martedì 30 giugno 2015

Timpano del cardinale - Prove tecniche di un pranzo annunciato


Ho cercato di capire perché si chiamasse così, ma non ne sono venuta a capo.
Sta di fatto che i due copricapo del cardinalizi , quelli che si sono susseguiti nel tempo erano, il  Galero prima, e laBerretta poi, e mai timpano, che nell'architettura templare è tutt'altra cosa.  
Diciamo che lo stampo che ho usato non somiglia né al timpano né ai vari cappelli del cardinale, l'ho scelto perché mi piaceva di più. :)))
La stessa identica ricetta è in giro nel web, di chi sia la paternità difficile da stabilirsi. Comunque io la prima volta che l'ho vista è stato qui.
Ok ho chiacchierato troppo, vi lascio la ricetta sperando di farvi cosa gradita. :)

Ho riadattato le dosi al mio stampo.




RICETTA

Ingredienti (per uno stampo svasato di 18 cm diametro e 9 di altezza)

1,2 kg di pomodori piccadilly (usate quelli che volete purché piccoli e maturi ma sodi)
6 cucchiai di pane grattugiato
1 spicchio di aglio tritato
5 foglie grandi di basilico tritato
1 cucchiaiata di prezzemolo tritato
3 cucchiai olio e.v.o per inumidire il composto + un filo d'olio per ungere la teglia.

Per la salsa
un barattolo di pelati da 500 g oppure della passata.
un spicchio d'aglio
olio q.b.
sale q.b.
qualche foglia di basilico

Per il ripieno
200 g di ziti spezzettati in 4 parti o formato simile, preferibilmente liscio.
200 g mozzarella a dadini (se vi piace potete abbondare, io la prossima volta lo farò)
2 cucchiai di parmigiano grattugiato
1 cucchiaio di pecorino romano grattugiato

Procedimento
Lavare e tagliare i pomodorini a metà, togliere un po' di semi senza svuotarli troppo. Mettere un po' di sale e capovolgerli sopra una gratella per una quindicina di minuti.

In un piatto mettere il pane grattugiato, i formaggi, le erbe, il sale, il pepe e l'olio. Mescolare bene fino a che il composto si impregni di olio.
Preparare una teglia, ricoperta di carta forno unta con un filo di olio.
Prendere i pomodorini e pucciarli nel piatto del composto, senza esagerare, si attaccherà che è una meraviglia senza impiccarsi a riempirli col cucchiaino quando i pomodori sono già in teglia. ;)
Metterli man mano in quest'ultima, con il taglio verso l'alto. Ancora un giro di olio e infornare a 190/200° per circa mezz'ora, il pane grattugiato non deve indurire.
Nel frattempo preparare la salsa di pomodoro (io uso una padella salta pasta in modo da poterci  poi condire la pasta) far soffriggere lo spicchio d' aglio con qualche cucchiaiata di olio, unire i pelati o la passata di pomodoro. Far cuocere per circa 20/30 minuti lasciando la salsa un po' lenta, se occorre aggiungere un poco d'acqua durante la cottura. Aggiustare di sale, spegnere e aggiungere il basilico.

Mentre si freddano i pomodori sfornati, mettere a bollire una pentola con l'acqua per la pasta.
Cuocere gli ziti (salare l'acqua) per 3 minuti dal bollore. Scolare e passare nella salsa, cuocere ancora per qualche minuto senzaterminarelacorrida della pasta che dovrà restare a metà cottura. Spegnere e aggiungere parmigiano e pecorino. Far intiepidire e aggiungere la mozzarella (la prossima volta la inserirò a strati alternati con la pasta durante il montaggio nello stampo).


Foderare lo stampo destinato, con carta forno unta di olio su entrambe le facce. Io ho foderato prima il fondo con un cerchio, poi ho fatto delle strisce per i bordi laterali.

Posizionare i pomodori con la parte della buccia verso le pareti dello stampo, tra l'angolo del fondo e la parete.
Posizionarli ben stretti uno all'altro. Fare un altro giro di pomodori lungo i bordi a salire e aggiungere una parte della pasta. Se si fodera lo stampo fino all'orlo, prima di aggiungere la pasta i pomodori cadranno perciò ho trovato più comodo inserire un paio di giri di pomodori alla volta e aggiungere man mano la pasta.
Arrivati al bordo dello stampo coprire il ripieno con altri pomodorini con la parte della buccia a vista.
Infornare per 30 minuti a 190°. Lasciar riposare un quarto d'ora e capovolgere su un piatto da portata e servire.


Ah, il pranzo! 
Ecco, siccome ho in ballo un pranzo con alcuni amici svalvolati sto sperimentando piatti per quel giorno. :)

39 commenti:

  1. Silviaaaaaaaaaa!!
    Si chiami come si voglia chiamare questo piatto, ma fatto sta che è semplicemente meraviglioso... ed io già mi lecco i baffi! Ahahahahhahahahahahahahahahahahhaahahahahaahaha...

