lunedì 14 marzo 2016

La Regina delle crostate: quella al cioccolato di Ernst Knam



Questa crostata non ha bisogno di nessuna presentazione da parte mia.
È probabile, fra l'altro, che l'abbiate già vista se non, addirittura, fatta.
In entrambe le ipotesi, avete scoperto quanto golosa possa essere!
Un guscio di frolla dalla consistenza scioglievole ed una crema al cioccolato che conquista anche i palati più diffidenti; insomma, un connubio letteralmente paradisiaco!
Ma d'altra parte non è un caso che l'autore della ricetta sia stato ribattezzato con nome "il Re del cioccolato"! ;-)

Le feste di Natale, ormai lontane, ed un bellissimo libro da leggere e rileggere, sono stati per me l'occasione di provare questa crostata.
Vi dico solo che, nel giro di dieci giorni l'ho replicata (dietro suppliche varie) ben tre volte!
Sofia, la mia nipote più grande, l'ha fatta slittare in cima alla classifica dei suoi dolci preferiti, ed ogni tanto mi dice: "zia, ma quando rifai quella crostata??".
Penso di farle una sorpresa per Pasqua, e so già che mi riempirà di baci! :-)))))))))))
E voi?
Se volete regalare qualcosa di speciale.
Se volete una golosità assurda da condividere con chi amate.
Se volete realizzare una crostata "d'autore".
Fatela!!!!!!!!!!!!!
Sono certa che la rifarete anche voi, più e più volte. ;-)

Direttamente dal libro "L'arte del dolce"  di  Knam, eccovi dosi e procedimento.
Grazie Ernst!


INGREDIENTI (per uno stampo da 22 cm)

Frolla al cacao 

150 g di burro
150 g di zucchero semolato
1 uovo
vaniglia in polvere
6 g di lievito per dolci
280 g di farina 00
25 g di cacao in polvere
un pizzico di sale


Crema al cioccolato (crema pasticcera + ganache al cioccolato)
250 g di latte intero
1/2 stecca di vaniglia
15 g di farina 00
5 g di fecola di patate
2 tuorli
40 g di zucchero semolato
125 g di panna liquida
190 g di cioccolato fondente al 60% e di ottima qualità.



PROCEDIMENTO


Al mattino.
Per prima cosa preparare la pasta frolla, lavorando il burro morbido a tocchetti con lo zucchero, fino ad ottenere un composto bianco e cremoso.
Aggiungere l’uovo, la vaniglia ed il pizzico di sale.
Mescolare con una forchetta o una frustina piccola fin quando sarà tutto ben amalgamato.
Unire il lievito, la farina e il cacao setacciati insieme, lavorare velocemente fino a che l'impasto inizierà a compattarsi.
Rovesciare su un piano di lavoro, formare una palla, avvolgerla nella pellicola trasparente e lasciarla riposare in frigorifero per almeno 4 ore.
Prima di pranzo, preparare il ripieno partendo dalla crema pasticcera. 
Versare il latte in un contenitore adatto per il microonde, unire la stecca di vaniglia (o qualche goccia di estratto) e fate riscaldare a massima potenza per 2 minuti.
Nel frattempo, in un pentolino, battere i tuorli con lo zucchero, ed appena saranno gonfi e spumosi unire la farina e la fecola precedentemente setacciate mescolando bene.
Unire a filo il latte caldo e mettere sul fuoco a cuocere mescolando con una frusta fino a far addensare la crema.
Versate in una terrina e lasciate intiepidire.
A seguire, preparare la ganache.
Versare la panna nello stesso contenitore adatto al micro e nel quale avevamo scaldato il latte.
Portare ad ebollizione, alla massima potenza, ed aggiungere il cioccolato, precedentemente tagliato, mescolando ripetutamente fino a quando risulterà completamente sciolto e ben amalgamato.

Ora, mescolare la crema pasticcera e la ganache ottenendo un composto omogeneo.
Tirare fuori la pasta frolla dal frigo e lavorarla brevemente su un piano di lavoro leggermente infarinato per restituire plasticità e modellabilità all'impasto.
Dal panetto di frolla prelevare 270 grammi che serviranno per foderare lo stampo.
Imburrare ed infarinare uno stampo rotondo da 22 cm di diametro. e foderarlo con la frolla, facendo attenzione a dare uniformità di spessore.
Versare il ripieno e livellare bene la superficie con un cucchiaio.
Dalla frolla rimasta ricavare alcune strisce di pasta e disporle a griglia sul ripieno (vi occorreranno ancora 150 grammi circa di pasta frolla; con quella che avanza potete realizzare dei golosissimi biscotti per la  colazione).
Infornare a 180° per circa 40 minuti.
Far raffreddare quasi completamente prima di sformarla, altrimenti si rischia di farla andare in mille pezzi e sarebbe davvero un gran peccato! ;-)


