lunedì 22 settembre 2014

La New York cheese cake di Minnie ed un altro rientro ad effetto slow motion



Ciao a tutti e ben ritrovati, amici lettori!!  :))

Questo post sarebbe dovuto uscire giovedì della scorsa settimana..., oppure lunedì di questa settimana e invece chissà per quando ce la farò?!?!?!
Senza dilungarmi su quella che è stata la mia estate, vi dico solo che mi sento come una macchina in discesa ma..., con il freno a mano tirato!!

Chissà, forse dovrei mangiare nuovamente una fettina di questa cheesecake e recuperare un po' di energie che sembrano sopite... :DDDDD
Dai, provo a partire!!! Mi date una spinta??? ;))

Quando la vidi qui... capii subito che questa cheesecake andava replicata immediatamente!
E invece, son passate diverse settimane prima di riuscire a provarla...

Aperta parentesi (dovrei chiudermi in cucina 24 ore al giorno se volessi stare al passo con tutte le ricette che ho nella lista del "to do"!!!, ma questo credo che accomuni molti di noi vero?? ;)) chiusa parentesi).

Poi, in realtà, volevo che la cheesecake in questione venisse assaggiata da una persona particolarmente golosa di questo dolce e che, essendo stata a New York più e più volte, mi avrebbe dato un giudizio obiettivo sul risultato.
E così è stato.
Ho preparato la torta, l'ho bella infiocchettata come a volte solo io riesco a fare, e l'ho portata al mio assaggiatore ufficiale...

Non vi nascondo che al momento del taglio ero..., come dire..., presa da un attimo di tentennamento...; di solito non propongo mai ad altri delle preparazioni che non son passate prima dal mio di palato!!!! :DDDD

Suvvia, la faccio breve!!

La cheese cake ha superato egregiamente la prova!!
Le prime parole pronunciate dall'assaggiatore, dopo il secondo cucchiaino, son state: "questa si che è una vera cheesecake!!!!!".
Fiuuuuuuuuuuu, che sospiro di sollievo!!!! :DDDDDDDDD

Forse vi starete chiedendo se l'assaggiatore in questione fosse Ramsey...
No! Molto di più...
Mia suocera!!! :DDDDDDDDDDDDD

A questo punto è doveroso un ringraziamento speciale a Concetta, alias Minnie, per aver condiviso nella foodsfera la sua New York cheesecake!

Volete sapere come si fa???
Per comodità vi riporto qui dosi e procedimento ;)


INGREDIENTI (dosi per uno stampo da 22 cm)

Per la base biscotto:
220 g di biscotti tipo digestive (questi)
100 g di burro fuso
1 cucchiaino raso di cannella (io un cucchiaino colmo)

Crema al formaggio:
700 g di Philadelphia
3 uova (separando tuorli ed albumi)
120 g di zucchero
2 cucchiai di succo di limone 
buccia grattugiata di un limone

Topping alla panna acida:
250 g di panna acida
2 cucchiai di zucchero  a velo
i semi di mezza bacca di vaniglia (o 1 cucchiaino di estratto naturale di vaniglia)

Copertura:
la vostra fantasia (io la marmellata di more)


PROCEDIMENTO

Foderare con della carta forno uno stampo a cerniera da 22 cm, sia la base che l'interno dell'anello (ma se volete evitare che i bordi escano tutti raggrinziti, come invece è successo a me, ed ottenere un effetto perfettamente liscio come marmo, imburrare solamente ;).

Fondere il burro in un contenitore adatto al microonde. 
Nel frattempo  sbriciolare i biscotti con un mattarello, (io di solito non lo riduco in polvere perché la base mi piace piuttosto rustica) quindi aggiungere la cannella e il burro fuso, mescolando per amalgamare bene. 
Ottenuto il composto bricioloso, versarlo sulla base dello stampo e pressare bene sul fondo in modo da ottenere uno strato uniforme e che risalga di un cm circa lungo il bordo.
Facendo questa operazione direttamente con la mano, si percepisce bene la stessa altezza della base.
Fatta questa operazione porre lo stampo in frigo (io in freezer) a rassodare ed accendere il forno a 180° in modalità statica.


