lunedì 21 settembre 2015

Brioche allo yogurt: una nuvola per colazione!


​​
Queste brioche sono nate da un maninpastaday del gruppo fb di Adriano. Abbiamo praticamente impastato tutti insieme nello stesso giorno. Ci siamo divertiti chiedendo e dispensando consigli a go go!
Un delirio! Ma è stato bello!
Queste brioche mi sono piaciute talmente tanto che mi sono detta,  perché non condividerle con voi qui nel condominio?
Ed eccomi a raccontarvi ricetta e procedimento.





INGREDIENTI


​​500 g di farina W330
100 g di latte
150 g di yogurt magro greco (io ho messo il total ZERO)
2 uova + 1 tuorlo
100 g di zucchero
 60 g di burro fuso e raffreddato 
    1 cucchiaio di miele di acacia+1 cucchiaino
    7 g di sale
    8 g di lievito di birra*
    2 cucchiai di rum
    zeste grattugiate di 1 limone e 1/2 arancia
albume

*Con pasta madre seguire questi dosi:
150 g di pasta madre solida
400 g di farina
  50 g di latte
*Con li.co.li
125 g di lievito naturale liquido 
440 g di farina

  40 g di latte

Per il lievitino* (da prelevare dal totale degli ingredienti) 
1 cucchiaino di miele
metà zeste di limone
8 g lievito di birra
100 g di latte
 90 g farina

*solo se si sceglie ldb, altrimenti procedere con impasto diretto.


PROCEDIMENTO

Per il lievitino
Nella ciotola dell'impastatrice versiamo il latte appena tiepido, il cucchiaino di miele, le zeste di limone e il lievito di birra e sciogliere il tutto. Aggiungere i 90 g di farina. Amalgamare, coprire e lasciar lievitare fino al raddoppio o comunque fino ai primi cedimenti della massa. Qui ancora fa caldo pertanto con 40' circa è pronto.
Prendiamo lo yogurt e uniamo le restanti zeste, mescoliamo e teniamo da parte.

Uniamo le uova, il tuorlo, metà dello zucchero e tanta farina quanto basta per incordare con la foglia. 
Inseriamo in tre volte lo yogurt, seguito dal resto dello zucchero e la farina inserita gradualmente (lasciamone fuori una cucchiaiata per l'inserimento del burro). Aggiungiamo ora il miele insieme al sale. Manteniamo sempre l'incordatura. Inseriamo a filo il rum e incordiamo ancora. 
Inseriamo il burro un po' alla volta. Una volta incordato, montiamo il gancio e diamo qualche giro per serrare l'impasto. Capovolgiamo un paio di volte durante questa operazione.

Trasferiamo in una ciotola unta di burro e lasciamo raddoppiare. (Calcolate circa 1 ora e mezzo/due).

Trascorso il tempo rovesciamo la massa sul piano di lavoro e diamo delle pieghe di tipo 2 portando un lembo verso il centro e facendo così fino a completare il giro. Copriamo e lasciamo riposare per 15'. 
Spezziamo in pezzi da 60 g circa, avvolgiamo a palla senza stringere troppo e mettiamo  in teglia su carta forno. 
Pennelliamo con albume, copriamo (io con cellophane) e mettiamo a lievitare. Occhio che non ci vorrà molto, non facciamo superare il giusto grado di lievitazione. 

Preriscaldare il forno a 180°.

Fare dei tagli con la forbice come da foto, pennellare ancora con albume e infornare abbassando subito a 170°,  per circa 12'.  Vanno tolte piuttosto chiare, altrimenti perdono la sofficità. A me si sono colorite troppo presto, colpa del mio forno.

Si possono congelare dopo cotte e raffreddate. Per scongelarle basta passarle 20 secondi al microonde, farle riposare al suo interno per 30 secondi e le avrete come appena fatte!


NOTE
Queste brioche, seppur nella loro semplicità, le ho trovate meravigliose. Sembrano nuvole! 
Provatele per una colazione in cui vorrete coccolarvi o coccolare qualcuno che vi sta a ♥. 



