lunedì 7 novembre 2016

Torta lievitata dolce e salata per Pure Stagioni



Ogni volta che sul cellulare o sul pc mi appare la notifica dell'arrivo di una nuova mail, mi precipito a leggere con la certezza, quasi matematica, che sia uno delle decine e decine di messaggi che scambiamo quotidianamente con le mie socie.
E difatti.
Rulli di tamburi, squilli di trombe: c'è un contest a cui siamo state invitate a partecipare!! 
Ed è un contest che ci piace subito, in quanto c'è da preparare un lievitato, e per di più un lievitato farcito! Un invito a nozze praticamente!!
Io e le mie socie convochiamo subito un'assemblea straordinaria di Condominio per iniziare a pensare cosa preparare per l'occasione. Appuntamento al dopo cena dello stesso giorno, per tutte e tre, ognuna dal proprio pc. 
Viene discusso subito il primo punto all'ordine del giorno: chi di noi tre scriverà il post e proverà la ricetta?
"Ambarabaccicciccoccò tre galline sul comò..."  (e difatti noi proprio tre siamo)!
Di nuovo rullo di tamburi e... Silviaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa vince la conta! 😊
Da quel momento, e fino a qualche giorno fa, lo scambio di mail è stato stratosferico.


La partecipazione al contest mi permette di conoscere un'azienda, tutta italiana, "Pure Stagioni" che produce confetture di ottima qualità e, per l'occasione, mi viene recapitato un kit di assaggio da utilizzare proprio nella ricetta.

Ed eccola qua. 
Una torta lievitata che ha come base un sofficissimo impasto brioche e una farcitura che può essere sia dolce che salata!
Voi quale scegliete??
Noi, ovviamente, tutte e due!!!!





INGREDIENTI e dosi per 2 stampi da Ø 17 cm alti 6 oppure 1 da Ø 30

480 g di farina media forza tipo 0
clicca per ingrandire
240 g di lievito naturale liquido (li.co.li)*
280 g di latte intero
  90 g di strutto
  40 g di zucchero
  10 g di sale
  10 g di olio (1 cucchiaio)

*dosi se si vuole usare lievito naturale solido (pasta madre). 
440 g di farina
280 g di latte

*dosi se si vuole usare lievito di birra fresco (con lievitino)
600 g di farina
300 g di latte
  80 g di acqua
    8 g di lievito di birra fresco

prelevare, dal totale degli ingredienti
300 g di latte, scioglierci il lievito di birra e aggiungere 300 g di farina amalgamare e porre a lievitare coperto. Non appena cominciano a formarsi delle fossette di cedimento (vedere qui) il lievitino è pronto. Procedere con l'impasto come di seguito.

Il passaggio in frigo per l'impasto con il lievito di birra è consigliabile per ottenere un ottimo sapore.

TEMPI DI LIEVITAZIONE


Difficili da indicare. Considerare 5/6 ore anche se si sceglie il lievito di birra perché si devono includere anche i tempi del lievitino. 
Ho usato una dose considerevole di lievito naturale proprio per poter accorciare i lunghi tempi della lievitazione naturale in inverno.

PROCEDIMENTO 
Nella ciotola della planetaria sciogliere il licoli con il latte, inserire la quantità di farina fino a che la massa prende consistenza e aggiungere lo zucchero in due volte ed infine il sale. 

Quando la massa risulterà incordata e liscia inserire lo strutto poco alla volta, facendo sempre attenzione a non perdere l'incordatura; per ultimo aggiungere lentamente il cucchiaio di olio. 

Ungere una ciotola e adagiarci l'impasto pronto coperto da pellicola e porlo a lievitare. 

Capovolgere sul piano di lavoro e suddividere la massa in due pezzi da 380 g circa e due da 160 g e arrotondare. Lasciar riposare coperti da pellicola per una mezz'oretta poi stendere il primo dei due panetti più grandi fino ad un diametro che comprenda il fondo + le pareti dello stampo + un po' in modo da far sbordare, nel mio caso 32 cm. 

Durante questa operazione mantenere sempre coperti gli altri panetti con telo e pellicola perché non secchino all'aria. 
Foderare lo stampo (teglia con cerchio apribile, o anello, precedentemente ben imburrato) fino a far sbordare la pasta e stendere uno strato di marmellata. 

Stendere il primo dei due panetti da 160 g per un diametro poco più grande dello stampo e copparlo a 14/15 cm Ø; posizionarlo nello stampo. e ancora un velo di marmellata.

 NON ripiegare i bordi ma tagliarli passando sopra il mattarello per togliere l'eccesso di pasta. 


Per il secondo stampo procedere come sopra.


Porre a lievitare coperto con sopra una campana o ciotola rovesciata oppure con un foglio di cellophane


A lievitazione avvenuta infornare (in precedenza si avrà avuto l'accortezza di accendere il forno per raggiungere la temperatura di 200°) 
10 minuti poi abbassare a 180° per altri 10. Ho cotto in modalità termo ventilata (funzione pasticceria). Il mio forno sbruciacchia parecchio perciò questa, per me, è la funzione migliore per una cottura ottimale. 