    Bello bello bellissimo, e stragoloso!
    Conto alla rovescia iniziatttttttoooooooo (da mo'... a dire il vero!)
    Un bacio planetario! :-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sociaaaaaaa grazieeeee!!!!

      Conto alla rovescia iniziato ma se penso che il nostro pilastro non sarà presente... :((((
      Bacio grande.

      Elimina
    2. E adesso, dopo averlo mangiato ed essermi leccata i baffi, posso proprio confermarlo: semplicemente me-ra-vi-glio-so!!!!
      Ancora grazie Silvia ♥

      Elimina
  2. Foccalabindella non ho mai vusto nulla del genere!!!!!! Ma percepisco il sapore del pomodoro sprigionarsi sul palato e mi viene voglia di allungare una forchetta. Chiamalo come vuoi, cara Silvia, è quello che trasmette a rimanere unico e intatto. Spettacolo, brava!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. foccalabindella ahahahahahahah!!!! Ha colpito tutti ma dove l'hai pescata? ;););)
      Felice che ti piaccia, Erica cara! :*

      Elimina
  3. Oh Mamma!!
    Che meraviglia!!!!
    Ho l'acquolina Silviaaaaaaa (ehm sono in ufficio)!
    Bene, brava, Kissss ^-^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sabrina sei riuscita a trattenerti? :))))
      Bacio a te!

      Elimina
  4. chissà perchè questo nome,di sicuro è un piatto bellissimo,d'effetto,bravissima

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Paoletta cara grazie. Perché si chiama così forse lo ha scoperto Piero qualche commento più giù.
      Un abbraccio

      Elimina
  5. che nome assurdo! sai che non l'avevo mai vista questa ricetta?
    mi piace eccome e spero che il pranzo annunciato sia il nostro :))
    baciiiiiiii

    RispondiElimina
  6. Ma questo non è solo un timpano... è tutto un padiglione auricolare!!!! Ma è fantastico, meraviglioso, incredibile.... Non ho parole, il che ha dell'incredibile! Silvia sei bravissima!! Un bascione fortissimo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Patty mi hai fatto morire dal ridere! Tutto il padiglione auricolare!!
      Sì comunque confermo, oltre ad essere scenografico, nella sua estrema semplicità, è anche molto molto buono.
      Un baScione!

      Elimina
  7. ...e se fosse questo il timpano? La forma gli somiglia...forse in passato c'era un cardinale che lo suonava... valle a capi' 'ste leggende!

    Aspetto domenica...magari entreremo anche noi nella leggenda! :)))))

    @Erica, ma dove l'hai trovato quel termine? Foccalabindella! ahaahahahah troppo forte!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Piero ma lo sai che nella mia seppur veloce ricerca, a me il timpano musicale non è apparso? Mah! Secondo me questo timpano ci azzecca in pieno! Poi va a sapere se il cardinale lo suonava! :))))
      Entreremo nella leggenda in quanto il timpano lo romperemo noi, a qualcuno! :))))

      Elimina
  8. magnificooooo!!!! grande effetto e gusto anche in estate!!! bravissima mia cara!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mimma cara grazie per l'apprezzamento!
      Un abbraccio!

      Elimina
  9. Ma guarda un po' cosa sei andata a sfoderare!!! il signor timpano alla cardinale ^_^. Mai sentito (che col timpano ci calza a meraviglia) prima! Quante cose si imparano, grazie!!!!
    Quei pomodori tutti belli ordinati così sono una meraviglia! Grazie del barbatrucco per piazzarli senza correre il pericolo frane...io mi vedevo già ad attaccarli alla teglia con la pistola della colla a caldo ^_^...solo che poi chi se lo magna sto timpano (che scritta così fa un po' senso)???? farne un soprammobile sarebbe un peccato...ed essendoci in (t-)imballo il cardinale suonerebbe (il peccato timpano soprammobile) come un ossimoro ^_^.
    In ogni caso LO VOGLIO sto coso del cardinale...oddio!!!!(ed anche questa esclamazione calza come una berretta su misura...ho scritto giusto, sì, con due erre...perché con una il copricapo si trasforma in una pistola...e la pistola del cardinale mi sa che mi fa guadagnare un sacrosanto fulmine in testa e si accosta metaforicamente al "coso" di cui prima).
    Una domanda...ma la pasta ha da esse proprio lissia lissia come la bissia che strissia? Perché ho dei problemi gastrici con la pasta lissia ^_^.
    Un bacione Silvia bella!!!! E buon pranzo svalvolato :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ehi, ma guarda chi si rivede!!! massipuòsaperechefinehaifatto???
      Il tuo blog è tristemente fermo a quei tortini fondenti al cioccolato che sì, sono sicuramente favolosi, ma a lungo andare disturbano un po' ;-)
      Dai, proponici qualcosa di nuovo per l'estate... pigrizia, esci da questo corpo!!!
      Ciao RicciaGiovanna! ;-)

      Elimina
    2. Riccia come al solito quando ti leggo mi beo e mi ammazzo dalle risate! Meglio che io non entri nel dettaglio passando al vaglio (tiè c'è scappata pure la rima!) tutto il commento per non infilarmi in frasi a doppio senso. ^_^
      Per la pasta lissia lissia come la bissia che strissia, ebbene sì in questo caso io la preferisco, pur non essendo amante della pasta lissia, ma a te nulla vieta di metterla rigata ovviamente! ;););)
      Un bacio a te, Riccia!

      p.s. hai visto che ti reclamano anche da qui?:)))

      Elimina
  10. Se c'è una cosa goduriosissima è lo sformato di pasta, se poi è enorme e ricoperto di pomodori per giunta ripieni per me è il massimo!! Che meravigliaaaaaa!!! Complimentiiii!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Silvietta! Anche piace tantissimo lo sformato di pasta... purtroppo adoro i primi piatti. :((((
      Bacio!