Servita il giorno dopo, la crostata acquista gusto e consistenza perfetti!
Peccato non essere riuscita ad immortalare anche qualcuno con i baffi sporchi di cioccolato! :-DDDD
E a voi? È venuta la voglia di provarla?? ;-))
Ecco, se solo potessi farvi arrivare il profumo sotto il naso e la consistenza sul palato sono certa che correreste a casa a prepararla!
E se mai lo faceste per davvero, sarò felicissima se tornerete qui a dirmi la vostra.

Vi saluto con questo "affondo" di forchetta e vi invito a rimanere sintonizzati su queste pagine.
Nella cucina condominiale si stanno preparando un sacco di cose buone: non potete perdervele!
Stay tuned e nel frattempo...



...siate lieti, sempre!
                        Emmettì

38 commenti:

  1. Ce l'ho!!!!!
    Fatta anch'io in occasione del compleanno della mia mamma di 2 anni fa ma con crema al pistacchio (di cui la festeggiata è ghiotta) al posto della ganache al cioccolato.
    La frolla è davvero sublime, è vero e si scioglie in bocca.
    È davvero peccaminosa!!!! :-D
    Capisco la tua Sofia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahahaahhahahahhahahahah Ricciaaaaaaaaaaaa!! :-)))))))

      Sai di cosa ptaarlo allora eh??
      E non oso immaginare anche la bontà dell'accoppiata frolla al cioccolato e crema al pistacchio...
      Mamma sarà stata felicissima del tuo regalo!

      Sì, è proprio una torta peccaminosa questa! :-DDDDDD
      Tesoro bello, grazie!
      Un bacio grandissimo :-******

      Elimina
  2. io mai fatta e mai assaggiata ma ora, dopo queste foto, non posso piu vivere senza provarla ahah...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Paola bella!! :-))))
      Ahahahhahhahahahahhahaha, aspetto le tue impressioni allora! ;-)
      Ti leggo sempre con tanto piacere, cara!
      Buone ninne! :-*

      Elimina
  3. La conosco di fama, sì, sin da quando la fece la mia amica Giulia che, per sua fortuna, sta a Roma, perché sennò mi autoinvitavo da lei per partecipare alla libagione :-)
    E poi vista anche in giro per il web, spesso, a tormentare i miei sonni... da sempre dico che devo farla, e come ogni volta non mi decido mai. Chissà che non sia la volta buona?
    La tua ha un aspetto molto curato e invitante, brava!
    Ciao!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concetta carissima!
      Strafelice di leggerti, innanzitutto! :-))))

      Peccato che anche io sono lontana, altrimenti ti avrei detto di passare per poter gustare una fetta di questa crostata insieme...
      Però mi raccomando: non appena pensi di venire in zona Rimam fammi un fischio che ci si organizza! ;-)

      Cara mia, ma quante sono le cose che mettiamo nella lista del da farsi??? Io anche ho una sfilza di fogli calamitati al frigorifero che pure la maniglia ho occupato... :-DDD
      La ricetta è qui e non scappa; vedrai, arriverà il giorno in cui dirai: oggi faccio la crostata di Ernst!:-)))

      Un abbraccio grandissimo e grazie per aver lasciato le tue parole!!!
      A presto, cara! :-******

      Elimina
  4. ho letto tanto di questo dolce e , ogni volta, mi metto a sognare davanti al pc....ma adesso è REALE e quindi potrò provarla anch'io!!! bravissima mia cara!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mimma, dolce Mimma!!!
      Quando la proverai potrai constatare che, oltre ad essere reale, questa crostata è anche reGale, da tanto è buona!! :-)))
      Sei sempre squisita, tu!
      Un bacio con lo schiocco e pieno di affetto! :-*

      Elimina
  5. In generale sono sempre lieta..ma lo sarei ancora di più con un pezzo di cotanta crostata.ce l'ho salvata sul pc da un sacco di tempo ma come sempre, di fronte ai maestri mi viene il timore reverenziale e mi blocco.
    Vi abbraccio a tutte e due!
    Monica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahahahahahaahhahaaha Monica!!!
      Mi piacerebbe allora aumentare la tua lietezza e condividere una bella fetta di "cotanta crostata"!