CONDIMENTI E FARCITURE

Ho optato per una farcitura salata e una dolce/salata insieme ma i modi di condirla sono svariati quindi date sfogo alla vostra fantasia ed ai vostri gusti. 
Qualche suggerimento?

Torta lievitata salata
verdure cotte (carciofi, cicorie, rape, spinaci ecc.) o crude (rucola,  menta, misticanza, spinacino ecc.); formaggi cremosi stagionati, come gorgonzola dolce, piccante o al mascarpone, taleggio, ricotta aromatizzata alle erbe o al naturale, oppure burrata come ho fatto io. 
Torta lievitata dolce
frutta fresca, cotta, speziata se piace; burrata anche qui o ricotta oppure quello che più incontra il vostro gusto. 



MEZZE SFERE
110 g di stracciata di burrata
  20 g di latte
  3.5 g gelatina (colla di pesce)
stampo mezze sfere da 3 cm in silicone o metallo antiaderente
             ≈
100 g di marmellata di cipolle
  15 g di acqua
    3 g di gelatina 

PERLE
30 g di marmellata di mirtillo
15 g di acqua
1 g di agar agar
1/2 l di olio di semi
Procedimento per le mezze sfere:
scaldare il latte  (45° circa) e scioglierci bene tutta la gelatina, poi con molta pazienza aggiungerci mezzo cucchiaio per volta la stracciata precedentemente tagliuzzata. Terminato il procedimento ungere pochissimo gli stampi e colarci la burrata. 

Per quelle con la marmellata di cipolle procedere come sopra.

Procedimento per le perle:
in un recipiente alto e stretto versare l'olio e metterlo in freezer per una mezz'oretta. L'olio deve essere freddissimo ma non denso.
Nel frattempo miscelare la marmellata di mirtillo con l'acqua indicata, passarla in un colino a maglie fitte e lasciar colare ancora un po' per recuperare più liquido possibile.

Nella miscela ottenuta sciogliere l'agar agar e portare a bollore per 1/2 minuti. Intiepidire, e prelevare il liquido con una siringa gigante oppure un contagocce, o anche un cucchiaino facendo calare le gocce nell'olio appena tolto dal freezer; lo shock termico le farà immediatamente coagulare e quando saranno arrivate sul fondo saranno pronte per essere scolate e sciacquate per eliminare l'olio. 

Conservare in frigorifero.

Questo impasto lo trovate in questo precedente post.

Le perle invece sono qui in questa meravigliosa realizzazione di Tamara.





Con questa ricetta ho partecipo alla raccola n. 45 di Panissimo, 
la raccolta di lievitati dolci e salati ideata da Sandra di Sono io, Sandra,  
e Barbara, di Bread & Companatico, questo mese ospitata da Sandra di Sono io, Sandra 













33 commenti:

  1. Una delizia inimmaginabile!!! l'accostamento dei sapori mi affascina....come, naturalmente, questo fantastico lievitato!! sei "immaginifica" come scrisse Qualcuno molto piu' celebre di me...!!! un bacione mie care!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mimma ma quanto sei cara, tu? ♥
      Un bacio grande da tutte noi!

      Elimina
  2. Ecco...lo sapevo che avreste dato il bianco!! Ma che meraviglia!! Bellissima l'idea della torta lievitata! E che farcitura, uno spettacolo!! Stasera arrivo anche io...a testa bassa!! Un bacione ragazze, siete super e vi adoro!! Buona settimana!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Silvietta ma che dici, tu a testa bassa? Tsé! Ne riparleremo appena pubblichi va!
      Ti adoriamo anche noi! ♥
      p.s.Il maritino si è ripreso?

      Elimina
    2. Siii, grazie!! Si è ripreso abbastanza anche se è ancora a casa, sta tornando piano piano a rendersi utile!!! Ahahahah!! Un bacioooo!!!

      Elimina
  3. Socia bella, questo lievitato è stato davvero un invito a nozze eh??? :-))))))
    Guarda che meraviglia hai tirato fuori!
    E golosissime entrambe le farciture! Ne rubo una fetta salata e una salata così sono a posto per il pranzo! :-DDDDDD
    Un bacio bello come queste due torte! :-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì socia, un vero invito! Rientrata alla grande, direi. no? ;);)
      Serviti pure cara.
      Bacio bacio!

