mercoledì 5 ottobre 2016

Raggi di sole: portatori sani di dolcezza, di sesamo, fiocchi d'avena, uvetta, miele e baci!



Un bacio accompagnato da un raggio di sole! (Maria Teresa/M.T./Emmettì)

Non ti nascondo che il tuo commento ha regalato un raggio di sole in più alla giornata di oggi! :-)))) (MT)

Mi prendo il tuo abbraccio e ricambio con un raggio di sole pieno di baci! (Sempre lei, MT)

Ti mando un raggio di sole lungo da qui a lì, insieme al mio buongiorno! (MT)

Qui un raggio di sole ha fatto capolino da dietro una nuvola... Non posso tenerlo tutto per me!!!
Ve lo lancio intanto perché possa arrivarvi insieme al mio abbraccio! (MT)

Arrivato mia dolce Emmettì! Colpita e affiondata (sul divano a sgranocchiare biscotti)! Te ne rilancio uno carpiato con doppio salto vitale in avanti! Però non garantisco sulla mira eh :)

Ecco, quando faccio questi biscotti meravigliosi e solari, non posso che pensare a lei! La nostra adorata Maria Teresa alias Emmettì, campionessa mondiale di lancio del raggio! La persona più solare che conosca, lei è la parte luminosa di questo blog, io sono unabbestia, invece,  ottimista pentita, cinica abbestia appunto:)))) 
Per fortuna ridiamo, e tanto! 
E cuciniamo, altrettanto tanto.

La ricetta di questi ricchi biscotti è stata una delle tante rubate a Piero, il vicino di blog più derubato dal Condominio! È una sua ricetta, la clonazione perfettamente riuscita dell'originale di Il mondo di Laura.
E così quando faccio i Raggi di Sole penso sempre ad Emmettì ed al nostro Cupido del web (grazie a lui ci siamo incontrate noi tre svalvolate) Piero, che ringrazio per questa ricetta, e per tutte le altre.

I biscotti sono davvero straordinari, così ricchi di fiocchi d'avena, uvetta, miele e sesamo. Io poi ve li propongo anche nella versione con olio e.v.o. per un effetto total rustic! (scusa Piero, è l'unica virgola che ho cambiato!)



RICETTA

☀ ☀ ☀ Raggi di sole ☀ ☀ 


Ingredienti (per non so quanti biscotti, dimentico sempre di contare!)

340 g di farina (io preferisco una 0 o tipo 1)
clicca per ingrandire
120 g di olio e.v.o. delicato (oppure 180 g di Burro)
180 g di zucchero di canna tipo Muscovado*
100 g di fiocchi di avena (o fiocchi di cereali misti)
100 g di uvetta sultanina (possibilmente di piccola taglia)
    1 uovo
    1 tuorlo
    1 cucchiaino di miele
    2 g  di bicarbonato*
    5 g  di lievito in polvere (io ho usato Paneangeli)
Semi di vaniglia (o estratto)
Zeste di un limone (facoltative)
Pizzico di sale
Sesamo qb

* vedi sezione DI PERTINENZA


Procedimento:

Setacciare farina, lievito e bicarbonato.
Dare un colpo di cutter ai fiocchi di avena, tritarli grossolanamente.
Ammollare l'uvetta in acqua tiepida (o acqua e rum se si preferisce) finché non si sia ammorbidita.
Poi scolarla, strizzarla e, se l'uvetta è troppo grossa, tritarla grossolanamente al coltello.
Lavorate il burro (o l'olio) con lo zucchero, fino ad ottenere una bella cremina. Unite poi le uova e il miele.
Mescolare le polveri, i fiocchi d'avena, l'uvetta, la vaniglia, le zeste di limone, il sale.
Unire tutto e lavorare per pochi minuti.
Formare un panetto, avvolgerlo nella pellicola e far riposare in frigorifero almeno 3 ore.
Mettete a tostare il sesamo in un padellino a fuoco dolcissimo e per pochi minuti.
Formare delle palline, appiattirle e passarle, solo da un lato, sui semi di sesamo.
Disporre i biscotti su una leccarda ricoperta di carta forno.
Cuocere in forno statico a  180° (o 160° ventilato)  per 15/20 minuti, devono scurirsi leggermente.
Far raffreddare su una gratella.

