mercoledì 7 gennaio 2015

Torta Guadeloupe, cioccolato, banane e i quindici...


... motivi per fare questa torta:
1) se dopo aver sfornato in due mesi 10 pandori e 20 panterroni avete bisogno di una pausa da lievito madre. 2) Se amate il cioccolato. 3) Se vi piacciono le banane. 4) Se  vi hanno lanciato una sfida e voi non sapete resistere alle provocazioni. 5) Se dopo aver fatto una Opera e svariate Sachertam vi sentite il boss delle torte de' noantri.  6) Se vi piacciono le torte a strati. 7) Se vi piacciono i semifreddi. 8) Se avete un frigorifero capiente. 9) Se vi piacciono le strisce. 10) Se vi diverte usare la sac a poche. 11) Se odiate la sac a poche ma non potete fare altrimenti. 12) Se vi piace pettinare le bambole e quindi avete un pettine, ma deve essere coi denti larghi e piatti. 13) Se non vi piace pettinare le bambole e quindi non avete un pettine ma una siringa (no comment). 14) Se una volta le uniche torte che facevate erano quelle Cameo (leggi DivagaMente). 15) Se la vostra bellissima figlia Biondaocchiverdi compie 15 anni.


Cominciamo l'anno in dolcezza, la torta Guadeloupe di Montersino, che però ho conosciuto nel blog di Piero, una torta per chi ama l'abbinamento banana/cioccolato e che propongo in una versione gigante, da 28 cm, ché chi mi conosce lo sa, io per un tortino da 20 cm non mi ci metto proprio a far tutto sto lavoraccio! Che però devo dire, diluito in una settimana (il lavoraccio) non pesa per nulla.
Quindi non vi spaventate e seguitemi in questa dolce avventura!



RICETTA

Attrezzatura occorrente: due fogli di acetato, tre fogli di carta forno, un anello apribile da 28 cm, una spatola, un termometro da pasticceria, un pettine oppure una siringa da pasticceria.

Nota spesa: 760 g di panna fresca, 750g di banane senza buccia (circa 1,200 kg intere, 7 o 8 banane), 350g di cioccolato al latte,  255 g zucchero semolato, 240 g di cioccolato fondente, 220 g di tuorli (circa 14 uova medie), 190 di cioccolato bianco, 175 g latte condensato, 110 g farina, 35 g fecola, 35 g di glucosio, 190 g burro,  30 g di Rum, 15 g di cacao amaro,  13 g di colla di pesce, 10 g di lievito per dolci, 3 g di sale, semi di 1 bacca di vaniglia, 20 g di acqua,
divisi in:

Frolla di cacao
clicca per ingrandire

- 110 g di farina 00
-   35 g di fecola di patate 
- 110 g di burro 
-   90 g di zucchero semolato
-   45 g di tuorli
-   15 g di cacao amaro in polvere
-   10 g di lievito per dolci 
-     3 g di sale

- Lavorare il burro ammorbidito con lo zucchero,  utilizzando la foglia della planetaria o a mano. Unite prima i tuorli sbattuti col sale e poi la farina setacciata insieme alla fecola, al cacao e al lievito.
- Coprire con pellicola e far riposare in frigo almeno un'ora.
- Schiacciare la pasta tra due fogli di carta forno, stenderla ad uno spessore di mezzo centimetro, eliminare il foglio di carta sopra, trasferire la carta forno col disco di frolla sulla placca, coppare con un cerchio di 28 cm di diametro ed infornare, compreso lo stampo,  a 180 gradi fino a cottura (circa 15/20 minuti).
- Far raffreddare sulla carta forno, e solo una volta freddo estrarre il cerchio.
(Conservare in una busta alimentare se il montaggio della torta avverrà nei giorni successivi).
clicca per ingrandire


Composta di banane e Rum
- 750 g di banane senza buccia
- 125 g di zucchero semolato
-   55 g di burro
-   30 g di Rum

- Tagliare le banane a rondelle.
- Far sciogliere lo zucchero con un paio di cucchiai di acqua, aggiungere il burro a tocchetti e far caramellare. Quando comincia a colorirsi, riscaldare le banane un paio di minuti al microonde e aggiungerle al caramello.
- Farle saltare qualche minuto, aggiungere il rum, flambare (o far evaporare l'alcool) e frullarne due terzi.


