete pronti a mettere le mani in pasta con me?
Su le maniche allora, si parte! :-))

Ingredienti:  

250 g di farina 0 oppure tipo 1
100 g di farina Manitoba
150 g di farina di farro
130 g di latte
  90 g di acqua
  65 g di burro  (a temperatura ambiente)
  80 g di zucchero
    4 g di lievito di birra
1 uovo
1 cucchiaino di miele
1 cucchiaino raso di sale
estratto naturale di vaniglia
farina di riso per lo spolvero
zucchero a velo per la guarnitura finale


Miscelare prima, e setacciare poi,  i tre diversi tipi di farina.
Ricordiamoci che setacciare la farina è fondamentale per ossigenarla e permettere di ottenere due caratteristiche basilari per un lievitato:
- lievitazione ottimale
- massimo sviluppo in cottura.

Preparare il lievitino.  


In una ciotola sciogliere il lievito con l’acqua, aggiungere 150 grammi di farina (prelevati dalla miscela delle tre) ed impastare giusto il tempo di ottenere un panetto "grezzo"; mettere in una ciotola coperta con pellicola e lasciare riposare in un ambiente tiepido (ad esempio nel forno in compagnia di una tazza di acqua bollente) per 30 minuti (o comunque fino al raddoppio).

Preparare l'impasto.

In una planetaria (o in un’ampia ciotola se impastate a mano come me) mettere il latte, lo zucchero, il miele, l'uovo, l'estratto di vaniglia e mescolare bene.
Aggiungere il lievitino ormai pronto e farlo "sciogliere".
Unire un po' per volta tutta la farina fino ad ottenere un composto lavorabile anche a mano su un piano di lavoro. Impastare per almeno 10 minuti ed aggiungere il sale.
Quando sarà ben assorbito, aggiungere il burro in tre volte fino a che sarà incorporato del tutto e lavorare l'impasto fino ad ottenerlo liscio come una palla da bowling e fino al raggiungimento del cosiddetto "velo".
Avvolgere il tutto a palla e mettere a lievitare in una ciotola coperta con pellicola, fino al raddoppio.

Formare le roselline. 

Trascorso il tempo di lievitazione,  stendiamo l'impasto ad uno spessore di circa 3-4 mm. È possibile che in questa fase occorra infarinare un pochino il piano di lavoro; se necessario, farlo con della farina di riso.
Con l’aiuto di un coppa pasta da 6 cm di diametro, ricaviamo tanti dischetti.
Prenderne tre  per volta e, sovrapponendoli l’uno all'altro per circa 1/3 della loro superficie, arrotolarli su se stessi.
A questo punto, tagliare in due il rotolino con un tarocco ed ecco comparire, magicamente, le prime roselline. Mano a mano sistemarle già nei pirottini seguendo questo ordine: posizionare prima tre boccioli centrali e poi altri tre ai lati, due a sinistra e uno a destra; sistemare  fino ad ottenere un'armonica posizione di tutte le roselline che formeranno il bouquet.
Con i ritagli di impasto, procedere allo stesso modo.

Consiglio.
Poiché l'impasto è  un pochino elastico, i ritagli non saranno subito pronti per essere nuovamente lavorati e si farà un po' di fatica a stendere allo spessore millimetrico che serve (ma voi non abbiate paura, brandite il mattarello e rullate sui ritagli come se non ci fosse un domani!!).
Se volete evitarvi questa fatica, infarinateli leggermente (sempre con la farina di riso) e farli passare fra le braccia amorose, ehm... volevo dire fra i rulli della nonna papera! :-))))))))))

Terminati tutti i pirottini  (e tutto l'impasto) lasciare lievitare i nostri bouquet fino al raddoppio.
Prestare attenzione a che tutti gli spazi vuoti, inizialmente presenti nel pirottino mano a mano che si inseriscono i boccioli, vengano occupati nella fase di lievitazione (come nella foto accanto).