Silvia

Edit del 28/09/2015
Un po' in ritardo ma partecipo, con questa ricetta, alla raccolta di settembre di Panissimo di Sandra Barbara, questo mese ospitata dalla Sandra.





43 commenti:

  1. Sono stupende Silvia e sono certa che all'aspetto corrisponda il gusto. Certo che avete proprio delle manine d'oro con i lievitati e poi deve essere bello farne anche un flash mob. Un giorno o l'altro dobbiamo farlo insieme 😊
    Un abbraccio ed un buon lunedì ❤️

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bentornata Silvia! Praticamente stamattina io ero da te e tu da me!
      E lo faremo!
      Un abbraccio a te e buon martedì! :)))

      Elimina
  2. Che assomiglino a nuvole si vede lontano un miglio!!!! Le uniche nuvole che vorrei vedere in cielo ^_^
    Sei un incanto Silvia. Bellissimo questo accordo a distanza per una giornata di lievitazione ^_^ E il risultato è a dir poco sorprendente. Ma con te non si sbaglia mai ;)
    Un abbraccio a sei braccia per le mie meravigliose creature!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Erica, dolcezza mia! Grazie, sei troppo buona. :))
      Noi ricambiamo... a sei braccia!

      Elimina
  3. Ma daiiiiiiiiiiiiii!!
    Sono stupende e sono delle nuvole ... lo so perché le ho mangiate ieri a colazione .....
    solo che con il trasloco imminente non riesco a preparare i post ... a mettere ordine ...ne a passare dalle amiche anche solo per un saluto!
    Ti abbraccio!
    PS sono stupende sia le foto che le brioches ... ma questo già lo sai!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sabri, sei di trasloco? Mamma che stress!
      Grazie, cara, per i tanti complimenti. :)
      Un abbraccio a te!

      Elimina
  4. Silvia bella, bentrovata!!!!! E quale ricetta migliore per riunirci di un buon lievitato!!! Assomigliano davvero a delle nuvole leggere leggere!!! Un bascione a te e alle altre due svalvolatissime!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Patty mia castellana! Sei tornata anche tu? Hai ripreso possesso del castello!
      Un baScione da tutte noi!

      Elimina
  5. Merhabalar, çok leziz ve iştah açıcı bir görüntüsü var. Ellerinize sağlık.

    Saygılar

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Çok naziksiniz teşekkür ederiz. Okumak için mutlu .

      yakında

      Elimina
  6. Che belle le tue nuvolette!
    Hai usato una farina tipo 0? Di che marca?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho usato la zero W330 della Rossetto.
      Te l'ho combinata grossa oggi eh!

      Elimina
  7. un sogno.....appena mi restituiscono la planetaria riparata , saranno le prime cose che farò!!! prendo nota!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Falle Mimma, non te ne pentirai!

      Senza planetaria sei? Oddio, non mi ci far pensare!

      Elimina
  8. Bellissime le devo fare. Buona settimana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nonna dani fammi sapere!
      Buona settimana a te.

      Elimina
  9. Cara Socia, queste nuvolette le conosco bene, e devo dirti che dopo aver visto le tue è davvero difficile resistere alla tentazione di farle ancora, ancora e ancora!!! :-DDDD
    Per me poi che la colazione guai a chi me la tocca!!

    Deliziose le brioches, ma ancor di più le fotografie che mi piacciono tantiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiissimoooo!!!

    A presto beddha e... stavolta per davvero!!!! ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì sì! Non sto più nella pelle!
      Dai socia, rifalle! E regalami uno scatto! ;)

      Elimina
  10. Ma che belle queste nuvole rosa, me ne sono innamorata da che le ho viste in anteprima!
    Appena capisco che cappero ha il forno le faccio, ché è una rarità che tu sia veramente soddisfatta, quindi se dici che ti sono piaciute senza aver trovato un difetto (vabbè, uno l'hai trovato, la foglia nell'ombra, chettepossino!), allora saranno davvero strepitose!
    e poi comunque fino a venerdì non azzardo a far niente, sappiatelo, sono troppo adrenalinica!
    daiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii!
    bacione tesoro :-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahahhahahahaahahahaaahahhaah Tam!!!!
      Visto? Niente difetti! Sei tremenda! Ahahahaahah!
      Oh ma è vero che la foglia era mossa, c'era vento quando ho scattato le foto!
      Guai a te se ti metti a trafficare, lo sai il patto qual era!
      Bacione a te beddha!

