lunedì 13 aprile 2015

Finta sfoglia. Che vuol dire finta, che c'è ma non si vede?

Ma no! Ha l'aspetto della sfoglia ma è molto più facile da fare!



E' risaputo che tra le condomine io sia la più pigra, per cui quando ho visto il lavoro magistrale di Tamara nel suo post della pasta sfoglia, ho deciso che il mio primo approccio con questa sarebbe stato più soft. E quando mi sono imbattuta nella finta sfoglia su profumo di lievito ho deciso che sarei partita da qui.

La finta sfoglia in realtà nasce qui. Gli ingredienti della ricetta in origine pare fossero ricotta, farina e burro in pari quantità. Inoltre non prevedeva nemmeno i giri di pieghe. Insomma, siccome però io l'ho scoperta da Adriano ho seguito le sue indicazioni, ľ aspetto era così invitante!




Ingredienti

250 g farina 0
250 g formaggio tipo Philadelphia, Quark e simili.
160 g burro (in inverno, tolto mezz'ora prima dal frigo. In estate, pochi minuti.) 
2 pizzichi di sale

Procedimento

Su un piano mettere la farina, il formaggio e il burro a pezzetti e con una spatola o una forchetta sbriciolare gli ingredienti senza compattare, il composto deve rimanere sbricioloso e gli ingredienti non completamente incorporati alla farina. 
Trasferiamolo su pellicola e compattiamo aiutandoci con questa formando un rettangolo di un lato il doppio dell'altro e circa un dito scarso di spessore.
Conserviamo in frigo  per circa 6 ore o anche tutta la notte. 

Tiriamo fuori il pastello dal frigo, stendiamolo soltanto nel senso della lunghezza, facciamo una piega a tre, avvolgiamolo nella pellicola e rimettiamo in frigo per 30 minuti.Ripetiamo le pieghe e il riposo in frigo per altre due volte. 
Stendiamo a circa 3 mm di spessore e tagliamo come più ci piace in base alla forma che vogliamo realizzare.


Per la versione dolce
Ho fatto delle strisce di circa cm 20x4 in cui ho messo le fette di mele* e formato delle roselline, per una versione dolce. 
*Laviamo la mela, togliamo i semi e senza sbucciare Affettiamo sottilmente, mettiamo in un pentolino con un cucchiaio di zucchero, il succo di mezzo limone e un paio di cucchiai di acqua. Mettiamo sul fuoco un paio di minuti, giusto il tempo di far ammorbidire le fette affinché possano arrotolarsi insieme alla sfoglia senza spezzarsi.

Per la versione salata
Tagliamo dei quadrati e proseguiamo (come da foto)  per formare delle piccole danish. Io le ho farcite poi con un ripieno di ricotta, parmigiano, pepe e piccoli cubetti di salame. 

Inforniamo a 210° in modalità statica per circa 15 minuti. 



Note

Scoperta notevole non c'è che dire, si rimane sbalorditi da tanta somiglianza con la vera sfoglia!

Con lo stesso impasto una versione dolce  ed una salata. Vi piace?





Silvia

49 commenti:

  1. Gioia mia, questa sfoglia sarà pure finta come dici tu ma... a me sembra di un buono!!!!!!!!!!!
    Vediamo..., vediamo....
    Qual'è la più golosa???
    Quella con le mele o quelle a forma di danish farcite con ricotta & co.????
    Bah...., difficile scegliere!
    E allora io me le pappo tutte e due (che mi serve perché son deperita...) :-DDDDDDDDDDD

    Bellissimo post, bellissime foto e bellissima tu! ♥

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gioia qui in condominio, di deperite, manco l'ombra!
      Grazie, sempre troppo buona. ♥

      Elimina
  2. Sfoglia furbetta, eh? :))))

    BaScioni! :* :* :*

    RispondiElimina
  3. Non si dice "pigra".
    Semmai... "diversamente attiva"!! :D :D :D
    Questa preparazione mi sa tanto di America... la dovrò proprio provare! ;o)
    Si sente tanto il sapore grasso-burroso?
    Un bacio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahahahaahahha!!! Diversamente attiva! Aahahahahaha!!! MI piace!
      Il sapore grasso burroso? Perché nella vera sfoglia non si sente? ;)
      Un bacio, Franci!

      Elimina
    2. Infatti la vera sfoglia non mi piace! ;o)

      Elimina
    3. "diversamente attiva" mi paice moltissimo!!! :))))))
      Peraltro replicabile anche in altri contesti..... ahahahahaha

      ;)

      Elimina
  4. Una sfoglia sciuè sciuè? E allora la devo fare subitooo!
    Le foto invogliano tantissimo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ben detto Enrica! Una sfoglia proprio sciué sciué!
      Felice che le foto invoglino!