In una ciotola capiente versare il formaggio e mescolare con lo zucchero. Questa operazione può essere fatta tranquillamente con uno sbattitore elettrico.

Quando lo zucchero è quasi completamente sciolto, aggiungere i tuorli delle uova, poi la buccia ed il succo di limone e mescolare bene. In una ciotola montare a neve ben ferma gli albumi e, con movimenti dal basso verso l'alto incorporarli al composto di uova e formaggio fino ad ottenere la consistenza di una mousse.
Riprendere lo stampo dal frigo o dal freezer e versarvi dentro il composto livellando bene con una spatola a gomito in modo da creare uno strato uniforme.


Ora, nonostante lo stampo a cerniera sia foderato di carta forno, succederà che in cottura il burro presente nella base di biscotti tenderà comunque ad uscire un pochino quindi, per evitare di sporcare il forno, vi consiglio di mettere lo stampo a cerniera in uno più grande, in modo che eventuali colature vengano raccolte in esso. ;)

Infornare e portare a cottura.
La cheesecake è pronta quando i bordi si presentano sodi al tatto, mentre il centro risulterà ancora tremolante (a me ci son voluti circa 45 minuti).

Ora viene la parte bella ed interessante di questa cheesecake, quella che credo la renda moooooooooolto particolare ed incredibilmente golosa: il pre-topping!


Versare la panna acida in una terrina e lavorarla con lo zucchero a velo e i semini di vaniglia.

Quando la cheesecake sarà arrivata a cottura, estrarla ma non spegnere il forno.
Attendere una decina di minuti, il tempo che la superficie si raffreddi un pochino e versare il composto a base di panna acida; sempre con una spatolina a gomito livellare fino ad ottenere uno strato uniforme.


A questo punto infornate nuovamente la cheesecake per 10 minuti.
In questa fase il pre-topping si solidificherà e farà da base a quella che sarà la copertura finale.
Estrarre dal forno e lasciare raffreddare completamente.
Ora è il turno del riposo in frigo.

Questo dolce, se lasciato riposare per 8-10 ore nel frigo, ne guadagna in termini di sapore e di consistenza. Quindi vi consiglio di prepararlo almeno con un giorno di anticipo prima di degustarlo. 

Coprire accuratamente con della pellicola lasciando la cheesecake ancora nello stampo e ponetela nella parte più fredda del frigorifero.
Il giorno successivo, qualche ora prima di servirla, preparare la copertura in base ai propri gusti: una salsa al cioccolato, ai frutti di bosco, al caramello, a quello che vi suggerisce la fantasia!!! ;)))
Io avevo a disposizione dell'ottima marmellata di more e devo dire che si è sposata benissimo con lo strato di farcia alla panna acida e al resto della cream cheese!!

Estrarre la cheesecake dallo stampo e porla su un vassoio o un piatto di servizio.
Guarnire con la copertura scelta e resistete alla tentazione di affondare subito subito un cucchiaio per poi leccarvi i baffi!! 
Mantenere in frigo fino al momento di servire ;))


Insomma, a detta di chi ha mangiato una New York cheesecake, questa merita davvero di essere provata!!
Vi ho convinti?? :DDDDDDD
Spero di riuscirci con qualche altra foto anche se son state scattate davvero con poca attenzione... ://
Non vi metto quelle del passo passo perché... ehm..., ho dimenticato di farle!!!






A presto e... 












50 commenti:

  1. Ben tornata, Emmettì!
    E che rientro!!!!
    Confesso che la cheese cake col philadelphia non la amo molto...preferisco di gran lunga il mix robiola e ricotta, ma 'na mozzicata a questa je la darei, eccome!!! :))))

    BaSci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Piero!!! :))

      Che onore ricevere da te il primo commento!!!!
      Dai, vorrà dire che quando ci vediamo la rifarò in versione mini-assaggio, che dici??? Si può fare???
      Lo so, anche il mix robiola e ricotta è fantastico, soprattutto se si ha la possibilità di usarne una di bufala che risulta particolarmente cremosa...