      Timore reverenziale??? Non dirlo a me...
      Anche io ci ho messo un po' prima di decidermi a farla, ma ti confesso che leggendo il libro di Knam quello stesso timore si è trasformato in voglia di provarci!
      Dai su, forza e coraggio! Non solo ti sbloccherai, ma al primo morso rimarrai estasiata da quello che è uscito fuori dalle tue mani!
      Che poi tu, sei bravissima! Ti sbircio nella tua cucina, sai?? :-DDD

      Un abbraccio grandissimo anche da me!
      A presto cara e grazie per le tue parole! :-)))))

      Elimina
  6. Io questa crostata non me la faccio, assolutamente no... E' un attentato, è troppo buona, se poi la faccio, mangio la prima fetta e poi non mi fermo più... E' troppo buona cioccolatosissima!!! Tua nipote sarà felicissima se gliela rifai.. tanto quella è giovane, la mangia e subito dimagrisce... (sob!)
    un bascione bella donna!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Patty mia!!!
      E hai visto proprio giusto!!!
      Sì, è un attentato vero e proprio, soprattutto alla linea di noi non più ciofani.
      Ma tu hai le fatine... non puoi non fargliela!
      Riempiranno di baci anche te!

      Mi piglio il tuo bacio e me lo tengo stretto stretto!
      Un abbraccio tesoro bello! ♥

      Elimina
  7. Che spettacolo assoluto! davvero complimenti è super cioccolatosa e super buonissimaaaaaaa :-D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao mirta&patata!! :-))
      Sì, questa crostata è cioccolatossissima, ma per nulla eccessiva nel suo essere così cioccolatosa.
      Anche se può sembrare strano, il sapore, la consistenza ed i profumi sono di una delicatezza estrema! ;-)

      Grazie per esser passate, e a presto! :-) :-)

      Elimina
  8. Che spettacolo deve essere! E ci credo che è richiesta a gran voce1

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Arianna! :-)))
      In effetti, merita davvero!
      Ma d'altra parte, Knam è una garanzia!

      Un caro saluto e grazie della tua visita! A presto. :-))))))))))

      Elimina
  9. Non la devo fare, non la devo fare, non la devo fare,non la devo fare, non la devo fare, non la devo fare, non la devo fare, non la devo fare, non la devo fare, non la devo fare, non la devo fare,non la devo fare, non la devo fare, non la devo fare, non la devo fare, non la devo fare.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. manco io, manco io, manco io, manco io, manco io, manco io, manco io, manco io, manco io, manco io, manco io, manco io, manco io, manco io, manco io, manco io, manco io, manco io, manco io!


      vabbè... magari... 22 cm... potrei farne metà dose... uhm...

      Elimina
    2. Io invece ci son cascata, io invece ci son cascata, io invece ci son cascata, io invece ci son cascata, io invece ci son cascata, io invece ci son cascata, io invece ci son cascata, io invece ci son cascata,io invece ci son cascata!
      :-)))

      Elimina
    3. ...posso accodarmi qui?
      Questo post non l'ho visto!
      Questo post non esiste!
      Ernst Knam non è mai nato!
      Emmettì è un'invenzione dei media!
      La cioccolata in casa mia non è mai entrata!
      Non sarò mai in grado di rifarla!
      MAI!

      ....mai...mai.........

      Elimina
    4. .... la devo fare ,la devo fare, .... anche io , anche io .....magari doppia dose!!!!:D :D :D

      Elimina
  10. Sì, ci è venuta voglia di provarla!!! E' MERAVIGLIOSA...Riusciamo già ad immaginare il sapore *.*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eccovi anche qui B&B! Ma che bello!!!! :-)))))))))))
      Sarò felice di leggere le vostre impressioni se la proverete!

      A presto, care!

      Elimina
  11. Ma io ... volevo provare a stare a dietaaaaaaaa!
    Questa è una tentazione bella e buona cara mia e io al cioccolato non so resistere e quindi .... rimando la dieta del lunedì a data a destinarsi! ahahahahahahahahaha

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sabriiiii!!!! :-)))))))

      La dieta, eh???? Questa sconosciuta...
      Se ami il cioccolato non puoi non provarla!
      Grazie cara per essere sempre presente qui da noi!
      Un abbraccio grandissimo! :-*

      Elimina
  12. Sono mesi che la punto, è talmente stupenda la tua che non posso che decidermi a farla subitissimo, io amo i dolci al cioccolato ma mio marito ancora di più, gli farei un regalo splendido!! E come ti è venuta perfetta, quella frolla, scioglievole davvero e la crema sembra di seta, bravissimaaaaaa!!! Un bacione cara, buona settimana!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco la mia Silvia bella! :-))))))
      TI assicuro che le foto non rendono minimamente... ma se davvero ami il cioccolato e tuo marito ancor di più, questa merita di essere fatta.
      Come dicevo poco più su, Knam è una garanzia!
      Quando l'ho assaggiata la prima cosa che ho detto è stata: "ma questa l'ho fatta ioooo???", ahahahaahaahhahahahahahaahahah!!
      Hai colto in pieno la setosità della crema; bravissima tu!! ;-)