Mousse al latte condensato

- 175 g di latte condensato
- 175 g di cioccolato al latte
clicca per ingrandire
- 350 g di panna liquida 
-   90 g di tuorli 
-     6 g di colla di pesce
semi di vaniglia

- Fondere il cioccolato al latte al microonde o a bagnomaria e far intiepidire.
- Montare la panna e conservare in frigo in attesa dell'utilizzo.
- Miscelare i tuorli con il latte condensato e la vaniglia, quindi scaldare il tutto al microonde o a fuoco bassissimo fino alla temperatura di 85°C, mescolando spesso.
- Montare il composto con la frusta fino a raffreddamento. Unire il cioccolato fuso tiepido, infine la gelatina ammollata e sciolta al microonde.
- Continuare a mescolare fino a quando il composto sarà omogeneo, si otterrà una crema molto densa.
- Aggiungere qualche cucchiaio di panna e mescolare energicamente per alleggerire la mousse, poi continuare ad incorporare la panna mescolando delicatamente dal basso verso 
l’alto con una spatola.
clicca per ingrandire

Glassa di cioccolato al latte
- 210 g di panna
- 175 g di cioccolato al latte
-   90 g di cioccolato bianco
-   35 g di glucosio
-     7 g di colla di pesce

- Tritare nel mixer i due cioccolati e ammollare la colla di pesce.
- Portare a bollore il latte con il glucosio, aggiungere la gelatina, farla sciogliere.
- Versare nel latte il cioccolato a scaglie, far sciogliere e frullare per far sciogliere eventuali grumi rimasti.
- Far raffreddare leggermente.


Disco di cioccolato
- 100 g di cioccolato fondente
- 100 g di cioccolato bianco

clicca per ingrandire
(Per la decorazione col pettine, guardate il post di Piero. Io non sono riuscita a trovare sto benedetto pettine, quindi ho optato per una decorazione a mano libera).
- Sciogliere il cioccolato bianco al microonde o a bagnomaria.
- Disegnare o scrivere su un foglio di carta forno, preferibilmente con un pennarello a punta grossa, rovesciare il foglio (poiché il disco di cioccolato verrà a sua volta ribaltato per l'utilizzo finale) e poggiarlo sul tavolo.
- Sovrapporre sul disegno un foglio di acetato, riempire una siringa da pasticciere col cioccolato raffreddato ma ancora sciolto e disegnare cercando di dare lo stesso spessore ai tratti.
- Far raffreddare e solidificare almeno per un'ora.
- Sciogliere il cioccolato fondente, aspettare che si raffreddi e, ancora sciolto, versarlo con delicatezza fra gli spazi vuoti del disegno e anche sopra.
- Livellare con una spatola, aspettare qualche minuto che indurisca, coppare con un cerchio o con una ciotola (l'ho preferita perché ha i bordi più sottili del mio cerchio apribile) e rifilare con un coltello a punta.
- Far raffreddare e indurire per almeno 4 ore, poi con delicatezza staccarlo dal foglio acetato.

clicca per ingrandire

Mousse di cioccolato fondente
- 200 g di panna montata
- 140 g di cioccolato fondente
-   85 g di tuorli
-   40 g di zucchero semolato
-   20 g di acqua
-   25 g di burro

- Fondere il cioccolato col burro e, mentre intiepidisce,
- miscelare i tuorli con l'acqua e lo zucchero, scaldarli al microonde o a bagnomaria, mescolando spesso con una frusta, fino alla temperatura di 85°.
- Montarli con la frusta fino al raffreddamento, versarvi il cioccolato ormai tiepido e mescolare.
- Incorporare delicatamente la panna montata, mescolando dal basso verso l'alto con una spatola.
- Far stabilizzare in frigorifero per un'ora.



clicca per ingrandire

MONTAGGIO DELLA TORTA

- Posare il disco di frolla su un supporto di acciaio/alluminio o sulla base della tortiera apribile.
 (Io, avendo la disponibilità di un congelatore capiente e alto, ho posizionato il disco direttamente sulla alzata)
- Distribuire in modo uniforme il composto di banane e Rum, avendo cura di non arrivare fino al bordo.
- Imburrare l'interno del cerchio apribile e rivestire quest'ultimo con strisce di acetato (il burro serve a far aderire perfettamente le strisce al cerchio).
- Versare nel cerchio la mousse di cioccolato e latte condensato,  livellare con una spatola o un cucchiaio.
- Porre nel congelatore e far indurire per almeno 4 ore.
- Versare la glassa al cioccolato e rimettere nel congelatore.