      Elimina
  4. iiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii maronnnnnninabenedettttttta!!!!! ma siamo impazziti? io sono quasi svenuta nel vedere tali meraviglie! e mi dovete avvisare che la cosa è così megagalattica, lo sapete tutte e tre, io per i lieviti ho un debole debolissimo e il mio cuore batte sempre un po' più forte! misericordia Silvina, Silvietta, Silviuccia mia: TI SEI SUPERATA! lo sapevo che eravate una certezza ragazze in condominio! quanto vi voglio bene a voi tre! vi abbraccio? si, tanto tanto, vi abbraccio tanto e sono commossa, sapevatelo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahahaahhahahaha!!!!
      Sandra bella! Sto facendo la ruota come un pavone! Commossa tu, ma pure io! ♥

      Elimina
  5. Orcapalettaaaaaaaa!!! Meraviglia delle meraviglie Silvia, davvero uno spettacolo. Tutto; la focaccia base, le perle, le foto, la presentazione: Chapeau!! I miei complimenti più vivissimi! Brava brava ... davvero, con tutto il cuore.

    RispondiElimina
  6. Oh Terry quanti complimenti grazie! ^_^
    Un abbraccio di cuore.♥

    RispondiElimina
  7. ciao c'è un premio per te, passa a ritirarlo. Colgo l'occasione per invitarti a partecipare al mio contest Mistery bag. A presto http://unamammachecucina.blogspot.it

    RispondiElimina
  8. Grazie apple, in questo momento non riusciamo a gestire altri impegni ma ti ringraziamo di cuore.

    RispondiElimina
  9. Marò, ma sta cosa è uno sballo!!!! E' una cosa meravigliosa, colorata, lievitata... uno sballo!!! Siete meravigliose, tutte e tre!!! Un bascione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Patty bella Patty, sempre carina tu ♥
      Un bascione da tutte noi!

      Elimina
  10. Socia miatuttafucsia, e che te devo dì???? queste torte double-face sono uno spettacolo! Poi, da pugliese doc, la burrata è una mia passione, accompagnata dalla marmellata dolce, come hai proposto tu... e che te devo dì???? dimmelo tu che tte devo da dì! Vogliamo parlare della bellezza delle due torte? di quelle sfere magiche che ti sei inventata? delle perle di marmellata?
    E poi, questo lo dico proprio, hai presentato la marmellata in modo tradizionale, nel ripieno e in superficie, in modo moderno, con le semisfere e pure in modo molecolare, con le perle di mirtillo!!! PIù di così, non potevi valorizzare un prodotto d'eccellenza come la marmellata del contest!
    BRAVISSIMA SILVIA, per me hai vinto! punto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ps. e non intendo necessariamente il Contest :)))) (di più, di più)

      Elimina
    2. E ora sono io a rimanere senza parole #sociamiatuttarossalnaturale! ^_^
      Grazie grazie grazie grazie! ♥

      Elimina
  11. Mamma mia di fronte a tanta meraviglia sono letteralmente rimasta a bocca aperta!!!!! Un abbraccio

    RispondiElimina
  12. Bella bellissima e sicuramente buonissima! Complimenti, brava come sempre! :-)
    unospicchiodimelone!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Irene, buonissima, garantito! ;);) Grazie grazie! :*

      Elimina
  13. Complimenti, è a dir poco MERAVIGLIOSA!

    RispondiElimina
  14. Ahhh ecco che fine avevi fatto!!! Non si leggevano tuoi post da un po' ed iniziavo a preoccuparmi (nonché a fantasticare le peggio cose visto che sono un'inguaribile pessimista). Ed invece eri rintanata in cucina a preparare questa meraviglia!!!
    Io ho dovuto leggere più volte la ricetta perché a guardare le foto me pareva un'altra cosa!!!
    Nella foto ho visto polpette, pomodorini, uova sode.
    Nella ricetta ho letto ben altro...e che altro!!!! Sono estasiata e meravigliata allo stesso tempo e non perché non me lo aspettassi da te! Ma perché questa ricetta è davvero una meravigliosa scoperta.
    Bravissima, davvero!
    Ti stringo!

    RispondiElimina
  15. Eh sì Riccia, ero in fase cre(tina)ativa! :D:D Devo dire che questa torta ha stupito anche me, pensa che l'ho creata in una notte di insonnia. ^_^
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  16. Brava bravissima Silvietta, vincitrice insieme alle tue compagne con questa stupenda ricetta della quale vorrei veder apparire una fetta sotto il mio naso ora, subito, nell'istante.
    Un abbraccio con la coccarda ❤️❤️❤️

    RispondiElimina
  17. Bravissima, Silvia!!! Complimentissimi per la vittoria!!!
    E complimenti pure alle tue socie!!!!

    Brave, Brave, Brave, Bravissime!!!!! :)))))))))))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Piero ti domando scusa, questo commento mi era completamente sfuggito. :(((
      Grazie per essere passato di qui :*

      Elimina
  18. Che bella idea la torta lievitata, mi piace! E complimenti per la vittoria! Bravissima! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Francesca, ne andiamo orgogliose ^_^

      Elimina
    2. Grazie Francesca, ne andiamo orgogliose ^_^

      Elimina

Sono graditi tutti i commenti, anche quelli da Anonimo, purché firmati, come regola base di buona educazione.