      Ma il fatto che vorresti dare 'na mozzicata pure a questa, mi rende davvero davvero felice!
      Sei sempre speciale tu!!!
      Grazie! :))

      Elimina
  2. Anche io ho provato questa cheese cake! Sì sì proprio la sua, quella di Minnie!
    Come Piero anche io non amo il philadelphia, ma non potevo modificarla ancora prima di averla assaggiata almeno una volta! E poi non sarebbe stata la vera cheese cake! Devo dire che in questo caso ho fatto pace sia con i digestive che il formaggio in questione. Ora pero non mi resta che provare il mix robiola - ricotta che suggerisce Piero! ;)
    Socia, se poi hai avuto la totale approvazione della suocera, che vuoi di più? ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Silvia bella :)))))))))

      Me lo ricordo si che anche tu hai provato questa cheese cake e me lo ricordo perché quel giorno ci siamo sentite per telefono ed avevi giusto preparato la base di biscotti :DDDDD

      L'approvazione della suocera?????
      Devo essere sincera: anche quando tiro fuori delle cose per me non proprio perfette, lei mi dà sempre mille soddisfazioni!!! ;))))

      Ti abbraccio fortissimo nella speranza di farlo presto, ma per davvero!! :-*****

      Elimina
    2. E me la ricordo pure io la bella cheesecake di Silvia... mi sono dovuta accontentare delle foto, ma sono bastate per vedere quanto era stata brava ;-)

      Elimina
    3. Silviaaaaaaaaaaaaaaaaaaa!!!!
      Caccia fuori le foto!!!! :DDDDDDDDDDDDDDD

      Elimina
    4. Ma perché? a te non le mostrò??? 8-O

      Elimina
    5. Oh mon Dieu!!!!
      Sai che ora mi fai venire il dubbio???? :-OOOOOOOOO

      Elimina
    6. Ma ve lo devo proprio dire esplicitamente...?
      Il Philadelphia è immangiabile....per me lo dovrebbero vietare!!!
      E poi gli anglo-americani non ci hanno mai capito nulla di dolci!
      :D :D :D :D :D :D :D

      BaSci :)))))))

      Elimina
    7. Si vede che tu la pasticceria americana non la conosci proprio.

      Elimina
    8. Ahahahahahhahahahahhahahahahahhahahahahahha che bella querelle avete aperto!!!!!
      :D :D :D :D :D

      Elimina
    9. Nessuna querelle. Rispetto i gusti di tutti, perciò se qualcuno dice "non mi piace", alzo le mani. Diverso è quando si dice "non ci capisce niente". Questo lo trovo irritante, e anche offensivo.

      Elimina
    10. Ehm...
      Son certa che, conoscendo Piero, non c'era nessuna intenzione di irritare né offendere...!
      La pecca dello scrivere è che purtroppo non si può ascoltare il tono della voce e capire qual'è l'intenzione del messaggio; e tra l'altro non sempre le emoticons riescono a colmare questa grande pecca...
      Lo scambio di opinioni, soprattutto quando non si è sempre d'accordo, la trovo una delle cose intellettualmente più elevate che solo all'essere umano è concessa!!

      Sapete che facciamo???
      Affondiamo il cucchiaino in una bella fetta di questa cheesecake e lasciamo che questo malinteso scivoli via... ;)

      Elimina
    11. Maria Teresa, ero certo che tu avevi capito perfettamente lo spirito della mia risposta e che, conoscendomi ormai da tanto tempo, ti fossi immaginata anche il tono della mia voce, e pure l’espressione della mia faccia!!! :))))

      D'altra parte, come hai detto tu, non sempre è facile trasmettere i toni nei messaggi, e anche se il mio era seguito da tante faccine che ridevano, probabilmente ha prevalso una frase che, in un contesto goliardico amichevole, avrebbe generato delle sane e belle risate!
      :)))))

      Minne, mi dispiace averti irritato o addirittura offeso. Credimi non era mia intenzione.

      Così come non è mia abitudine andare nei blog altrui e fare affermazioni su persone che non conosco.