 Almeno 12 ore prima di servire il dolce sformare la torta e decorarla.
clicca per ingrandire

- Aprire il cerchio, estrarlo con delicatezza, staccare le strisce di acetato dai bordi della torta.
- Con la sac a poche e con una bocchetta Saint'Honoré, o altra, decorare con la mousse al cioccolato fondente. Infine, quando è solidificata, poggiarvi sopra il disco di cioccolato.
Io ho fatto al contrario, ho poggiato il disco sulla torta e decorato tutt'intorno e rifinito con gocce di cioccolato il bordo interno della decorazione.

Conservare nella parte più fredda del frigorifero fino al momento di servire.







DI PERTINENZA

La preparazione della torta, prevedendo due riposi in freezer, può essere diluita in più giorni.
Io, per esempio, ho seguito questa tabella di marcia:
- Lunedì ho fatto la frolla, e l'ho conservata in una busta per alimenti a temperatura ambiente.
- Martedì ho preparato il disco di cioccolato.
- Mercoledì ho preparato il composto di banane, la mousse al latte condensato, ho montato questi elementi sul disco di frolla e posto il freezer.
- Giovedì ho fatto la glassa, l'ho versata nello stampo e rimesso nel congelatore.
- Venerdì sera ho preparato la mousse al cioccolato fondente, sformato la torta e fatto le decorazioni.
- Sabato sera inserito le candeline lungo il bordo esterno del disco di cioccolato e servito!

Per tagliare la torta usare un coltello a lama liscia e sottile e  bagnare sempre quest'ultima con acqua calda prima di procedere al taglio: in questo modo si riduce l'attrito e la lama scivola assai meglio, con taglio pulito ed elegante. Senza tale operazione preliminare, si rischia che la mousse rimanga attaccata alla lama, sporcando la fetta alla quale si sta lavorando e rovinando tutte le successive. 






DIVAGAmente



Più di una decina di anni fa la piccola Biondaocchiverdi frequentava l'asilo. Scuola comunale, ben organizzata, ottime maestre, buona mensa, tanto spazio, tanti giochi e tanta buona volontà. E tante  festicciole, incontri a fine anno, a inizio anno, a intermezzo anno, e la tombolata, e il mercatino dell'artigianato infantile (le cosine fatte dai bambini) e questo e quello.

Una volta organizzarono un'asta per fare una colletta e adottare dei bambini a distanza, bellissima iniziativa. Ogni mamma doveva fare una torta, e comprarne una all'asta, possibilmente senza ricomprare la sua. Allora io ho comprato in pasticceria una torta (20 euro), l'ho portata a scuola, e comprato all'asta due torte fatte dalle mamme. 30 euro. I bambini gasatissimi ed entusiasti, si fece una bella colletta. Biondaocchiverdi a casa "mamma, ma tu sei l'unica che non ha fatto la torta. L'hai comprata!" "sì vabbè Biondy, lo scopo era quello di fare una colletta, minchia m'è costata 50 euro! Dovresti essere contenta perché la mamma è stata generosa" "No! Perché la torta la dovevi fare tu, che mamma sei che non fai le torte!"...
...
Passa un po' di tempo, altra festa altra colletta altra torta...ancora mi bruciava e così sono andata al supermercato. La Buitoni aveva appena immesso sul mercato un prodotto da frigo, un preparato per torte bell'e pronto, bastava tagliare la busta, versare in una tortiera imburrata e infornare mezz'ora... se po ffà. E così ho tagliato la busta, imburrato la tortiera e infornato... ho chiamato Biondaocchiverdi. "Vieni amore, la mamma sta facendo la torta"
 "mammaaaaaa! che bello che fai la torta!".
 Io ero tutta tronfia... fino a che la bionda non apre la spazzatura per buttare nonsoché e becca la busta Buitoni...
"Mamma sei un'imbrogliona!!"
 "Ma perchè scusa? Hai detto che dovevo fare la torta che son l'unica che non le fa, e io l'ho fatta, che importanza ha COME"
" Importa sì! Le maestre hanno detto che non si devono comprare, tu la devi fare proprio fare, come fa la nonna, che sta lì brrr brrrr brrrr e gira col frullatore. Sei un'imbrogliona così non vale".
Gesùgiuseppeemmaria. Ma sempre feste fate in questa scuola????????? Così sia. Neanche stavolta era contenta.
E così la volta dopo (c'è sempre una volta dopo!), ancora adozione a distanza, ancora asta, ancora torta... compro il preparato Cameo. A quello bisogna aggiungere uova e latte E SBATTERE COL FRULLATORE. Apro il cartone, verso in una ciotola, poi lo sminuzzo (il cartone) in mille pezzi, lo butto nel  water, scarico, mi accerto che non rimanga a galla manco un pezzetto, torno alla ciotola, aggiungo le uova e il latte e accendo il frullatore al massimo WRRROMMM WRROMMMM Biondaaaaaaaaa corri amore vieni guarda che sto facendo...arriva lei, con le mani sui fianchi. Va ad aprire la spazzatura. Vede i gusci delle uova... il bricco del latte aperto. Le brillano gli occhi e corre ad abbracciarmi "Brava mamma! ora sì che sei una vera mamma!"
Volevo dirle dì alle tue maestre di andarsene tutte a fare un bagno! Ché io lavoro, faccio mille cose uso il trapano corro come una matta per far tutto ho praticamente costruito casa da sola  ho traslocato da sola partecipo a tutte le riunioni sono rappresentante di classe organizzo faccio disfo parlo con le banche faccio la spesa cucino  pulisco stiro vi aiuto a fare i compiti vi porto in ogniddove pure alle feste dove si fanno le torte vi ascolto cambio la ruota dell'auto per andare in bagno devo consultare l'agenda MA LE TORTE NON LE SO FARE! Anzi, non le VOGLIO FARE! Anzi, il giorno che mi vedrete fare una torta ricoveràtemi!
 Però non ho detto nulla, ero abbacinata dallo sguardo pieno d'orgoglio di mia figlia.
Ma quella è stata l'ultima volta che ho fatto un dolce... prima di una cinquina di anni fa, quando cominiciai con uno e poi...


