giovedì 11 febbraio 2016

Panini porcellini per un festin... per uno spuntino e una porca figura



Oh, bisogna dire la verità, sti panini fanno proprio la loro porca figura su una tavola imbandita! Che sia un festin una festa, un apericena, uno spuntino, fanno troppa simpatia questi porcellini così tondi, rosa, ripieni, ciccioni, inconsapevoli!
Eh sì, inconsapevoli poracci. Chissà come rimarrebbero male, i porci (Nome pop. del maiale domestico), se sapessero che il loro nome è usato più spesso nella accezione figurativa e per similitudine di  persona sudicia, ingorda, indolente, oppure immorale, viziosa, volgare, rozza, sboccata nel parlare, e che comunque suscita disgusto o come espressione d’ingiuria o di spregio (anche al femminile, e figurati!), ed ancora, come funzione appositiva o aggettivale (porco mondo!). 
E questo solo perché???!!!! Perché al maiale  piace mangiare! E perché ama rotolarsi nel fango!!! Embè, mica è l'unico eh! Anche a me piace mangiare e rotolarmi nella sabbia appena uscita dall'acqua al mare! (esimersi da battute becere, please!). E pure al pangolino, al rinoceronte, ai cavalli, agli elefanti e ai conigli! E mica per dire che uno è zozzone gli diciamo "certo che sei proprio un pangolino!", non esclamiamo "rinoceronte cane!", "furbo, tu sì che ti fai i tuoi elefanti comodi!" o "coniglio Giuda!". Oddio, coniglio Giuda ci starebbe pure eh.

Ecco, noi non siamo di quelli che disprezzano il porco! Noi siamo di quelli che se lo magnano...
(in forma di pane:)




 RICETTA

PANINI PORCELLINI RIPIENI


Ingredienti per 10 porcellini:

440 g di farina tipo 1 (oppure 0)
220 g di acqua
  90 g di lievito madre *
  50 g di strutto (o burro o olio)
  10 g di sale
  10 g di zucchero
    1 uovo per spennellare
 q.b. di pepe in grani o chiodi di garofano.

a scelta: salsicce stagionate mini, wurstel, salsicce fresche o altro prodotto porchevole.

se si vuole esagerare, marmellata di peperoncini o ketchup o senape o quello che si preferisce per ungere wurstel e salsicce.


* oppure 6 g di lievito di birra + 60 g di farina + 30 g di acqua
* oppure 100 g di li.co.li. + 10 g di farina - (meno) 20 g di acqua.

Porcedimento (o procedimento)

- Sciogliere il lievito nell'acqua insieme allo zucchero, aggiungere la farina, lo strutto e il sale idratato in un goccio d'acqua.
- Impastare fino ad ottenere un panetto liscio.
- Porre in una ciotola unta d'olio e far lievitare fino al raddoppio.

Nel frattempo, se si è deciso di usare salsiccia fresca, arrostirla su una piastra.


Formare i porcellini.
- Non lavarsi le mani (per entrare perfettamente nel mood).
clicca per ingrandire
- Prendere l'impasto, ricavarne uno stinco (o un filone) e ottenere 10 pezzi da 75 g (se avete pesato bene dovrebbe essere rimasto un po' d'impasto.
-  Arrotolare come un salsicciotto nel senso della lunghezza. Schiacciare, come una braciola, e ripetere l'arrotolamento.
- Chiudere le estremità dando una forma sferica.
- Schiacciare la pallina, poggiarvi al centro un pezzo di salsiccia (se si vuole porcheggiare esageratamente, spennellare previamente la salsiccia con marmellata piccante, ketchup o senape), richiudere a palla, arrotondare facendo roteare la palla (da qui l'espressione "mi stai facendo girare i cabbasisi!") sotto il palmo della mano.

- Formati tutti i panini, spennellarli con l'uovo sbattuto. Procedere con 2 o 3 alla volta. L'uovo farà da collante, e se passa qualche minuto l'azione collante sarà più forte. Come l'attak.
- Ora comincia il bello!
- Stendere un po' d'impasto con le mani o con un piccolo mattarello ad una altezza di circa mezzo centimetro.
- Formare i nasi con un piccolo stampo. Io ho usato il didietro (!) di una bocchetta per tasca da pasticciere. Tagliare in due uno stecchino e infilzare le due metà nel naso...diciamo nei cerchi di pasta. Spennellare il retro del naso con l'uovo e infilzarlo nel panino.
clicca per ingrandire
- Mettere gli occhietti, se si usa il pepe incavare l'impasto con un punteruolo (la punta di un termometro da cucina per esempio), e incastrare il pepe nell'incavo ottenuto.
- Prendere due piccolissimi pezzi di impasto, schiacciarli tra le dita e posizionarli al posto delle orecchie.
- Se si vuole esagerare, incollare anche un codina sul (lato) posteriore del panino.
- Aiutandosi con una spatola posizionare delicatamente il porcellino in una leccarda ricoperta di carta forno.
- Quando tutti i porcellini sono pronti, accendere lo spiedo il forno, portarlo a 180 gradi, vaporizzare con una spruzzata d'acqua o qualche cubetto di ghiaccio sul fondo, e cuocere per circa 20/25 minuti.
- Liberare i nasi dagli stecchini.