      Elimina
  11. Molto scenografico questo timpano, sicuramente godurioso... beat'a cchi si li magne, si direbbe qui da noi ;-)
    Ma così stai spoilerando il menù... e la sorpresa? :-D
    Ciao! :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Minnie ma non c'è sorpresa da fare, sanno anche che dolce ho preparato! :D:D E poi sarà un pranzo con molte cose fredde che col caldo che fa di fare piatti dell'ultimo minuto, rischiando di squagliare gli ospiti, non era il caso. ^_^

      beat'a cchi si li magne più o meno somiglia allo stesso modo in cui si dice qui da noi.;)

      Buona serata Minnie :*

      Elimina
    2. Ma certo, non era ai piatti da preparare all'ultimo minuto che pensavo quando parlavo di sorpresa... per me sorpresa è non sapere fino all'ultimo cosa è stato preparato. Cioè, arrivare e trovare tutto il buffet di portate fredde pronto, di cui ero totalmente all'oscuro fino a un attimo prima. Era questo che intendevo con sorpresa ;-)
      Comunque sia, al buio o no, buon pranzo a tutti! :-D

      Elimina
    3. Sì avevo capito benissimo che intendevi, probabilmente mi sono spiegata male. :)
      Intendevo dire che già sanno cosa preparo persino che dolce troveranno. Per essere precisa diciamo che una mezza sorpresa ci sarà comunque dato che conoscono il primo e il dolce, ma non il resto.;););)
      La notizia dei piatti freddi era a titolo di cronaca. :))))

      Elimina
  12. Mamma mia che bontà questo Timpano!! Io per la veerità non l'ho mai visto in giro ma mi prende di brutto. Pranzo con amici svalvolati? Beati voi, vi penserò intensamente ♥

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Provalo Terry ti piacerà ed è, in fondo, un piatto semplicissimo. ♥

      Elimina
  13. Secondo me nel sughetto per il timpano del cardinale ci starebbero proprio bene un paio di cappelli del vescovo... e peccato non sia stagione, ma che dire poi di una bella decorazione di castagne del prete?? :D :D :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Peccato veramente! E poi sono così belli che li avrei fotografati volentieri accanto al piatto!
      Adoro le castagne del prete! ^_^

      p.s. non mi intendo di peperoncini, dovrò rimediare! ;)

      Elimina
  14. ma questo piatto è davvero una meraviglia!!!! grazie per aver riportato l'attenzione su una preparazione così saporita e ricca!!!
    L'ho già segnata per la cena del complenno di mio marito!! La adorerà ne sono certa! Grazie mille!!!

    RispondiElimina
  15. Felice di leggerti qui Elena, ed anche che abbia deciso di rifare questa preparazione. Ci farebbe piacere se ci mandassi poi una foto, la metteremmo nella pagina dedicata a voi che ci seguite. ^_^
    A presto!

    RispondiElimina
  16. Ed eccomi anche io, con il mio solito mostruoso ritardo! in verità aspettavo anche per un'altra ragione, che volevo rifarlo quanto prima, aspettato il we, ieri sono andata in cerca di uno stampo da comprare... oh, appena pronunciavo la parola "timballo" mi guardavano come se fossi ostrogota! Figurati se avessi detto "avete per caso uno stampo per timpano di cardinale?" mi avrebbero presa per un'ostrogota scema!
    Comunque l'appuntamento con sto timpano è solo rimandato, sia chiaro!
    al più, lo faccio nello stampo del pandoro, che ne dici? :))))
    bravissima tesoro, bellissimo il timpano e bellissime le foto! quel rosso spacca!

    RispondiElimina
  17. Socia beddha! Sono io che rispondo con mostruoso ritardo! Ma come sai, ho avuto tanto da fare! :))))
    Per lo stampo, sai benissimo che puoi farlo dove ti pare. Stampo da pandoro? Mica male come idea, sai che bello che verrebbe?
    Ho visto anche timpani fatti nelle mezze sfere grandi. ;)
    Grazie per tutte le cose belle che mi dici. ♥

    RispondiElimina
  18. la bellezza di questo piatto è inenarrabile!
    Brava Silviotta!
    Cla

    RispondiElimina
  19. Grazie Claudia, troppo buona! :)))

    RispondiElimina

Sono graditi tutti i commenti, anche quelli da Anonimo, purché firmati, come regola base di buona educazione.