 "Mamma, questa torta cioccolato e banane è la torta più buona del mondo, grazie!"

Spero che il vostro nuovo anno sia cominciato dolcemente!

42 commenti:

  1. Tamaraaaaaaaa!!!!
    Hai fatto la Guadeloupe!!!!!

    Dopo torno, eh?

    :)))))))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Arieccomi!
      Certo ne hai fatti di progressi...Dalla Buitoni, alla Cameo fino alle super torte!
      Dì la verità: fare una torta così dà tutta un'altra soddisfazione, eh?

      Sempre belle le tue foto! ;)

      Anche se in ritardo, Auguroni alla Biondaocchiverdi :))))

      Elimina
    2. Che domande fai, certo che è tutta un'altra torta, ops! soddisfazione!
      per quanto, tutto è relativo.... all'epoca non mi sembravano mica male le torte Cameo :)))
      Grazie per le foto, e la torta? cos'è, un modo educato di non commentare la torta? :)))) eh lo so, non è perfetta.... ma forse così imperfetta appare anche più facilmente raggiungibile :)
      che facilmente mangiabile, ce la siamo pappata in un fiat!
      grazie anche per gli auguri :)

      Elimina
    3. ahahahaaha! Vero!
      Non ti ho fatto i complimenti per la torta, ma che c'è bisogno che te lo dica?
      Quella parla da sola! E se non stai attenta quella se magna pure da sola!!! :D :D :D
      Tutta insieme! Anzi manca ormai un fiat....corri corri!!!

      Gnam Gnam! :))))

      Elimina
  2. noooooo....lo sapevo che dovevo proportelo subito...tu sei flash...e io invece ho avuto un periodo del cavolo e non potevo proprio riuscire...
    vabbè...rimando la proposta ad altra occasione... ;-)
    intanto...spettacolo!!!!!!!!!!!! bella bella bella. Precisa. Ben decorata. Mi strapiace.
    (e per fortuna che tu non volevi fare torte!)
    un bacio grande.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. nooooooooo non ci credo!!!!! intuisco quale fosse la proposta e aspetto la prossima occasione!!
      sìsìsìsìsì! mi piace assai questa cosa!
      Giuro, avevo promesso a me stessa che mai e poi mai avrei fatto una torta in vita mia! una questione di principio :)))) che poi si sa, ad un certo punto i principi son fatti per essere superati:))
      un bacione cara, ti aspetto eh!

      Elimina
  3. Tam...