      Tesoro, ricambio il tuo bacio e l'augurio di una settimana piena di sorrisi e cose belle!
      Un abbraccio pieno di affetto! :-*

      Elimina
  13. Tesoro mio, se io e te continuiamo a sfornare cose di questo tipo, sarà meglio che la prossima volta da Floriddia ci andiamo a piedi 😊 La tua crostata è semplicemente stupenda. Io ho usato la frolla di Knam per la crostata con la ricotta ma non ho mai messo la crema che prevede la ricetta originale e mi sa che porró rimedio grazie a te. Vorrà dire che oltre ad andarci a piedi, da Floriddia, torneremo anche e spero basti ❤️❤️❤️

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahaahahahhaahahahahahaha, tesorinaaaaaa!!!!
      No, sarà meglio che io ti raggiunga a piedi partendo da casa mia, e poi tu te ne torni (sempre a piedi) con me!!! :-DDDD

      Come dimenticare quella tua crostata alla ricotta, farcita sia a caldo che a freddo???
      Ecco, io proverò la tua farcia (in entrambe le modalità, of course) e tu quella di Ernst! Che ne dici??
      E poi, VIA! Si parte!!! :-DDDDD

      Silvia bella, quanto avrei bisogno di un tuo abbraccio, ora... ♥
      Spero davvero di raggiungerti presto! :-* :-* :-*

      Elimina
  14. Non sono un'amante del cioccolato (sì, lo so, uccidetemi subito...) eppure non posso che rimanere a bocca aperta davanti a questa meraviglia! L'avevo già vista una volta in passato ed ancora mi stupisce per la sua perfetta "cioccolosità": è un capolavoro!
    Un bacio :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Tati!! :-)))

      Ahahahahhahahhahhhaha, ma i gusti son gusti, no??
      E proprio perché non sei un'amante del cioccolato, mi fa doppiamente piacere che ti sei soffermata qui a leggere questa ricetta!
      Meriti un bacio doppio! :-* :-*

      Buona serata cara, e a presto! :-)))

      Elimina
  15. A Pasqua mi presento.
    L'ho detto!!! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ops...
      Franci, questo commento blogger non me l'ha mai notificato :-////
      Ahahahahahhahhahahahahahhaahah, stavo giusto facendo le proporzioni perché temo che le dosi indicate per lo stampo da 20 cm non saranno sufficienti per una tavolata con 20 persone! :-DDDDDD

      Elimina
    2. No, no, a me una crostata da 20 cm basta! :D :D :D

      Elimina
  16. Mi sono venuti gli occhi a cuorino...che delizia sublime!
    Ho realizzato questa frolla per il fidanzato di mia figlia, é rimasto incantato dalla sua bontà e bellezza! Peccato non aver fatto le foto, essendo un regalo, credo di non averci neanche pensato, ero cosi intenta a confezionarla... Grazie per averla condivisa, siete meravigliose...é sempre una grande emozione farvi visita, rimango sempre incantata dalle vostre fantastiche creazioni! Bravissime!!!
    Un caro abbraccio e felice serata!
    Laura<3<3<3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dolcissima Laura!
      Sapessi che emozione leggere le tue parole invece!
      Sei sempre squisita con noi! Grazie davvero :-)))))))))))

      Conosci bene questa crostata allora!
      E ci credo bene che il moroso di tua figlia sia rimasto incantato dalla sua bontà!
      Dai, la prossima volta farai una bella foto e, se ti fa piacere, ce la manderai!
      Prendo il tuo abbraccio, lo moltiplico per tre e lo ricambio anche da parte di Silvia e Tamara!
      Una buona serata anche a te, carissima! :-)))

      Elimina
  17. Io la fo spesso con qualche piccola variante (no vaniglia nella frolla, e uso burro salato perché adoro il contrasto che crea) e confermo che è DA SVENIRE!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Francesca!!!! :-))
      Felice di leggerti, innanzitutto!

      Wow! Chissà che meraviglia il contrasto del burro salato con quel ripieno!
      Proverò anche io questa variante! :-DD
      Grazie per aver scritto!
      Un caro saluto e a presto. :-)))

      Elimina

Sono graditi tutti i commenti, anche quelli da Anonimo, purché firmati, come regola base di buona educazione.