      Elimina
  5. La conoscooooooo!
    solo che per tempo non riesco ancora a farla ... e pensare che ho tutto!!
    Le tue bellissime foto mi hanno convinta! Devo assolutamente provarla!
    Baci :* :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sabrina, e chi non la conosce!
      Prova e poi fammi sapere! Magari ci regali anche una foto! ;)

      Elimina
  6. Ma che risultato super!! Bellissima e furbissima!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Silvia, visto la pigrizia che fa fare? ;);)

      Elimina
  7. Silvia è una vera genialata!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mila scusami tanto ma rispondendo da cel non ho un'ampia visione della pagina e ho saltato proprio te mi spiace!
      Sì una vera genialata! ;)

      Elimina
  8. La prima volta che vidi questa sfoglia (dosi leggermente diverse, e ricotta anziché Philadelphia o quark) fu nel lontano 2008 sul forum Cucina in Simpatia, sotto un thread titolato La Sfoglia dei Poveri di Loriana e ricordo vagamente che provai anche a farla, con risultati che ritenni molto perfettibili. La verità è che non ci ho mai più riprovato. Chissà perché devo avere questo timor panico nei confronti delle paste sfoglie fatte a mano, anche quelle "taroccate" :-D
    A te è venuta benissimo, e sinceramente non so se possa servirmi da stimolo a riprovarci, o da deterrente totale ;-)
    Ciao Silvia, un abbraccio! :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono appena andata a vedere il link La Mercante di Spezie, scoprendo con sorpresa e piacere che si tratta della stessa Loriana (che sul blog si firma Lori) della ricetta che vidi io su CiS, e anche come cronologia coincide... quindi tutto torna! Stiamo, in buona sostanza, parlando della stessa ricetta! ;-)

      Elimina
    2. Sì sì Minnie, è proprio lei!
      Dai su buttati, secondo Lory le pieghe nemmeno andrebbero fatte! Sai che quasi quasi la provo anche senza?
      Un abbraccio a te!

      Elimina
  9. L'ho provata e concordo con te: merita davvero!
    Bellissime entrambe le interpretazioni, ma so che se le avessi davanti non saprei resistere alla versione salata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Giulia anche io comunque propendo per la versione salata, invece mio marito si è fatto fuori tutte le rose! ;)

      Elimina
  10. Che forza!!!
    mi piace eccome!
    brava ziasilvia furbetta sperimentatrice :****

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bella la mia Francy!
      Appena hai tempo provala! :****

      Elimina
  11. Non l'ho mai fatta..... devo, devo e voi condomine sapete che quando dico devo, dopo un pò la copia parte! :D Un bascione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dai su aspettiamo la tua copia allora!
      A presto, Patty!

      Elimina
  12. Cavolo ma questa sfoglia è bellissima!!!! Sembra proprio una sfoglia con tutti i contro c@##i!!!!!!
    Ma non è che tu per fare la parte della "pigra" hai fatto la SFOGLIA...quella vera...con tutte le lettere maiuscole e non solo le iniziali e poi ce la spacci per quella tarocca??? Ossia la famosissima PASTA SVOGLIA?????
    Ad ogni buon conto... all'interno di questo meraviglioso condominio la presenza di una condomina "diversamente attiva" - per citare Franci - serve a toccare un buon 99% dei possibili avventori. Per raggiungere il 100% vi manca ancora un elemento "IL LAVATIVO". Si definisce "lavativo" quell'elemento che legge con vivo interesse ed ammirazione tutti i manicaretti sfornati nel condominio, commenta con entusiasmo (e spesso andando fuori tema) ogni post, si ripropone di provare a riprodurre in tempi brevi le opere d'arte ma poi desiste al grido di "ma magari se glielo chiedo me li fanno assaggiare".
    Ci sto troppo dentro!!!!! Io mi candido!!!!!
    Un bacione immenso a te, cara Silvia ed anche alle tue compagne d'avventura

    RispondiElimina
    Risposte
    1. P.S.: che poi a me questa non pare l'opera di una pigra vera vera
      P.P.S.: devo troppo provarla questa pasta svoglia!!!

      Elimina
    2. Riccia, mi fai morire sei sempre incredibilmente spassosa! Hai un'ironia incredibile!
      Ma che volevi linkare che non vedo? o_O

      Elimina
    3. Dannato tancrìn!!!! questo ...
      E vediamo se mo' ja fo'!!!!
      Bacione Silvietta bella

      Elimina
    4. ahhaahhahahaahahahha!!!! Eh ma pure quello fa scena ma è facile!
      Bacione Riccia bella!