    Riprendo l'uso della parola dopo essere stata imbambolata a mirare e rimirare questo post...
    Allora:
    - che la torta sia bella e buona, lo abbiamo capito... ;)))
    - che tu l'hai realizzata alla perfezione, ce lo hai appena mostrato (guarda, quella decorazione con la mousse al cioccolato fondente sembra una fila di tanti gianduiotti uno in fila all'altro! Meravigliosa!!!!!)
    - che si possono fare torte "extra large" senza perdere geometrie, forme ed equilibri è una prerogativa e bravura solo tua...

    Però...
    La magia e la bellezza vera di questo post non sono né le foto realizzate alla perfezione, né la spiegazione per ottenere questa golosità...
    La magia e la bellezza sei tu, in quello scorcio di DIVAGAmente che ci hai regalato...
    La tua forza, la tua caparbietà, la tua energia, e il tuo essere mamma in modo così Speciale...!!! ♥
    GRAZIE!
    Perdonami se ho saputo cogliere soprattutto questo aspetto in un post che hai magistralmente realizzato.
    Un abbraccio immenso! :)))))))))))))))

    p.s. è meravigliosamente bello riconoscerti in quel sorriso della tua bimba biondaocchiverdi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Insomma tesoro, proprio perfetta non è :))) la bocchetta Saint Honoré non l'avevo mai usata, e la mousse era troppo morbida, ho fatto un po' di casini :))) però al buio non si vedeva!!!!
      Tesoro mio, mamma speciale??? mah, non credo :))) sono una mamma come tutte, cerco di fare del mio meglio e non sempre ci riesco :)))
      Quanto alla caparbietà, forse quella qulche volta mi aiuta sì... se pensi che quando ho cominciato a fare i panettoni non avevo mai impastato neppure una pizza in vita mia :))

      la bionda??? dicono mi somigli, però lei è bellissima!

      Elimina
  4. Tam, in questo post c'è tutto. Bravura, cuore, amore, capacità, caparbietà, tenacia. Tua figlia sarà orgogliosissima della sua mamma e delle sue torte. ;)

    Vabbé oramai non è più una sorpresa trovare qui di tanto in tanto le tue meraviglie, ti sei lanciata realizzando dei veri e propri capolavori dove, oltre alla bellezza, non viene mai meno il gusto eccezionale che rapisce il palato.
    Che dire, pensavo che fosse complicato fare un panettone, per il quale ho finalmente superato lo scoglio, ma questo mmmm...non so se riuscirò.
    Tam sei veramente speciale, come mamma, come amica. ♥

    p.s. concordo con MT nel riconoscere te in quel sorriso di bella bimba biondaocchiverdi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahahahah tesoro, come dicevo a Emmettì, insomma, tutta sta specialità non me la vedo nello specchio :))))))
      sono felice di essere almeno una buona amica però!
      la torta? credimi, una passeggiata se la programmi e dividi il lavoro in una settimana, è la peculiarità di queste torte a strati che devono essere abbattute tra uno strato e l'altro (quanto mi piace il verbo "abbattere" in vece di "congelare":)))))), proprio per questo si può rimandare lo strato successivo a quando si vuole. Si può anche preparata con largo anticipo e fare solo l'ultima parte il giorno prima.
      Quindi mia cara, forse è arrivata l'ora di superare anche questo scoglio!
      poi lo sai, hai il supporto delle tue socie, mica ti lasciamo sola in balia di abbattimenti, mousse e pettini!

      grazie cara Amica mia ♥

      Elimina
  5. complimnet,banale vero,ma non ho parole sono rimasta senza dopo aer visto uno spettacolo del genere,complimenti di nuovo,e auguri alla quindicenne

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Paola! Sia per i complimenti che per gli auguri!

      Elimina
  6. che torta meravigliosa!
    ziatam anche io vorrei compiere 15 anni e mangiare questa delizia!!!
    ( ti/vi ricordo che quest'anno io ne compio 30, potreste iniziare ad organizzarvi per una tortina.... :P)
    Tua figlia sarà stata estasiata!
    complimenti alla mia Maestra bellissima :***

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Uhm..... uhm.... beh.... in effetti... poi se ci pensiamo 30 è il doppio di 15, mi sa che di tortine ne dobbiamo preparare due :))))
      TEsoro bellissimo che bello vederti qui, mi manchi!