      Elimina
  11. Che meraviglia!! E' un po' che non faccio lievitati dolci, che volgia di impastare subito!! Dai, nel we le provo che sono strepitose!! Un bacione e buona serata!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Silvia cara e allora ti tocca rimediare!
      Dai se le fai mandami una foto che la metto nella nostra paginetta dedicata a voi!
      Buona serata... fine serata. ;);)

      Elimina
    2. Ho rimediato!! Buonissime!!
      Un bacioneeee!!

      Elimina
  12. ciao!!!! ma meraviglia queste brioche...si vede benissimo che sono soffici soffici.
    ammetto che, usando il lievito madre, mi è difficile ottenere questo tipo di mollica "a nuvoletta", a "batuffolo di cotone", soprattutto nelle piccole brioche da colazione. Mi vengono prodotti morbidi, sì, ma con maglia più definita e regolare...Forse però è più una questione di farina, non so...
    Ma voglio le nuvolette come le tue!!!!!! :-)
    Da immergere nella tazza del latte e vedere che se la bevono tutta.
    ok, ricetta da provare. un bacio Silvietta, grazie per la deliziosa ricetta (sai come amo queste cose)!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ele, con la pm ancora non le ho provate, le farò per curiosità per avere le due versioni. Ultimamente sto andando molto di ldb, ti dirò, puristi a parte alla fine se usi le giuste dosi (e gia qui ne ho usato tanto) e fai un lieivtino, si può fare senza drizzare i capelli al solo nominare ldb. E poi è giusto non far sentire discriminato chi non vuole e/o non ha lievito madre. Quindi per quanto mi riguarda ben vengano ricette dolci e salate con ldb. Dove non transigo è sui grandi lievitati, qui pasta madre forever.
      Un abbraccio

      Elimina
    2. io non sono tra i puristi, il lievito di birra è un aiuto valido e meno impegnativo che il lievito madre (nella gestione e nella certezza del risultato), ma ammetto di averlo quasi del tutto abbandonato anche per esigenze di vita del lievito madre: ho poco tempo e quando riesco a panificare, ne approfitto per mantenere il LM.
      però cavoli queste brioche soffici soffici le vorrei anche io... :-)
      in un modo o nell'altro, le proverò (a meno che non me ne spedisci un carico...)!!! ciao!!!!

      Elimina
  13. E si vede che sono una nuvola queste brioches!
    Belle luminose anche le foto! E la foglia mossa fa parte del tutto! ;)

    BaScioni

    RispondiElimina
  14. è vero, ho provato anch'io questa ricetta e sono leggerissime! Vi sono venute benissimissimo!!

    RispondiElimina
  15. Grazie Laura! Dopo i maritozzi, queste sono le mie brioche preferite. :)

    RispondiElimina
  16. Ragazze siete un portento su tutto quest'anno vorrei provare la marmellata di mirto vi terrò aggiornate..senza planetaria si può fare ho la mdp posso usare quella? Un bacio forte a tutte voi del condominio e grazie di tutto .valentina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Valentina il tuo entusiasmo ci dá gioia!
      Per la macchina del pane premetto che nessuna di noi l'ha mai provata ma pensiamo che tu debba partire con la funzione "solo impasto". Inserire liquidi, zucchero e un po'di farina e impastare. Proseguire con il resto della farina non tutta insieme e in ultimo il burro. Se hai altri dubbi chiedi pure. ;)
      Un grazie grande a te e un bacio da tutte noi. :*

      Elimina
  17. Che buone! Si vede benissimo che sono leggere come una nuvola. Con Adriano ci ho fatto un corso qualche anno fa, di sicuro è in gamba, anche se un pochino ... come dire? Introverso? Si, diciamo introverso vah
    Tanti baci tesoro, buona serata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Terry! Mi fa piacere che anche tu le abbia provate così sai che veramente sono una nuvola!
      Adriano? Anche io ho fatto un paio d'anni fa un corso con lui e devo dirti che invece a me la sua riservatezza è piaciuta. A me sembra soltanto molto concentrato sul suo lavoro. A me ha trasmesso calma e sicurezza.
      Tanti baci anche da me. :)