A raddoppio avvenuto, pennellare delicatamente la superficie con un po' di latte (magari aromatizzato ancora con qualche goccia di vaniglia) ed infornare a 175° per circa 15/20 minuti, ovvero fino a quando le rose saranno leggermente dorate.

Sfornare e, lasciar raffreddare un pochino per poi sistemare i piccoli bouquet in pirottini di carta per il servizio.



Solo prima di servire, cospargerle con dello zucchero a velo.
Diventeranno ancora più graziose alla vista e più zuccherose al palato!


Ed ora pronti, bocciolo dopo bocciolo, ad affondare il morso in questi piccoli bocconcini soffici e profumati!


Ecco qua, ce l'abbiam fatta!
E voi, le proverete??

Per comodità, vi lascio i miei tempi di impasto.
ore 20.30 lievitino
ore 21.30 impasto
lievitazione notturna (io ho messo la ciotola sul davanzale fuori in finestra)
ore 08.30 preparazione delle roselline
seconda lieviazione
ore 11.00 cottura

Un ultimo scatto, insieme al mio augurio

Siate lieti, sempre!




Queste roselline le appendo ai balconcini condominiali e poi volano, dritte dritte, nella raccolta di Panissimo#38, ideata da Sandra di Sono io, Sandra, e da Barbara di Bread & Companatico
e questo mese ospitata qui nel Condominio!


35 commenti:

  1. Tesoro bello, questo bouquet di roselline è di una bellezza imbarazzante!!!!
    :-)
    Il vostro apporto a Panissimo sta regalando una ricetta più bella dell'altra e devo dire che se dovessi scegliere la più bella
    (ma fortunatamente NON DEVO) non ti nascondo che avrei serie difficoltà!!!
    Il CUORE e l'AMORE che mettete in ogni preparazione rende tutto ancora più bello ed è proprio in virtù di questi che ad ogni vostro
    post mi ritrovo ad esclamare, con gli occhi a forma di CUORE: "Oddio ma sono un AMMMMMMMMOREEEEEEEEEEEEEE!!!!"
    Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Riccia tesoro!!
      Sono io ad essere imbarazzata per le tue dolcissime parole!! :-))))
      E sei tu il nostro AMMMMMOREEEEEEEEEEEEEEEEE perché ad ogni tuo commento ci regali tanti di quei sorrisi che dirti grazie è sempre poco!
      Come per il tuo affetto che non ci fai mai mancare e che è così prezioso!!
      Un abbraccio fortissimo a te dolcezza! ♥

      Elimina
  2. Nuvole a forma di fiore!
    Socia questi boccioli sono bellissimi, e la mollica è ovatta!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ammazza che occhio, socia!!!
      Hai visto benissimo! La mollica di queste roselline è soffice proprio come un batuffolo di ovatta!! :-))))

      Grazie dolcezza mia per aver apprezzato con così tanto entusiasmo questi boccioli! ♥
      Ti abbraccio forte! :-*

      Elimina
  3. Sono bellissime!!!
    Ti immagino mentre scatti le foto per l'ultimo collage... "Adesso stacco una rosellina... scatto... mmmmmhh che buona... ne stacco un'altra... scatto... gnam gnam... ancora un'altra... ciomp ciomp... scatto... ecco l'ultima... scatto... munch munch... e l'ultima mica possiamo lasciarla qui tutta sola!!"
    Cosa non si fa per amore dell'arte! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahahahahahahahhaha, Franci!!
      Mi hai vista??? Eri dietro alla finestra eh??? :-DDDDD
      Eh già, per amore dell'arte questo ed altro!! ;-) ;-) ;-)

      Elimina
  4. Peccato che non volino anche nel mio pancino ... stupende cara Emmetti! Come te, aggiungerei. Sembrano soffici come nuvole. Le ho fatte anche io, in versione modo-dose ma con un unica rosa. Tu hai fatto come dei piccoli bouquet di roselline mignon. Bravissima! Siete state tutte bravissime a inventarvi tutte queste forme insolite. I miei complimenti a tutte. Io vi ho portato un "bacio" ... insomma più o meno ahahaahh