      Elimina
  7. Come si suol dire, "mai dire mai"...La torta è spettacolare e pensare che è opera di una che non amava fare dolci è quasi surreale :)
    Sarebbe perfetta per il mio compagno, che da tempo mi chiede una torta cioccolato-banane e che ancora non ho accontentato. Però prima devo capire se è una cosa alla mia portata. Vado a rileggermi con calma la ricetta, và!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero, Giulia, io avevo proprio detto mai mai mai!!!
      fu fatale un rotolo alla nutella, magari un giorno racconterò come ho cominciato :))))
      un banale rotolino alla nutella e pian piano sono rimasta fregata :)))))
      Giulia dai, se ti dividi il lavoro in più giorni vedrai che sarà una passeggiata!! provaci!!
      hai visto no? io ho cominciato il lunedì, diventa facile facile!
      un abbraccio cara, e grazie!

      Elimina
  8. Giuro che, in tutto questo insieme di meraviglia, lo splendore e la meticolosità della torta passano in secondo piano (scusa, non per demerito..... anche se mi fa stanchezza solo al pensiero :D). TU SEI UNA DONNA MERAVIGLIOSA!!!!! Tam ,davvero. Se all'inizio ho riso, riso come una matta come tutte le volte in cui ti leggo, alla fine mi lasci dentro un segno profondissimo. Sei una donna splendida, e sei una mamma unica. Credo che con questa chicca tu abbia riscattato tutti gli anni di preparati ^_^ e abbia reso la tua, la figlia più felice di questo mondo.
    Sei meravigliosamente bella. Ecco, l'ho detto un numero sufficiente di volte? ^_^
    Ti abbraccio forte mia dolce creatura.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dolcezza :)))) se continuate così tu e le mie socie andrà a finire che ci credo!!!
      meavigliosamente bella e unica.... e chi non vorrebbe crederci? :)))))
      Grazie tesoro, troppo buona con me, sempre!
      ti abbraccio meraviglia :-*

      Elimina
  9. Mi associo a Maria Teresa e Erica nel dire che sei uno spettacolo, ecco!! La torta è un incanto e sei stata di una bravura strepitosa, io posso solo immaginare quanto sia buona e ti credo assolutamente quando dici che si può fare diluendo nel tempo i vari step, giuro: ti credo!! ... e prometto che ci penserò ogni volta che mi si prospetterà un ostacolo che vedo fuori dalle mie possibilità :) Perché questo ho capito dal tuo post, si può migliorare fino all'impossibile ed è il più bell'esempio che si possa dare ad un figlio.
    Mi hai commossa col tuo racconto, Tamara sono così felice di conoscerti anche solo virtualmente ♥

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sandra che bello quello che mi dici! mi piace pensare che sì, voler fare qualcosa e renderla "raggiungibile", realizzabile, è senza dubbio una conquista, una sfida, una prova che, se affrontata e superata, ci fa sentire più forti, per quanto si parli di torte, ma ti assicuro che per me, qualche anno fa, erano davvero un ostacolo insormontabile! un dolce ostacolo, che invece adoro mangiare :)))
      Grazie Sandra, spero un giorno ci conosceremo anche personalmente, da "vive" :)))))))))
      un bacione!

      Elimina
  10. Tam tesoro quante pubblicazioni mi sono persa tue e delle tue magnifiche socie. Ed ora che mi affaccio (dopo aver cacciato Mirko sul divano ;-) ah ah ah) vedo questa meraviglia...ed anche se ho saltato tutta la preparazione sono rimasta incantata dalle foto, da quel visino dolce che si intravede e dalla magnifica storia di una mamma incredibile. Ora so che ancora una volta nei miei momenti di sconforto nel vedermi incapace di crescere un figlio (ovviamente anche di cucinare) sei tu sempre a farmi sorridere....Siamo lontane ma ti ho sempre nel cuore...e non scorderò mai il viso di chiara e di andrea...Sono fortunati sai....sono davvero tanto fortunati. Tv un mondo di bene Tam ed insieme a te alle tue splendide socie. Vi ho sempre nel cuore....anceh se mi mancate tanto tanto assai!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tesoro, ma tu sei una mamma unica! io non ne conosco come te, ti stai dedicando completamente al tuo meraviglioso cucciolo (che è pure un pochino nostro!!!), fai mille cose, cucini benissimo (ehiiiii la smetti???:))), sei allegra e piena di energia, cosa vuoi fare di più tu? :)))) . Ed io non sono comsì speciale come mi vedi, ma non insisto per farti ricredere eh? :))))
      Anche tu sei nel mio cuore piccola, sempre!
      un bacione a te uno coccoloso al cucciolino mio!