      Elimina
  13. Beh sarai anche la più pigra ma non te la cavi per niente male dai!! Questa sfoglia la conosco bene, la facevo prima di scopire che fare la vera sfoglia è facilissimo!! Come sapore non c'è paragone ma alla vista sembra uguale, fa la sua bella figura diciamo, ecco! Io prima mangerei quella salata e poi non disdegnerei quella dolce. Però Silvia, credimi, se vinci la pigrizia e ti metti a fare la sfoglia vera, ti accorgerai che non è per niente difficile. Ci vuole solo del tempo per fare i giri e basta. Fai come me, scusa, ne fai una bella dose e poi te la dividi e la tieni sempre pronta in congelatore! A vedere le tue foto mi è venuta fame ... vado a far merenda,peccato non avere qui una tua sfoglietta alle mele!! Bacissimi tesoro

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma io la pigrizia non la devo vincere! Non dimenticare che i cornetti sfogliati li ho fatti e strafatti! E quelli di Tam mi sono venuti MERAVIGLIOSAMENTE BENE! Vabbè che non poteva essere altrimenti con le ricette/tutorial del pilastro del condominio!
      Baci a te, Terry!

      Elimina
  14. Meravigliosa... ma quasi quasi ci sarebbe da cimentarsi con la versione senza la pieghe... troppo una furbata!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Laura ho risposto quasi in tempo reale ma il commento è sparito!
      Dicevo che sì dobbiamo provarla senza pieghe! Ci proviamo?

      Elimina
  15. anche io avevo fatto la finta sfoglia, vista da Adriano. Per tanti stuzzichini salati!
    sarà stata anche finta...ma sfogliava davvero!
    non avrà le lieve friabilità della sfoglia fatta nella maniera classica, ma è davvero una degna, veloce, comoda sostituta.
    e dalle tue foto ci hai mostrato quanti usi vari, fantasiosi e gustosi se ne possono fare...che bontà!
    ciao Silvia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vabbè Ele, finché si scherza ok, la sVoglia è una simpatica e veloce alternativa a quella vera ma la sfoglia non ha eguali!
      Giuro però, che sono rimasta veramente sbalordita dal risultato!
      Notte, Ele.

      Elimina
  16. Non ci credo!!!! Il risultato lascia senza parole! Ma che manine magiche hai, Silvia????? Sei speciale ^_^

    RispondiElimina
  17. ahahahahahahah la più pigra del condominio! prrrrrrrrrrr! ma va va va!
    Piuttosto, queste perché non me le hai fatte quando sono venuta aroma, eh??? io voglio quelle tutte con gli angoli ribaltati, come le chiami? danish??? ecco, io ho guardato attentamente i tagli, ma sono sicura che se ci provo conbino un disastro!
    (allora, si taglia un quadrato, si piega, si tagliano i due lati aperti , poi questo si mette di qua, quello di la. nono, forse quello di qua e questo di là...
    ehm... me le fai quando ritorno aroma??? solo le danish! le rose e i torciglioni me li faccio da sola!
    brava tesoro, bravissima e furbisssssssima!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahaahhahahahahahha!!! Eccolo il pilastro del condominio!
      La creatività, l'entusiasmo e l'efficienza racchiusi in una rossa chioma fluente!

      Elimina
  18. Era tanto Silvietta che avevo adocchiato questa ricetta ma non avevo mai letto il resoconto di qualcuno di cui mi fidassi ciecamente. Visti poi gli splendidi risultati e l'assicurazione che oltre ad essere bella è anche buona questa volta la replico di sicuro. Grazie mille per aver fatto da apripista ❤

    RispondiElimina
  19. Onorata della tua fiducia, Gaia! 😙

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vabbè Gaia voleva essere un bacio ma da cel non riconosce le faccine. ;)

      Elimina
  20. Sai che è da tanto che volevo provarla ? La mia amica Valentina mi ha raccontato meraviglie....e ora, vedendo la perfezione della tua, mi è venuta ancora più voglia :)
    Un abbraccio, e buona domenica !

    RispondiElimina
  21. M4ry! Che bello sei passata, mi fa piacere!
    Per la sfoglia facci un pensierino, dai!
    Ricambio il tuo abbraccio e, a quest'ora, non mi resta che augurarti che la prossima domenica arrivi presto!

    RispondiElimina
  22. Ho provato anch'io ma devo migliorare, la fretta cattiva consigliera..
    Una domanda però la faccio. .:"che differenza c'è con la vera se le proporzioni del burro restano uguali ed il procedimento con le pieghe mica tanto finto? ? Alessandra

    RispondiElimina
  23. Ciao Alessandra :) diciamo che questa sfoglia finta ti permette qualche errore. Il burro è meno di quello nella sfoglia classica e c'è più di qualcuno che anche non facendo le pieghe ha ottenuto lo stesso risultato. Sinceramente io non ho ancora provato, vuoi farlo tu? Mandaci una foto se ti va, a noi farebbe piacere, così la mettiamo nella nostra paginetta dedicata a voi. ^_^
    A presto

    RispondiElimina

Sono graditi tutti i commenti, anche quelli da Anonimo, purché firmati, come regola base di buona educazione.