I raggi di sole sono pronti per... essere lanciati! In bocca ovviamente!

(mail di Emmettì oggi: Buon giorno stellissime! Qui oggi sole meraviglioso! Vi sparo il mio solito raggio insieme ad un bacio grande!)




DI PERTINENZA


Bicarbonato:
Il bicarbonato di sodio nelle ricette dolci serve soprattutto a dare fragranza. È molto utile, per esempio, nella preparazione dei biscotti e della pasta frolla. Ne basta una punta.
A volte c’è un po’ di confusione e si ritiene che il bicarbonato di sodio, da solo, possa essere utilizzato come agente lievitante nelle ricette di torte. Non è così, da solo gnaaaafa, a meno che non lo si usi insieme al cremor tartaro o a un altro ingrediente acido (il limone, per esempio). La lievitazione è infatti una reazione chimica dovuta allo sviluppo di anidride carbonica che viene intrappolata all’interno del composto; si creano così sacche di aria che lo fanno lievitare, ossia lo gonfiano.

Zucchero muscovado detto anche mascobado (o maschiobaldo, in tamarese):
Da quando ho scoperto lo zucchero maschiobaldo muscovado, non lo mollo più. Ha un sapore particolarissimo di melassa e il profumo di liquirizia.

È un tipo di zucchero scuro (di canna) non raffinato, direi proprio grezzo, originario delle Filippine. Conosciuto anche come “zucchero delle Barbados” (saranno contenti i filippini) o “zucchero umido”, lo zucchero muscovado è molto scuro e leggermente più granuloso e appiccicoso rispetto alla maggioranza degli zuccheri di canna. Il muscovado eredita il suo sapore e il suo colore dal prodotto da cui deriva, il succo di canna da zucchero.

La sua caratteristica principale è quella di essere leggermente umido, molto scuro e dall’aroma intenso che, come dicevo, ricorda il sapore della liquirizia. Questo tipo di zucchero integrale subisce pochissime lavorazioni: per ottenerlo i maschibaldi filippini (o delle barbados???) premono le canne per far sì che si concentri lo zucchero, facendo evaporare l’acqua e utilizzando come combustibile gli stessi residui della canna. In questo modo lo zucchero mascobado, oltre a essere meno trattato, trattiene molti più principi nutritivi che, invece, vengono perduti nella raffinazione dello zucchero bianco.

Che fine facciano i maschibaldi dopo tutte ste operazioni, non ci è dato sapere.
L'unica cosa che so è che nei Raggi di Sole ci va proprio lo zucchero muscovado/mascobado/zuccherodelleBarbados proveniente dalle Filippine!

Tamara





CINICAmente

cliccare sulle immagini per ingrandire il cinismo








Vi amo!

Tam


vignette di Amori Sfigati

26 commenti:

  1. Anche noi ti amiamo, nessuno escluso. Che donna,sei! ♥
    Quando arriverà MT si scioglierà come una melassa. ����

    RispondiElimina
    Risposte
    1. vabbè i punti interrogativi erano faccine ^_^

      Elimina
    2. Sì immagino le faccine, quelle sciolte come una melassa? :)))
      Felice che mi amiate, tesoro ♥

      Elimina
  2. Non lo so cosa scriverò in questo commento!!
    Troppo forte è stata l'emozione di entrare nella nostra cucina stamattina e trovare queste parole, questi raggi di sole! Oggi sei tu a spararmeli dritti dritti al cuore a rimango così, frastornata dalla sorpresa (lo sai che ormai mi privo di sbirciare le anteprime proprio perché voglio bearmi appieno di quelle che sono le preparazioni delle mie socie) e con una voglia immensa di correre lì ad abbracciarti!!!
    Se solo fossi in grado di mettere qui in questo rettangolino bianco quello che ho nel cuore in questi istanti, lo farei ben volentieri ma invece no, non sono in grado!
    E allora ti dico grazie! Grazie per questa dedica, per le parole che mi hai riservato!!!!! (。❤‿❤。)