Servire tiepidi!

Sorridere!

Tamara







PROVERBIalmente

Maiali & co. nel Salento

Se allu porcu li divi la borsa, lu chiamavane eccellenza.
Se al maiale dessi la borsa, lo chiamerebbero eccellenza.

Lu porcu bbinchiatu ngira la pila capisutta.
Il maiale sazio gira il piatto sottosopra.

Ci tene nu fiju è pacciu, ci tene nu porcu è riccu.
Chi ha un figlio è pazzo, chi ha un maiale è ricco. 

Lu ciucciu cu non'azza la cuta se la caca.
L'asino pur di non alzare la coda se la caga. (Dicasi di persona estremamente pigra, indipendentemente dalla funzionalità intestinale)

Quannu lu cuicciu raja è cu chiama la paja, quannu l'ommu suspira è la fimmina ca lu tira.
Quando l'asino raglia è perché vuole la paglia, quando l'uomo sospira è la donna che lo tira.

Quannu lu ciùcciu nu bòle cu bìve te frànchi cù fìschi.
Quando l'asino non vuole bere è inutile fischiargli. (Non c'è peggior sordo di chi non vuol sentire)

Lu ciùcciu porta a pàja e le ciucciu se la ngàia.
L'asino porta la paglia e da solo se la mangia.

Ci pecura te faci, lu lupu te mangia.
Se ti fai pecora, il lupo ti mangia (mai abbassare la guardia...) 

Se l'ovu è tolutu an culu a lla caddhina, cce sse ne futte cinca se lu mangia?
Se l'uovo è doluto  alla gallina, che gliene fotte a chi se lo mangia? (chiaro no?)

Caddhina ecchia prima o poi more 
Gallina vecchia prima o poi muore (ecco!)

La caddhìna fàce l’ovu e allu càddu li ùsca lu cùlu
La gallina fa l'uovo e al gallo brucia il deretano(dicasi di persona che si duole di fatti altrui)

Cunta quannu piscia la caddhina
Parla quando orina la gallina (cioè mai! come è noto (!!!) le galline non espletano questo bisogno fisiologico)



  Questi panini porcellini si rotolano  nella raccolta di  Panissimo#38, ideata da Sandra di Sono io, Sandra,  e da Barbara di Bread & Companatico,
questo mese ospitata qui nel Condominio!

34 commenti:

  1. Quanti proverbi sui porci!!! E poveri maiali, a me sono così simpatici ^^
    Certo, questi panini poi hanno decisamente contribuito alla simpatia dell'animale ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero! sono simpatici e anche molto teneri e intelligenti! ci sono i maialini domestici che sono docili, socievoli e intelligenti quanto i cani! Ciao Arianna grazie!

      Elimina
  2. Ahahah, mi sono sbellicata dalle risate (porco il suino! embè, ci stava...), proprio io che amo i maialini così teneri e mi dispiace da morire quando li trasformano in prosciutti anche se poi nel panino li apprezzo :) Un po' meno le bistecche, allora sì che gli animali li lascerei volentieri al pascolo, mi fanno un male a vederli andare al macello con quella consapevolezza dolorosa negli occhi di velluto....
    I vostri porcelluzzi sono la fin del mondo, troppo bellini!!! Vi sono venuti tanto tanto bene, cosa non semplice in lievitazione.
    Un bacio :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tatiana, vero, a dir il vero cerco di mangiare meno carne a favore di altri alimenti, però non riesco a rinunciarvi del tutto! certo, qui ho scherzato un po' sul fatto di mangiarli perché sono di pane! anche se la salsiccetta dentro... però si possono riempire anche di formaggio o altro o magari anche di qualcosa di dolce, io ci metterei Nutella :))))
      Grazie Tatiana, a presto!

      Elimina
  3. LI adoroooooo!!!! li faccio anch'io, con pasta brioche, farciti con prosciutto e formaggio!!!! hanno sempre un grandissimo successo!!!! bravissima mia cara, proverò anche questa versione!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mimmaaaaa! Difatti avrei voluto farli in pasta brioche, ma siccome già Silvia aveva fatto questo meraviglioso impasto di rosticceria palermitana, ho optato per un pane allo strutto (per rimanere in tema porco!), quindi sono certa che i tuoi porcellini siano buonissimi!!! ovviamente io proverò la tua versione! un bacione!