      Elimina
  11. Mi riconosco perfettamente nella parte del "divagamente" dove parli di asilo, mamme, "e tu quando la fai una torta?" ecc... anche se confesso di non aver mai comprato i preparati nelle buste Hahahahaha!..... Conosco la torta guadalupe, ho tutti i "suoi" libri l'avevo pure vista dallo ziopiero, ma ai miei pargoli ahimè non piace la banana, per cui guardo ammirata la tua, ti faccio supercomplimenti per il disegno, per la bocchetta saint honoré, le foto .... insomma sei stata bravissima!
    Ti abbraccio e vado a mettere a punto quella che forse realizzerò per il mio prossimo ventunenne! ^-^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sabrina grazie, mi sento più normale :)))))))
      Anche tu hai un prossimo ventunenne??? Oddio, fra un paio di mesi anche io... e lì sarà durissima :)))))
      Ti abbraccio cara e grazie per la solidarietà!!

      Elimina
  12. Era il tardo pomeriggio del 24 dicembre.
    Avevo ricevuto da nemmeno un'ora uno stupendo regalo: la telefonata della dolcissima Emmettì così allegra ed emozionata come me nel riuscire ad attribuire una voce ad un'amica di blog.
    A tale telefonata ne era seguita un'altra: la mia ad un'altra dolcezza ossia la Silvia. E con lei ci siamo parlate come se ci conoscessimo da sempre...ci siamo abbandonate a confidenze riscoprendo le tante cose che ci accomunano e ne abbiamo riso. Anche lì la sorpresa e la felicità del sentirsi.
    La catena di telefonate è terminata con quella a te. Una telefonata intermittente..vuoi per la galleria (ero in treno)...vuoi per rumori molesti che arrivavano dal treno. Ci siamo fatte tante risate, anche con te ho sentito tutto l'affetto e la gioia dell'essersi trovate! abbiamo parlato di panettoni...e poi tu hai pronunciato questa frase "presto pubblicherò il post della torta Guadeloupe. E' venuta bellina, non perfetta".
    Forse il termine da te scelto non era esattamente quello...ma da esso avevo capito che, sì, ti aveva soddisfatto ma che tu ci vedevi ampi margini di miglioramento.
    Poi vedo sta foto e ci rimango di sale (senza nemmeno essermi voltata indietro!!!).
    Questa torta è uno spettacolo! E' perfetta, lasciatelo dire! E' un capolavoro e sprizza dolcezza ed amore da tutti i pori!! (tra l'altro: le torte sono dotate di pori?! mah)
    Ora però mi sorge una domanda...se definisci questa torta "bellina" e tua figlia "bellissima".........chissà che splendore quella 15enne BiondaOcchiVerdi!!!!!!!!!!!! ;-)))))
    Un bacio immenso!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahahahahah Riccia!!!
      intanto, è stato bellissimo sentirti!!! Sei esattamente come ti "immaginavo" :))) Adorabile!!!!!
      E poi la torta è bellina davvero, imperfetta, però ho fatto come la Gruber, l'ho fatta mettere di sguincio e ho fotografato il lato migliore! l'unica differenza è che nella mia torta non c'è silicone :)))))
      La Biondaocchiverdi? eh sì... lei si può fotografare da tutte le angolazioni :))
      Bacio esagerato alla mia riccia preferita!

      Elimina
  13. non ho mai visto niente di piu' bello e , di certo, di piu' buono di questo dolce che mi incute, altresì, un timore reverenziale....quindi lo ammiro, lo sogno...e basta!!!!
    bravissima mia cara!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Mimma, ma va là che tu sei bravissima!!!!
      Grazie cara!

      Elimina
  14. Vado subito a comprare il preparato Cameo, cosi' poi divento capace di fare la torta Guadalupe e tutte le torte di Montersino e pure pandori e panterroni un giorno si' e l'altro pure!!!! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahah!!! Franci, mi fai morire!!!!!! :-)
      E scusate l'intromissione ^_^

      Elimina
    2. ahahahahahahahahahah Franci!!! Riccia cosa ti scusi! è dall'altro ieri che rido!
      Un bacione ad entrambe :)

      Elimina
  15. ma che mani d'oro hai????? no davvero io non riuscirei mai ad essere così precisa! wow!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma non è vero, che tu sei bravissima Elena!!!
      Grazie un sorriso grande!