    Quanto a questi raggi cosa dire? Bellissimi e strepitosi nel gusto, immagino soprattutto nella versione total rustic con l'olio! ;-)
    Da farli suuuuuuuuuuubito subito subito!!!
    E sì, grazie anche al nostro Cupido e per la ricetta e per averci fatto incontrare! :-DDDDDD

    Tam, bellissimi questi scatti e meravigliosa tu! ♥

    p.s. ahahahahahahahhahhahaahhahahahahahahahahaahaahahaha non so se ridere di più per la storia di che fine abbiano fatto i maschibaldi oppure per le vignette sugli amori sfigati!!!!!!!!!!
    "Ti amo. Poi passa." Ahahahaaahahahhhahhhahahahahhahahahahahahahhahahahahahhaahahhahahahahahhh!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ah ma allora ti ho colpita pure io col mio raggio con doppio salto vitale carpiato in avanti! Bene, felice!
      Grazie a te tesoro ♥
      le vignette?? come sai ho fatto fatica a selezionarle, ne avevo "rubate" diverse a Chiara Rapaccini, la geniale autrice :))
      mi fanno ammazzare tutte, ma l'ultima mi fa sganasciare, il dialogo fra amiche e la personalissima interpretazione femminile dell'universo maschile :)))

      Elimina
  3. Carissime, bentrovate!
    Ultimamente non ho molto tempo per girovagare tra i blog amici perché alle prese con trasloco e via dicendo ... però oggi, aprendo il pc ho trovato questi Raggi di sole che mi attirano tanto ... oltre ovviamente al piacere di leggervi a turno.
    Mi sa che quanto prima saranno sulla tavola della colazione!
    Baci baci :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Carissima Sabrina, non dirlo a me, tu sei sempre così dolce e comunque trovi il modo di passare, io proprio non ce la faccio! seguo i miei blogamici ma proprio non ho il tempo di palesarmi, mannaggia! I raggi? sì falli, vedrai che non te ne pentirai :)
      Baci a te e grazie cara!

      Elimina
  4. Ahahahahhhhhh no, vabbè, adesso pure le vignette! Tu mi vuoi far morire! A parte che una arriva qui, mentre il pupo le dorme di fianco e
    1 - vede questi raggi di sole e la saliva comincia ad essere abbondante, tanto che deve deglutire rumorosamente, rischiando di svegliare il pupo.
    2 - Arriva in fondo e si deve quasi soffocare per trattenere le risate
    Bravissima Tam, anche la storia del bicarbonato e muscovado l'ho apprezzata. Anche io adoro questo tipo di zucchero, ha quel sapore di caramello, non trovi? Divino! Continuo sempre ad amarti. Baci sparsi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahahahahahahahah vero??? anche a me fanno morire!
      Il muscovado ormai non può mancare dalla mia cucina, ha un gusto davvero unico, sì, vero, è proprio caramello con un sentore di liquirizia!
      Baci dolcezza, continuiamo ad amarcisicitisi!

      Elimina
  5. Tamaraaaa!!! Finalmente li hai pubblicati, dopo averli fatti centinaia di volte!! (vabbè, diciamo decine)

    Visto quanto sono buoni?

    E tutti insieme a me ora cantiam (sulla musica di Maria Rosa):

    ♫ ♫
    "Brava Brava mia Tamara,
    ogni cosa sai far tu.
    Qui la vita non è amara
    per fortuna ci sei tu!!! ♫ ♫

    :))))))

    BaScioni, SoScia!!!


    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahahahahahaha Piero! ah, mo ricantiamo e reinventiamo la mitica Maria Rosa? che bei ricordi! il carosello nel lettone con mamma e papà!

      Procurato il necessario
      ora impasta Tamarosa;
      segue attenta il ricettario
      diligente e scrupolosa.
      I biscotti ziopierini
      li san fare anche i bambini!

      BaSci PierCupido!