      …e adesso… MANO AI CUCCHIAI!!!! :)))))

      Elimina
    12. Per amor di chiarezza: non ho mai pensato che ce l'avessi con me personalmente (la mia autostima non arriva a tanto). Sono le facili generalizzazioni che mi irritano, e tu, in un colpo solo, hai sbattuto nella lista nera:
      - quelli che usano una roba "immangiabile" che andrebbe "vietata", e
      - "gli anglo-americani che non hanno mai capito nulla di dolci".
      Cosa si può replicare? Grazie Mario! :-(
      Ma è ovvio che stavi scherzando, e il problema è mio che non ho afferrato...
      Sai che ti dico? che la cheesecake (rigorosamente col Philadelphia, perché è così che dev'essere l'originale, e poi a me piace) me la vado a fare e me la pappo tutta da sola, tanto so che non faccio un torto a nessuno.
      E ora le faccine, sennò vengo fraintesa: :-P :-P :-P :-P :-P :-P :-P :-P :-P :-P :-P :-P :-P :-P

      Elimina
    13. PS: il nick è Minnie... le "minne" poi te lo spiega Teresa cosa sono in Sicilia :-D

      Elimina
    14. Beh, quelle che conosco io sono dei meravigliosi dolcetti catanesi, ma sono certa di non dover spiegare nulla a Piero, che conosce bene la Sicilia e la cucina siciliana :)))

      Elimina
  3. Forse per ripartire anche a me ci vorrebbe una fatta di questa deliziosa torta,buon inizio settimana e speriamo di caricarci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahahahaahaahahahahha Paola!!!!
      Dai, gustiamocela insieme una bella fetta e ricarichiamoci a vicenda... :)))))))))))

      Buona settimana anche a te e grazie per esser passata!
      Sei sempre tanto tanto cara ;)))
      Un bacio grande :-*

      Elimina
  4. Ti giuro che non avresti potuto scegliere un modo migliore per tornare!!!!! Adoro la cheesecake e questa ha tutte le caratteristiche per far breccia e rapirmi!!!! Poi se ha passato la prova assaggio della suocera.... :D
    Sei grande Emmettì, ti adoro.
    Forza, una fettina e fai il carico di energia.
    Ti stritolo di abbracci, cara.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dolce Erica, eccoti!!!!
      Ma dai, anche tu adori la cheese cake???
      Quanto mi piacerebbe prepararla di nuovo e riuscire ad allungartene una bella fetta... :))

      Anche tu riesci sempre a stamparmi un sorriso sulla faccia e per questo non sarà mai abbastanza dirti Grazie! ♥

      Ti stritolo pure io... :)))

      Elimina
    2. Solo il fatto che lo abbia pensato è come se abbia portato quella fettina qui.
      Grazie mia dolcezza.

      Elimina
    3. Ma quanto sei speciale tu???
      :)))))))))))

      Grazie a te :-*

      Elimina
  5. Cara zia Emmeti... BENTROVATA!
    anche io vorrei una fetta di questa fantastica torta per riacquistare le energie!!
    io la faccio diversa ( non mi piace molto il philadelphia ) ma sono sicura che la tua sia buonissima!
    un abbraccio forte forte

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La mia Franciiiiiiiiiiiiiiiii!!!!
      Ma quanto son felice di leggerti???

      Anche tu, come Piero, ti fidi ad occhi chiusi di quello che preparo io????
      Troppo buona sei!!!

      E ti abbraccio forte fortissimo anche io...

      Ma..., a proposito!!
      E il tuo we a casa mia???
      Dove è andato a finire???
      Rimediamo??? :)))))))))))))))

      Elimina
    2. Brava Franky che non ti piace il Philadelphia ;)
      Oggi hai acquistato altri punti! :)))