      Elimina
  18. ciao! come mai pennelli con l'albume? (invece che col solito tuorlo...)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ale! :))
      Pennello con albume perché col tuorlo sento il sapore dell'uovo e in questo caso non mi piace. ;);)
      A presto :)

      Elimina
  19. no vabbè, è ufficiale, mi sono appena innamorata di questo blog! e in più, mi è venuta una voglia di dolce esagerata! :) complimenti! :)

    RispondiElimina
  20. Maira! Nel tuo about me mi hai fatto morire, sei un fiume in piena! :)))
    Benvenuta qui e anche nel tuo giovanissimo blog.; );)

    RispondiElimina
  21. cara svalvolatina: ciao!! :D
    Che belle qst brioches! Si vede lontano 1 miglio che sono leggerissime come una nuvola! nn potevi darne descrizione migliore!
    Bravaaaaa

    RispondiElimina
  22. Ciao Elena! Mi piace che dalle foto si capisca quanto siano leggere queste brioche.
    E la tua nuvoletta rosa nel frattempo cresce e si prepara per il suo trionfante ingresso? Un abbraccio doppio!

    RispondiElimina
  23. ciao! forse ci provo questo weekend ♥ domanda, come si conservano senza surgelarle? cioè, dove (sacchetti plastica?) e per quanti giorni? grazie!

    vorrei anche chiederti un parere, se hai tempo e voglia. l'estate scorsa ho provato per 2 volte a fare la brioche ai mirtilli di zoe nathan, questa qua (scusa, ricetta in inglese):
    http://www.lamag.com/digestblog/make-zoe-nathans-fresh-blueberry-brioche/

    la prima volta ho seguito la ricetta e più che una brioche mi è uscito un pane.
    ho poi scoperto che la conversione da cup a gr è sbagliata: le dosi delle 2 farine sono 140 gr l'una, non 280 l'una. ho dunque riprovato, ma di nuovo non sono rimasta soddisfatta del risultato.

    adesso vorrei riprovare, e vorrei usare il lievito fresco (ldb) al posto di quello secco. ma... ho provato a convertire la dose, e pare che 1 cucchiaio di lievito secco equivalga a ben 30 gr di lievito fresco! mi sembra una quantità assurda per 280 gr totali di farina!

    che ne pensi? vorrei provare a rifarla, ma non con tutto quel lievito!

    grazie in anticipo!!!

    francescabianca

    RispondiElimina


  24. Ciao Francescabianca!
    Per la dose di lievito
    sicuramente è da scendere, e di parecchio, diciamo che per 280 g di farina va benissimo 5 g di ldb poi d'estate figurati, puoi ridurre ancora!

    Per il resto, se la ricetta non ti ha entusiasmato anche dopo aver aggiustato le dosi, direi di abbandonarla. In italiano ce ne sono di molto molto valide senza star lì a fare traduzioni e conversioni. :))

    Brioche allo yogurt
    per la mia personale esperienza trovo che congelare e passare al micro 15/20 secondi è il risultato migliore;
    Altrimenti puoi metterle in frigo la sera prima, su un piatto coperto da campana in vetro ( basta un contenitore in vetro rovesciato) e la mattina tiri fuori, lasci 10 minuti a t.a. e puoi mangiarle senza doverle scaldare. Se proprio non vuoi congelare puoi mettere in un sacchetto di cellophane, ma richiederebbe comunque un passaggio almeno di 5/10 secondi al micro per gustare al meglio.
    Spero di aver risposto alle tue domande in modo esaustivo . :))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sei stata esaurientissima, grazie mille!!

      per il microonde: non è che io non lo voglia usare... è che non ce l'ho! ^^

      e sulla brioche in effetti hai ragione, perché mi devo incaponire su quella? mi hai illuminato :-D grazie!

      Elimina

Sono graditi tutti i commenti, anche quelli da Anonimo, purché firmati, come regola base di buona educazione.