      Elimina
  6. I raggi di sole! Che belli che sono! E chissà che buoni :-). Credo stenderebbero pure me che con l'uvetta ci bisticcio un po'.
    E poi chissà quel sesamo...sono certa che li rende ancora più particolari
    In effetti non ho mai trovato una persona più solare di Emmettì! :-)
    Una vera e propria eroina dei fumetti!!!! C'è come Lamù che lancia scariche elettriche, Ufo robot che si trasforma in un raggio missile ed Emmettì spara raggi di sole :-))))
    Un bacione dolcezze!!!
    P.S.: grazie a questa ricetta posso far fuori il pacchetto di maschiobaldo che ho in dispensa. Urrà!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ehm...c'è Lamù...senza "come"....
      (ma già che son qua...du' goccette di cioccolato al posto dell'uvetta come le vedete????)

      Elimina
    2. ahahahahahahahahhaha e difatti, così me l'immagino, una dolcissima eroina spararaggi!
      Dai, hai un maschiobaldo in dispensa e non sapevi cosa farne??? Riccia, non sarai posseduta da qualche spirito spirituale per caso? :)))))))))))))
      Ecco... prova col cioccolato, quello sta bene ovunque, ma un paio di biscotti falli con l'uvetta, anche io non l'amo molto ma in alcuni casi si mimetizza perfettamente con l'insieme, come in questo caso. Però dici bene, la differenza, oltre al su citato maschiobaldo, la fa proprio il sesamo in questi biscotti, quindi prova e facci sapè!
      un bacione beddhazza mia!

      Elimina
    3. un maschiobaldo...in dispensa...non so cosa farne...ed ora posso farlo fuori. ^_^
      in una frase si cela un campo minato ehm prato fiorito!!

      Elimina
    4. ahahahahahahahah e che non lo sappiamo? ;-))))))

      Elimina
  7. Che spettacolo di biscotti!! Li devo fare, troppo buoniiii!!
    Mi fate morire dal ridere ragazze, vi adoro tutte!!
    Un mega bacio condominiale!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Silvia, ,dolcissima meravigliosa Silvia! E noi adoriamo te! un superbacione da tutto il condominio!
      ps. sì devi proprio farli, secondo me sono proprio perfetti per te, così particolari!

      Elimina
  8. Oh ma come mi piacciono! E si prestano anche a numerose varianti perché sono facili e rendono proprio bene: ottimi a colazione, per la tazza di the, da regalare... favolosi! Quindi copio anch'io :)
    Un bacione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Verissimo Tatiana, e riscuotono sempre un successone, soprattutto grazie al sesamo! Ho provato a farli anche senza, come si vede nelle foto, ma perdono tantissimo. Buoni, buoni veramente!
      un bacione cara!

      Elimina
  9. I biscotti sembrano davvero ottimi, ma la cosa più bella quando passo qui da voi è il "raggio" di amicizia e belle sensazioni che si respirano!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Scarmorzina, che bella cosa ci dici! un commento da incorniciare! grazie ♥

      Elimina
  10. Guardate, fra tutte e tre non saprei chi scegliere ma fortunatamente non ce n'è alcun bisogno e vi piglio tutte e tre che vi completate così meravigliosamente. Mi fate ridere, mi commuovete, mi insegnate un sacco di ricette stupende e l'unico peccato è che questo condominio sia solo virtuale altrimenti sentireste suonare il campanello ogni pomeriggio e non vi liberereste più di me. Questi biscotti si aggiungeranno alla numerosa lista dei biscotti preferiti scaricati proprio da voi e grazie anche delle vignette sull'amore che stamani, che ero già bella incavolata col marito alle 8 del mattino, mi hanno fatto fare una bella risata liberatoria 😊❤️

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco... e noi ti scegliamo all'unanimità senza se e senza ma...
      dolcissima tu! e conserviamo questo meraviglioso pensiero nella giusta cornice! grazie tesoro da parte di tutte e tre ❤️❤️❤️

      Elimina
  11. Secondo me non è che ti dimentichi di contare i biscotti.
    Secondo me te li magni man mano che li sforni e alla fine non sai più quanti ne avevi fatti!

    RispondiElimina

Sono graditi tutti i commenti, anche quelli da Anonimo, purché firmati, come regola base di buona educazione.