      Elimina
  4. E' ufficiale. Io TI ADORO!!!!!!!!
    Ed adoro il condominio.
    Ed adoro anche questi panin-porcelli.
    Che son tondi e cicci e scoppian di salute e scoppian di sapore.
    Ed adoro anche il porc ehm maiale (suona malissimo cmq, lo so)
    Del resto non potrebbe essere diversamente visto che so' spilorcia e del maiale non si butta niente!!!!
    Un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahahahahhahahah E NOI ADORIAMO TE, INCONDIZIONATAMENTE!

      Elimina
  5. ...strizzano già l'occhio alla pasquetta queste meraviglie!

    RispondiElimina
  6. Che carini vero! E' sono pure sfiziosissimi e buoni ...fatti e rifatti tante volte alle feste dei miei ragazzi quando erano piccini!!
    Fanno la loro 2porca figura" è proprio vero ehehehehehe!
    Stupende foto come sempre!
    Un bacioneeee

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io invece non li conoscevo proprio!!! potenza del web! ahahaahahahahha eh sì, anche con gli adulti dai, la loro figura porcina la fanno :)))))
      Grazie Sabrina, ,un bacione a te!

      Elimina
  7. Ahahaahahaahahahahahaaaahahhhahahah!!!
    Non posso fare a meno di leggere e rileggere tutto il porcedimento per bearmi nell'immaginare te mentre prepari questi paninetti golosissimi!!!
    Che poi, la cosa che amo di più è quel ricciolo di codina che sei riuscita a riprodurre PERFETTAMENTE!!! Troppo meravigliosamente bella!!!! :-DDDDD
    Per non parlare dell'espressione che alcuni "musetti" hanno assunto nel post cottura!! Ahahhahhahahahahahahahhha!!

    Tesoro Tam, anche questo post è un concentrato di bellezza, di sapienza e di gusto!
    Con te c'è sempre da imparare qualcosa, ed oggi anche tanti bellissimi proverbi salentini!! :-)))))

    Un abbraccio grandiiiiiiiiiiissimo! :-*************

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahahahahha vero, ci sono un paio di porcellini che sembra sorridano!
      i proverbi salentini li adoro, la prossima volta che ci vediamo ve li pronuncio bene bene, insieme al...porcedimento!!!!!
      una abbraccio enormissimo attè sociastella!!

      Elimina
  8. uh questi pure io li faccio spesso (eccoli: https://www.instagram.com/p/BAmrJ-bpyre/?taken-by=piccola_reporter) e confermo che spariscono in un battibaleno, che ci siano bambini o adulti presenti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma che belli!!!! sono troppissimo bellissimi!!! e quelle codine se le vede la mia socia Emmettì ci perde la testa!! troppo simpatici veramente! i prossimi provo a farli così! grazie Francesca!

      Elimina
  9. Ahahahahahahahahahhaha!!! Inizio con una grassa risata!
    Ho letto e riletto questo post, che mi fa morire ogni volta dal ridere! E poi che belli che ti son venuti Tam! Anche a me piace da morire la codina! Sono belli, buoni e spiritosi!
    Come già detto MT, il post è un concentrato di bellezza, sapienza e gusto!

    Complimenti sei sempre la numero 1! ;);)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahaahahahah e io ti rispondo con una risata altrettanto grassa, anzi di più :))))
      Anche tu le codine eh? vai a vedere quanto sono belle quelle di francescabianca!!
      numero 1 pari merito con le mie socie!! grazie tesoro :-*

      Elimina
  10. Che belliiiiii!!! E che super ripieno golosissimo!!
    Tamara, sono stupendi!! Devo farli vedere a mio marito, secondo me non avrà pace fino aa che non gli presento in tavola!!!
    E i proverbi mi hanno fatto morire dal ridere!! Mitica!!
    Un abbraccioooo!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahahahahah i proverbi sono mitici! Grazie Silvia, oh, ve che aspettiamo uno dei tuoi bellissimi pani per panissimo eh!
      un abbraccione cara!