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dolce la mia Terry!!!
      Anche tu hai visto bene! Queste roselline sono delle nuvole di sofficità.
      Riflettevo oggi con le mie socie che penso sia tutto merito della laminazione dell'impasto; che poi è incredibile come un impasto lievitato, reso sottile come una sfoglia, riesca poi a svilupparsi così meravigliosamente! :-))

      Il tuo bacio??
      Quale miglior regalo per iniziare la settimana con un sorriso ed un pensiero così affettuoso??
      Infinitamente grazie carissima!
      Un bacio anche a te! :-*

      Elimina
  5. Ma sono bellissimi!!! Un autentico lavoro di pazienza e passione per un risultato strepitoso...delle piccole torte di rose :)
    E niente, mi inchino dinanzi a cotanta bravura e pazienza (io sarei ancora lì a litigare con il figlio che vuole metterci mano facendo disastri e due cani che mirano a mangiarsi l'impasto)!"
    Un bacio :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Carissima Tati!! :-)))
      Le tue parole mi lusingano sai?
      Ma sono certa che avresti la stessa pazienza e che otterresti lo stesso risultato, magari con il pargolo che invece ti aiuta mentre i tuoi cagnolini gironzolano intorno festosi e in attesa di qualche briciola!!! :-DDD

      Un bacio grandissimo anche a te! :-*

      Elimina
  6. delicatissime le tue roselline...e soffici soffici.
    adooooooroooo.
    e non ci crederai...ma sto anche io sistemando foto e post di un bouquet.. per voi!!!!
    baci Emme!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma ciao Eleeee!!!! :-))))
      Sono felice che ti piacciano tanto queste roselline!

      E che bello leggere che stai preparando un post per noi!!
      Lo aspettiamo a braccia e cuore aperti! ♥
      Baci anche a te dolcezza! :-* :-* :-*

      Elimina
  7. Ma sono troppo belli! Che dire? Già li adoro ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Arianna!!! :-)))))
      E io adoro te!!
      Grazie! :-*

      Elimina
  8. bellissimi!!! leggiadri, golosi, si mangiano anche con gli occhi!!! miticaaaaaaa!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Carissima Mimma, hai ragione: questi boccioli si mangiano anche con gli occhi!! :-))))))
      Grazie per le tue parole Sei sempre squisita tu!
      Un bacio bello come te! :-*

      Elimina
  9. Questa tecnica ha colpito subito anche me, l'effetto é davvero bellissimo... E visto che secondo me sono anche buonissimi, non vedo l'ora di assaggiarli!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Stefania!!
      Felicissima di leggerti, innanzitutto :-)))

      Anche tu rimasta colpita da come è possibile realizzare questi boccioli?
      Dai allora, provaci appena puoi e vedrai che sarò divertentissimo! :-))))
      A presto!

      Elimina
  10. Socia, queste roselline sono bellissime! bellissimi i boccioli, bellissimi i pirottini, ma l'interno è davvero sofficissimo! quella sequenza, la "sfolgiatura" del mi ama e non mi ama, mostra tutta la leggerezza di queste roselline! davvero belle bellissime!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tam, sei tu ad essere bellissima per tutte queste parole che mi doni e che mi rendono immensamente felice!!
      Ti abbraccio stretta! ♥

      Elimina
  11. Che meraviglia!! Sono perfette!!! Complimenti davvero sembrano delle miniature ma vere!! Wow!!
    E se non mi ci metto a fare un dolce lievitato qui mi tiro le orecchie da sola!! Mi state regalando delle ricette irresisitibili!!
    Un bacione e buona settimana!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Carissima Silvia!! :-)))
      La perfezione è ancora lontana, ma non posso lamentarmi per esser stata la prima volta e per averle fatte anche con i minuti contati!! ;-)

      Ahaaahahahhahhahhhahaha, ti tiri le orecchie da sola???
      No dai, che pure tu sforni delizie a tutto spiano!
      Grazie per il tuo bacio e l'augurio di una buona settimana che ricambio con tanto affetto!
      A presto dolcezza! :-*