      Elimina
  16. Maledettto blogger che si è mangiato il mio commento... con questa meravigliosa torta a disposizione.... Uno: ho la mia mascellina giù al piano terra... l'ho lasciata là dopo che la bocca mi si è aperta a dismisura.... Due: io sto ancora che su internet ho scaricato uno schema di bocchette sac à poche e il disegnino che ne viene fuori..... cioè a caro amico!!!! Complimenti per questa torta fantastica, meravigliosa.... chettelodicoafare????? Ti bascio MT, forte forte a te e alla tua biondissima sherlokissima quindicenne.... smak!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Patty ecco di chi era la mascellina trovata in in giardino!!! ahahahahah!
      Secondo me, se ti ci metti chissà che meraviglia tiri fuori, però la mascella te la devi riprendere che serve :)
      un bacione a te e alle tue fatine!
      TM (se vogliamo abbreviare TAM :))))

      Elimina
  17. Innanzitutto tanti cari auguri :) per i 15 anni ci voleva una torta speciale e questa lo è davvero... il decoro di cioccolato è pazzesco...e grazie per gli step esplicativi che danno proprio l'idea del come si si fa! :) Piero è sempre una garanzia di certezza ma tu non sei da meno... bravissima, la torta è davvero commovente, realizzata alla perfezione:* un caro saluto e buon anno:))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Simona! Tantissimi auguri a te!
      Oh guarda, questi apprezzamenti da parte tua mi fanno immenso piacere, tu sei bravissima con i tuoi passo passo, oltre che esplicativi sono stupendi con le tue foto!
      Quindi davvero grazie e buonissimo anno a te!

      Elimina
  18. Bellissima la storia (della torta lo sai già che non c'è nemmeno bisogno che te lo dica) ma mi sembra quasi impossibile questa Tamara versione Cameo. Che dire, certo che di strada ne hai fatta e devi ringraziare la Biondaocchiverdi che ti ha dato il la e alla quale faccio tanti auguri di buon compleanno ❤️

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hahhahahahahahah giuro è tutto vero!
      Certo che sì, devo ringraziare la bionda e anche l'altro figlio (ventenne), confesso che apprezzano molto la mia cucina, anche se sono diventati dei giudici più severi di quelli di Masterchef! Ma questo è uno stimolo in più, e soprattutto una soddisfazione in più!
      Tantissimi auguri Gaia!

      Elimina
  19. Ma tu sei più fuori di un balcone! Ma come? Torta cameo .... torta in busta? Non ci posso credere! Meno male che Biondaocchiverdi ti ha spronato! Ora varrrdaaaa lì che roba! Bellissima questa torta, io non la farò mai ... troppo complicata... troppo tempo ... troppo sbavosa! Rischio che me la mangio da sola, meglio lasciar perdere! Ti abbraccio Rossa del mio cuore, mi avete abbandonata :(((

    RispondiElimina
  20. hahahahaha giuro che è tutto vero ;-);-);-)
    e sì la ringrazio eccome biondaocchiverdi!
    la torta è buonissima ed è più difficile da raccontare che da fare, e se avessi tempo la faresti senza problemi tu ;-)
    tesoro non dire eresie! io ti leggo SEMPRE così come le mie socie, sei sempre nei nostri pensieri <3
    il problema è sempre lo stesso, il tempo tiranno!
    pensa che ora sto scrivendo dal cellulare che è una cosa che mi costa una fatica immane, preferirei piuttosto fare un`altra guadaloupe!
    però ci tenevo troppo a mandarti un grande abbraccio e un grosso sorriso! ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non è questione di tempo ma di testa, per fare un dolce del genere devi prima prepararti mentalmente e orami sono molti mesi che la testa va per conto suo. In queste ultime settimane una cosa che non mi manca è il tempo, mi sto annoiando a mortte! Non preoccuparti tesoro, ero in un momento di crisi da coccole, so che sei sempre di corsa. A me basta un salutino ogni tanto. Ti mando tanti abbracci e ti auguro una buona domenica.

      Elimina

Sono graditi tutti i commenti, anche quelli da Anonimo, purché firmati, come regola base di buona educazione.