      Elimina
  6. Eccola la cheesecake, che io avevo comunque già visto e ammirato, da tempo, in anteprima ;-)
    Da quel che leggo, tu non hai fatto la cottura a bagnomaria... non ti si sono formate le crepe in superficie?
    Sono felice che tu abbia fatto bella figura con tua suocera, e che nella tua lei abbia ritrovato il SAPORE VERO della cheesecake come l'ha mangiata in America. Perché, lo posso confermare per quelli che sono i ricordi che anch'io mi porto dietro, la cheesecake VERA è americana, ed è nata usando un formaggio loro... né mascarpone, né ricotta, né robiola, ma Philadelphia e nient'altro. Poi, che il Philadelphia possa non piacere e si voglia quindi cercare un gusto alternativo è del tutto lecito, ma a quel punto bisogna accettare il compromesso di un surrogato di cheesecake. Per capirci, è un po' come quelli che vogliono fare l'amatriciana con la pancetta anziché il guanciale... se lo vuoi fare, nessuno ti fucila, ma non è un'amatriciana ;-)
    Brava EmmeTì, e grazie per aver provato una ricetta proposta da me ;-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eccola la mia musa ispiratrice!!!!!!!!

      Allora no, non ho fatto la cottura a bagnomaria perché ero certa che non sarei riuscita a fare in modo che poi dal cerchio apribile entrasse acqua...; temendo dunque di annacquare il tutto l'ho messa nel forno minacciandola che se fosse uscita con le crepe l'avrei data in pasto ai passerotti!!!!! :DDDDDDDD
      Immagino di averla intimorita abbastanza perché quando l'ho tirata fuori era liscia liscia e senza il minimo accenno di crepa ;))

      Concordo sul discorso del surrogato, anche se sempre di formaggi si tratta (ricotta, robiola e mascarpone) e il tuo esempio sulla amatriciana calza proprio a pennello!!! ;))))

      Ecco, posso dirti che giusto domenica scorsa mi è stato detto "ma quand'è che mi rifai quella cheese cake???".

      Sono io che ringrazio te per averci fatto conoscere "the original", e per questo ti stampo un grosso bacio sulla guancia e ti stringo in un forte abbraccio!
      A presto :)))

      Elimina
    2. Vero che sempre di formaggi si tratta, ma ogni formaggio ha il proprio sapore che lo rende diverso da ogni altro. Io, della cheesecake che mangiavo da bambina, ho un ricordo indelebile: lo spiccato gusto acidulo che non ha né il mascarpone, né la robiola, né tantomeno la ricotta. Questo poi non significa che non si possano usare questi formaggi, e neppure che un dolce fatto con questi formaggi non sia buono... è solo che non è una cheesecake.
      L'apoteosi è stata poco tempo fa, in una pizzeria con amici, a fine cena uno di questi ordina per dessert una sedicente cheesecake ai frutti di bosco. Di solito non skasso la minkia chiedendo di assaggiare i dessert degli altri, ma quella volta dovevo togliermi lo sfizio per vedere com'era stata fatta. Bé, tu non ci crederai: sulla base di biscotto c'era la panna cotta!!! Ma che ti venisse uno squaraus! ma chiamala torta alla panna cotta, non cheesecake!!! Vabbé, tiremm' innanz'...
      Grazie per il grosso bacio sulla guancia, domani saranno cavoli miei a spiegare a tutti di chi sono quelle labbra che c'ho stampate in faccia!!! :-D
      'notte bella! :-*

      Elimina
    3. Uahhauaahhahahahauahahahauhahauhahahauahahahauahahahauhahahauahahahauaahahauaahhahahauahahahahahhauahahahahhahahhaauahahahauaahaha!!!
      Concè..., mi hai fatto morire!!!

      Naaaaaaaaaa, la panna cotta sulla base di biscotto nun se po' sentì!!!! :///
      E vabbè, come dici tu tiremm' innanz'...

      Un abbraccio stritoloso :))))))))))))))))

      Elimina
  7. Senza le foto del passo passo non vale! La devi rifare! E visto che la suocera si è già espressa... anch'io sono stata a New York, sai? :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahhahahahaahahhahahahhahahahaaha Franci!!!!
      Mi fai morire tu...

      Vabbè ho capito... alla prossima vorrò sapere anche il tuo di giudizio!!! :DDDDDDDDDD
      Bacio :-*

      Elimina
  8. Già dall'aspetto si vede che è vera, non quelle simil ricette che con l'originale non c'entrano nulla e poi mamma mia che fame solo a vederle, queste foto. Proprio una delle cose delle quali sono più golosa. Se poi ha superato la prova suocera hai già detto tutto. Pensa che la mia mi dà sempre le ricette sbagliate perché come fa lei le ricette preferite di suo figlio non c'è ne 😊

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Gaia :))))))))))

      Che bello trovare un'altra golosa estimatrice di questo dolce così speciale!!!