      Elimina
  12. Ma è possibile che le vostre manine facciano solo capolavori??????? Guarda qui che meraviglia....
    Pochissimo tempo, davvero nullo, ma questo bouquet merita un pensiero e un grande sorriso.
    Sei meraviglia ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La mia bellissima Erica!!!! :-))))))))

      Tesoro, le tue parole sono sempre così preziose e tu insieme a loro!!!
      Ricambio il sorriso e ti auguro una dolce sera.
      Un bacio grande :-*****

      Elimina
  13. Lo sai che non avevo proprio letto che citavi il mio challah? Ti ringrazio tanto tesorina mia ma se c'è una cosa della quale tu non hai bisogno (come anche le atre sue socie) è di ispirazione perché siete delle maghe. I tuoi vasetti di rose sono così belli che potrebbero stare sul tavolo di un matrimonio tesoro e il passo passo della ricetta è perfetto. Ma quanto sarà bello questo mondo del food... Tu vedi una cosa che ti piace sul mio blog, da quell'idea ne tiri fuori un'altra che è la rappresentazione di come cucini tu e io di nuovo vedo la reinterpretazione della mia di ricette che è diventata un'altra e di nuovo prendo spunto da quella. È una cosa stupenda questa. Uno dei motivi per i quali amo il mio blog. Il primo motivo resta il fatto che grazie a lui ho conosciuto persone stupende e tu di sicuro sei una delle scoperte più belle ❤️

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Silvia tesoro! :-))))))
      Sai cosa mi è piaciuto da morire di questo tuo commento fiume che ho letto e riletto con immenso piacere??
      Il fatto che tu abbia evidenziato quanto sia bello prendere ispirazione gli uni dagli altri e soprattutto condividere!!
      È davvero stupendo, sì!
      Come lo è stato averti incontrata fra queste pagine e poi, finalmente, abbracciata! ♥

      E poi vabbè, tutti i complimenti che mi hai fatto mi lusingano...
      Grazie davvero per il tuo essermi sempre così vicina!
      Lo apprezzo tantissimo!
      Bacio immenso :-****************

      Elimina
  14. tanta pazienza e tanta manualità, ma che magnifico risultato!
    buona serata
    Alice

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Alice! :-))))))
      Felicissima di leggerti!

      E grazie per le parole che mi hai lasciato!
      Anche io, se pur un po' tardino, ti lascio l'augurio di una buona serata!
      A presto! :-*

      Elimina
  15. Che belle che sono!
    ti è venuta una mollica da urlo per cui immagino la bontà!
    Conosco la tecnica per avere le "roselline" e le ho fatte una sola volta ma il risultato non è stato straordinario ...forse seguivo la ricetta sbagliata ...devo correre ai ripari! ^-^
    Ti abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dolce Sabri!! :-))
      Hai ragione, la mollica è il vero punto di forza di queste roselline...
      Si scioglie in bocca come zucchero filato!! :-DDDD

      Ti abbraccio anche io!
      A presto carissma! :-)))))

      Elimina
  16. Ciaoooooooooo!!! vorrei tanto fare questi deliziosi bouquet per decorare la tavola di Pasqua (e poi mangiarli naturalmente!!!!)....solo che ho un dubbio: non capisco che pirottini hai usato: sono quelli per i muffin oppure sono più grandi???????? Grazieeeeeeeeeee

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Regina mia!!!!!!!!
      Guarda, ogni volta che tu arrivi qui in condominio ci riempi di così tanta gioia e soddisfazione che neanche immagini!!! :-DDDDDDD

      Allora, rispondo subito al quesito: i pirottini usati sono quelli classici usa e getta in alluminio, quelli da creme caramel per intenderci! se non ricordo male la base del pirottino è di circa 5 cm.

      Carinissima l'idea per la tavola di Pasqua e... ormai lo sai: le fotoooooooo!!!!!!
      Regina grazie di cuore, davvero!
      Quanto sarebbe bello un giorno incontrarci e poterci abbracciare tutte! ♥
      Chissà...