      Elimina
  11. Aahahahahahh muoio!! "Non lavarsi le mani" per entrare nel mood è il massimo! Ahahaahhh Mi fai morire cara Tamara. Non vedevo l'ora di venire a leggermi il post da ieri, quando ho intravisto la foto dal cellulare. a come cavolo ti è venuto di fare i porcellini? E tutti quei proverbi sul povero maiale .... ma povero. A me piacciono tanto i maiali ... in tutti i sensi del purcèl, come lo chiamano qua al nord. non nel senso umano, solo l'animale mi piace. Ahahahahh Brava brava brava!! Promossa in pieno! ♥

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahahahahaah Terry,e che ne so come m'è venuto! quando abbiamo chiesto se potevamo fare panissimo, ovviamente è cominciata una ricerca entusiasta e divertita verso tutti i lievitati che avessero un "decoro" degno di nota...e i maialini appena li no visti mi hanno conquistata subito!! troppo simpatici, anche se poi ho avuto un problema a scriverci il post...mi è venuta l'ansia da porcazione e non riuscivo a introdurre questi simpatici animaletti :))) ahahahahaahahah Terry, grazie per la promozione! ♥

      Elimina
  12. Ahahahah!!! Questo post è uno spasso dall'inizio alla fine! Il porcedimento, non lavarsi le mani... tu che ti rotoli nella sabbia uscita dal mare... ma che per davero? Io mi astengo dalle battute becere, figlia mia, ma tu mia hai fornito un assist che manco Del Piero.... Taccio, va bene! Allora, sappi un'altra cosa: rinomata è la mia passione per i lievitati, ma lo sai che dopo un pò che eravamo sposati, mio marito mi ha chiesto: "Ma tu mangi qualcosa che non sia stato tolto ad un maiale?"
    I maialini si, fanno davvero la loro porca figura, complimenti MT! Un bascione, buon we e saluti a tutte e tre <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahahahhahahahha troppo forte "ma tu mangi qualcosa che non sia stato tolto a un maiale" ahahahaahahahha, io adoro il tuo castello e tutti i suoi abitanti, te più di tutti!
      Però tesoro...questa è la seconda volta che mi scambi per MT, prima o poi ci incontreremo e insieme ad un boccaccio di marmellata, un vassoio di pasticciotti e un sacchetto di rustici leccesi, ti porto anche un bel paio di occhiali!!!
      Un triplo bacio condominiale!
      Tam :)))

      Elimina
  13. Uuuuhhhhhhhhhh checcariniiiiiiiiiiiii pure 'sti porceddhruzzi 'mbuttunatiiiiii!!!
    Ma che avete fatto al Condominio, il mini zoo?? :D :D :D
    Mi piacciono tantissimo, loro, il porcedimento, le mani zozze, i dieci stinchi di impasto e il culo della bocchetta da pasticceria!
    ... Ops, ho detto "culo"... si può dire "culo"?
    E grazie infinitamente per aver evidenziato in giallo la scritta "Clicca per ingrandire" sotto i collage! :D :D :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. hahahahahahah eccerto che si può dire culo, sennò che post porco è questo scusa!!
      ahahahahahahhahahahhaah mi fai morire con la grandezza, anzi, piccolezza dei font!

      Elimina
  14. Mi hai fatto morire 😊 Sai che dopo aver letto i tuoi post vado sempre da mio cognato e mi faccio fre la traduzione di quello che non ho capito? Stavolta era tutto molto chiaro e questi porcellini teneri e cicciottelli mi fanno tenerezza. Guarda, verrebbe quasi da non mangiarli. Quasi.. Post che mi ha messo, insieme ai tenerelli ovviamente, una porca fame 😊
    Baci ❤️

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Silvia, hahahahahahha immagino cosa pensa tuo cognato "quista è tutta minchia!" (da noi minchia non è una parolaccia:))))))
      Ecco, quasi, anzi, direi che si possono mangiare senza sensi di colpa visto che son di pane! Bentornata dolcezza, ci sei mancata tantissimo!

      Elimina
  15. Li farò di sicuro,anzi no li strafaro'di sicura..grazie Tamara.valentina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Valentina! E se li fai, ricordati di fare uno scatto e manda :))))

      Elimina
  16. Ahahahaahah Tamara Tamara!!!
    Che piacere leggerti!
    Che allegria che mi metti.
    E poi...i proverbi....mi sembra di sentire nelle orecchie l'eco della voce di mio nonno (leccese al 100%)
    E vogliamo parlare dei panini?!?!?!!?? Porca miseria (appunto)

    Ti BaScio, beddha mia. Pure se impasti con le mani sporche... ahahahahah
    :* :* :* :* :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahahahahahaha embè, sai che quando faccio le cose sono puntigliosa e pungigliosa :))))
      belli i proverbi eh? alcuni di questi mi fanno ammazzare dal ridere, soprattutto quelli delle galline!
      Grazie amicomio, ti abbraccio con le mani tutte zozze :))))

      Elimina

Sono graditi tutti i commenti, anche quelli da Anonimo, purché firmati, come regola base di buona educazione.