      Ahahahaahaaahaaahahahahhahahahaa le suocere...
      Tremende sono!!!!
      In questo devo dire che sono proprio una mosca bianca perché la mia apprezza tantissimo tutte le cose che faccio, anche quelle che a me fanno storcere il naso!!!!

      Ed io invece apprezzo tantissimo il tuo passaggio qui e le belle parole che mi hai lasciato!! :-***
      Ti auguro un buon proseguimento di settimana e che sia una di quelle in cui "alzandosi il vento" davvero si possa iniziare nuovamente a volare alto...!

      Un forte abbraccio :)))))

      Elimina
  9. ciao!!!!!
    bentornata...comprendo appieno i post rimandati (ehm...sono un po' disordinata e incostante pure io negli ultimi mesi)...comprendo appieno la parentesi sui "to do" che si accumulano...e comprendo che manchino le foto dei passaggi (io non ce la faccio più a fare pure quelle!!!).
    dopo questo inizio (di autocommiserazione!) ....beeeeeelllllaaaaaa la tua cheesecake!
    io l'originale non so come sia, ma questa mi paice un sacco. La particolarità del pre-toppig la differenzia da ogni altra ricetta che io abbia mai visto...
    brava, brava che ce l'hai proposta. E beata la suocera che se l'è pappata!!!!
    un baciotto con lo schiocco

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bella Ele!!!!

      Felicissimissima di leggerti :))))))))
      E sempre in tema di autocommiserazione..., ho trascurato pure te ultimamente!! :(((
      Chissà quante cose buone hai preparato!!!!
      Spero di rimediare presto.... ;)))

      Confermo: anche secondo me la particolarità del pre-topping rende questa ricetta davvero unica!!! Non puoi capire quanto sia fondamentale nel gusto e come armonizzi squisitamente i sapori...

      Il tuo baciotto con lo schiocco???
      Me lo prendo e lo porto con me sotto il cuscino... che stasera, più di ogni altra sera, sto crollando dalla stanchezza!!

      A presto dolcezza :-********

      p.s. mi hai fatto sorridere quando hai detto che anche tu non ce la fai più a fare le foto del passo passo...; mi son sentita meno sola!!!!!!! ;)

      Elimina
  10. Maria Teresa... da dove comincio? Dal dolce!! Conosco quello che fanno le tue manine, ho questa fortuna :)) e posso dire che sono certa che sia buonissimo anche senza averlo assaggiato!
    ..poi, per il resto..le foto passo passo?..oddio corro a nascondermi! regolarità nel pubblicare??...santo cielo, no! ..energia zero? ...facciamo sotto zero?? ma non ci arrendiamo, giusto?
    Valentina mi ha mandato questa sciocchezzuola per farmi ridere, te la giro :)
    Come dice un proverbio indiano : Se davanti a te vedi tutto grigio, sposta l'elefante!
    Ti abbraccio tanto tanto tanto tanto!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sandrina dolce!!!!!!!!!

      Io invece comincio dal proverbio indiano...
      Quanta saggezza!!!!

      Ahahahaahhahahahhhhahahahahahhahahhahahahahahhahahahaha.... :)))

      Ecco, iniziare la giornata con una carrellata di sorrisi non può che far bene!
      E trovare il tuo messaggio mi riempe il cuore...

      Forza allora, ingraniamo la marcia e proviamo a ripartire ;)

      Mi prendo il tuo abbraccio e me lo tengo per tutto il giorno :-***************

      Elimina
  11. Che bel rientro carissima, ben trovata!
    Non parliamo di liste 'to do'!! Parliamo di questa spettacolare torta va!
    Anche se non amo particolarmente il philadelphia (..preferisco la ricotta.. alla fine sempre cheese è!) sono sicura che è stra buona! ^-^
    Ti abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Carissima Sabrina, ben trovata anche a te!!!!!
      Son tanto felice di leggerti :))))))))))

      Ahahahahahhahhhahaahah, anche la tua lista è lunga eh???
      Dai, ora che l'autunno e l'inverno ci regaleranno giornate con più tempo da passare in casa (forse) chissà che non riusciamo a metterci in pari..., che dici??? Ci proviamo???