      Sono qui per eventuali altri dubbi.
      Ti abbraccio fortissimo e ti auguro una giornata piena di sorrisi!
      A presto! :-*

      Elimina
    2. Ciaooooooooo!!! Intanto mi scuso tantissimo per non averti detto subito grazie per la tempestiva risposta!!! Lo faccio ora in super ritardo: Grazieeeeeeeeeee!!!!
      Allora ho fatto questi bouquet per decorare la tavola per Pasqua, come ti avevo anticipato!!! Solo che.....mi sono venuti bruttissimi!!! delle vere ciofeche!!! uffaaaaaa, e la cosa più brutta è che non so perchè!!!!!
      beh intanto io negli stampini da 5 cm di diametro non sono riuscita a far entrare più di 4 fiorellini...e poi, purtroppo, dopo la cottura, hanno perso la loro bella forma a fiorellino!!! sono risultati dei "muffin" informi!!! chissà che pasticcio ho combinato...ho usato la macchina per tirare la pasta perché con il mattarello proprio non riuscivo a tirarla fina fina...la pasta un po' di è stracciata, soprattutto all'inizio, passando tra i rulli...poi usando più farina di riso è andata un po' meglio, ma magari ho rovinato l'impasto irrimediabilmente!!!! ecco quindi niente foto delle mie ciofechette!!! ma ci riproverò!!! altro che soddisfazioni...sigh sigh!! buona serata e baci!!!

      Elimina
    3. Regina, io ti adoro!!!
      Adoro i tuoi commenti fiume, ed adoro il fatto che tu venga a raccontarci qui, per filo e per segno, quello che hai fatto, anche se qualche volta le cose non vanno per il verso giusto proprio come è successo per queste roselline!
      Allora, cerchiamo di capire cosa può essere successo.
      Innanzitutto hai fatto benissimo a tirare la pasta con la macchinetta per la sfoglia e, anche se inizialmente si è "stracciata" un pochino questo non ha fatto sì che l'impasto si rovinasse, tranquilla! :-))
      Quello che dobbiamo capire invece è il perché non sono entrati i sei boccioli nel pirottino e perché in cottura hanno perso la forma.
      Forse sono stata poco dettagliata io nello scrivere il procedimento perché i boccioli, ancor prima di lievitare, nel pirottino stanno già abbastanza stretti e quindi per farne entrare sei bisogna "convincerli" ed incastrarli per bene! :-DDDDDD
      Quanto invece alla forma, persa in cottura, è possibile che siano lievitati troppo, tesoro???
      Non dire stupidaggini! Tu sei sempre fonte di grande soddisfazione, anche se qualcosa non va per il verso giusto! ed il fatto tu voglia riprovarci, mi fa immensamente piacere! :-)))))
      Regina, se vuoi mandami comunque qualche scatto, così potrò capire meglio cosa non ha funzionato e poi, per qualunque altro dubbio, io sono qui!

      Infinitamente grazie! Sempre! ♥

      Elimina
    4. Ciao Emmettì! Grazie mille per la tua risposta!!!Sei sempre tanto carina con me!
      mah non capisco proprio...ho misurato con il righello la base dei miei pirottini ed era di 5 cm...ho comprato apposta il coppapasta da 6 cm perché a casa non ce l'avevo...però io già tre roselline le dovevo conficcare per forza nel pirottini, sei non ci sarebbero mai potute stare....forse che i tre tondini di pasta erano troppo lontani l'uno dall'altro e quindi ho fatto delle rosellone al posto delle roselline????!!??
      mmmmmm...anche la questione della superlievitazione potrebbe effettivamente essere la causa delle mie ciofechette...anche se di solito sto molto attenta....appena ho un attimo per scaricare le foto te le mando allora, purtroppo però ne ho fatte solo dopo cottura....prossima volta dovrò fare un servzio fotografico più dettagliato!!!!

      Grazie grazie ancora e buona serata!

      Elimina

Sono graditi tutti i commenti, anche quelli da Anonimo, purché firmati, come regola base di buona educazione.