      Un grande abbraccio anche a te e grazie per esser passata :-*
      Ti auguro una giornata bella! :)))

      Elimina
  12. Sei al rallentatore? Evidentemente la realtà che vivi non ti far tornare la voglia di lavorare :( e qua viene fuori la psicologa che è in me. Per il resto era anche ora che ti decidi a postare questo meraviglioso dolce che mi ha aumentato la salivazione a mille! Sai quanto io sia golosa e vedere una libidine del genere dopo che sono in astinenza di dolci decenti .... Qua manca tutto, sto diventando matta, adesso ho scoperto che la ricotta non sanno nemmeno cosè e il mascarpone lo vendono al grammo come l'oro!!! La philadelphia c'è ma non è che ne vado matta, per me è fatta con la plastica, non so ... Senti ma dalle tue parti non riesci a trovarmi un lavoro che mi trasferisco dalle tue parti?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahhhahhahahahaaaahahahhahaahha Tesoro!!!!!!!! :))))))))))))))

      Quanto mi piacerebbe offrirti una fettina di questa torta e gustarcela insieme!!!
      E..., come si dice qui dalle mie parti "appizzo le orecchie" così se si smuove qualcosa di serio nei dintorni ti faccio un fischio!!

      Immagino la tua amarezza nel non trovare le cose a cui eri abituata..., dalle farine alla frutta e alla verdura!!
      Tutto ciò rende ancor più ammirevole il passo che avete fatto!!!

      Io da qui ti abbraccio forte, forte, forte :* .* :* :*

      Elimina
  13. Che terribile tentazione questa torta, difficile resistere e si presenta così bene .. ! Complimenti !!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Rossella!! :)))))

      Hai ragione..., è proprio un'irresistibile tentazione... :DDDDDDDDDDDD

      Grazie per esser passata e aver lasciato i tuoi complimenti!
      Ti auguro una giornata bella :))))

      Elimina
  14. Stellina mia bellissima sono in ritardissimo con i complimenti ma su questa torta ho lasciato gli occhi nel momento in cui l'hai pubblicata. Amo le cheesecake alla follia. aspettati di vederla preparata quanto prima. Ti voglio tanto tanto bene stellina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mayaaaaaaaaaaa!!!!!!
      Ma che bello leggerti tesoro!!!!!!!!! :)))))))))))))))))))))))))
      Mi hai resa davvero felicissima.

      Grazie per esser passata e per essere così dolce, come sempre!
      Anche io ti voglio un mondo di bene e spero di riabbracciarti prestissimo ♥
      Tanti baci! :-* :-* :-*

      Elimina
  15. TAUUU Emmetì!!!!!!!!!!!!!!
    Minnie è una vera e propria fonte di ispirazione in materia di cheese-cake!!!! Ne sa qualcosa perché praticamente ho visionato tutte le sue fantastiche ricette ed ho fatto tesoro di tutti i suoi consigli! :-))
    Oddio...ma era per la suocera?!? ATTENZIONE!!! ^_^ sono contenta che le sia piaciuta e che tu abbia fatto un figurone...ma non poteva essere altrimenti.
    Un grande abbraccio e buon w.e.!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La mia Riccia!!!!

      Ma quanto mi sei mancata??
      Le tue parole..., il tuo entusiasmo...,
      Ti ho seguita sai??? Se pur in silenzio!!!

      Spero che il periodaccio sia passato e che tu possa tornare presto a pubblicare le tue bontà..., che ho già visto oggi ce ne hai proposta una magica!!!
      Devo correre a vederla!!!

      Ma prima ti abbraccio fortissimissimo! :))))))))))

      Elimina

Sono graditi tutti i commenti, anche quelli da Anonimo, purché firmati, come regola base di buona educazione.