lunedì 16 giugno 2014

Panzanella toscana





Vi ricordate di quello... sciocco toscano???

Sciocco toscano...?? Ma chi...??? Quale sciocco...???? 
Emmettì, non vorrai mica dire... :-OOOOO

No... no... no..., mi riferisco a lui!!
Cosa avevate capito?!?!?!?! :DDDDDD


Ebbene si, quando realizzai quel meraviglioso pane, lo feci con il preciso intento di prepararci la panzanella toscana...
Le previsioni meteo di quel we dicevano che sarebbe stato un fine settimana estivo, ed io volevo preparare un piatto fresco, dal sapore semplice, genuino ma anche ricco!!!

Poi le cose andarono diversamente...
Appena il pane uscì dal forno rimasi rapita dal suo profumo e la crosta fuori lasciava presagire un interno così soffice da non poter permettere di farlo raffermare per realizzare un paio di giorni dopo la panzanella.


Ed infatti...
Appena raggiunta la temperatura giusta, ho preso il coltello e mi son detta: "ma che faccio..., apro???"
Il problema è che mentre la domanda giungeva nella mia testa, il coltello aveva già affondato i suoi dentini in quel filone e da lì...
Vi dico solo che neanche le briciole avanzarono... (se volete andare a sbirciare come è stato giustiziato fatelo pure qui!)


Stavolta son stata più brava...
Appena il pane si è raffreddato, l'ho avvolto prima in un telo, poi in un sacchetto di carta e l'ho riposto in uno sportello, lontano dai miei occhi... e soprattutto dal coltello!!!

Ma insomma, ci vuoi dire che cos'ha di speciale e come si prepara questa panzanella o... intendi continuare a chiacchierare????

Ops... ://



INGREDIENTI:

- pane toscano raffermo (lasciato a riposo per un paio di giorni)

- pomodori a grappolo ben maturi, ma sodi
- cetrioli
- cipolla rossa
- basilico
- aceto di vino
- olio extravergine di oliva
- sale
- pepe macinato al momento




PROCEDIMENTO:


I passaggi fondamentali da seguire per realizzare una buona panzanella sono due: l'ammollo del pane e l'ammollo delle cipolle, da eseguire come descritto più sotto per riuscire ad ottenere una panzanella dal gusto dolce e non troppo acidulo. 

Per prima cosa tagliare la cipolla a rondelle sottili e metterla a bagno in una ciotola con acqua fredda e due cucchiai di aceto. Lasciarla a bagno per 1/2 ora circa per far sì che perda completamente l'acidità e venga esaltata la sua dolcezza.
Tagliare il pane a fette di circa 1 cm e passarle nel tostapane.
Poi procedere con l'ammollo in un contenitore con acqua fredda a cui aggiungere 3-4 cucchiai di aceto (la quantità di aceto può variare a seconda dei gusti). 
E come ci si regola per l'ammollo???



Io ho immerso la fetta e l'ho tirata su, lasciandola sgocciolare...
Il pane non si deve sfaldare completamente, deve rimanere morbido ma non spappolato e, nella parte della crosta, possibilmente croccante!
Spezzettarlo grossolanamente con le mani, mettendo i pezzi in una ciotola. 
Lavare i pomodori e tagliarli a spicchi; lavare il cetriolo, pelarlo e tagliarlo a rondelle sottili e mettere anch'esse in una ciotola. 
Quando sarà pronta, scolare la cipolla, strizzarla leggermente  e tenerla a portata di mano per comporre la panzanella.



Ora viene la parte più divertente. 
Prendere una capiente ciotola e comporre la panzanella.
Iniziare con uno strato di pezzetti di pane; sopra di esso i pomodori, poi i cetrioli, poi le rondelle di cipolla, le foglie di basilico spezzettate grossolanamente a mano, un bel giro di olio extravergine di oliva, una spolverata di sale, una di pepe e poi via che si riparte con uno strato di pane e a ruota tutti gli altri ingredienti fino al loro esaurimento.




Terminati tutti gli ingredienti, date un ultimo e generoso giro di olio e mescolare moooooooooolto delicatamente con le mani e soprattutto non cedere alla tentazione dell'assaggino (stavolta son stata brava pure io...).

Coprire la ciotola con pellicola o apposito coperchio e riporre in frigo nella parte più fredda per almeno un'ora.
La panzanella va servita ben fredda.
Anche se preparata il giorno prima, si mantiene ottima e ancor più saporita perché gli ingredienti si saranno amalgamati perfettamente ;)

Ed ora, accendere una buona musica, apparecchiare la tavola, e... buon appetito!!!




QUALCHE CURIOSITÀ


La Panzanella è una zuppa estiva contadina, povera e umile, ma dal gusto eccellente. 
Fatta di ingredienti semplici e di facile preparazione.
Tutto il necessario per la sua realizzazione si trova sempre in ogni casa o nel campo ed è adatto a qualsiasi tasca. 
È a base di pane, ma di solo pane toscano (che è sciocco, cioè senza sale). Il pane deve essere raffermo: è, perciò, anche un utile piatto di recupero. 
Per tutte queste ragioni, pur avendo origini fiorentine, si è diffusa subito in tutta la Toscana già dall'inizio dell'800, soprattutto nel senese e nell'aretino, diventando, per la sua fragranza, il piatto tipico dell'estate.


Sull'etimologia del termine Panzanella invece ci sono dei dubbi...
Secondo alcuni studiosi deriverebbe dall'unione delle due parole pane + zanella, cioè zuppiera, o piatto fondo, nel quale veniva assemblata, secondo altri, sarebbe il diminutivo di "panzana", termine che in toscano significava pappa, pane ammollato. 

Anche per quanto riguarda le sue origini esistono diverse versioni: c'è chi sostiene che era il piatto che i contadini si portavano dietro per il pranzo mentre lavoravano nei campi e chi attribuisce l'invenzione della panzanella ai marinai in viaggio che facevano rinvenire il pane secco bagnandolo con l'acqua del mare. 
Anche geograficamente, a rivendicare la paternità della panzanella sono principalmente i toscani, in particolar modo i fiorentini ed i pratesi, ma anche nel resto del Centro Italia, come in Lazio, Umbria e Marche, si consuma un piatto simile, chiamato anch'esso panzanella, la cui principale differenza è che in queste regioni il pane viene lasciato a fette e non spezzettato come nella versione toscana. 

Nelle zone più settentrionali della Toscana, in Garfagnana o lungo il litorale di Forte dei Marmi, la panzanella è solo ed esclusivamente un piatto per turisti, mentre scendendo più a Sud, allora si sente più forte il legame con il territorio e l'orgoglio dei paesani riguardo la propria panzanella si fa diatriba: c'è chi arricchisce il piatto con le olive, chi con capperi o acciughe (ma in questo caso siamo già più vicini ad una frisa pugliese..., vero Tam???), chi con le carote, con il tonno, con la rucola, con le uova sode, sedano, mozzarella e con tutto ciò che la fantasia suggerisce!

Bene, spero di non avervi annoiati!!!!
Vi auguro una buona settimana.
Ovunque voi siate.
A casa, ancora al lavoro, o già in vacanza: siate lieti! :))

Emmettì


.

43 commenti:

  1. Non vi è estate che non ci sia la panzanella,io la preparo leggermente diversa,senza cipolla, ma è troppo buona,grazie e buona settimana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Paola!!
      Che bello trovarti sempre :)))))))))

      Vero, un'estate senza panzanella è difficile da immaginare...!

      Buona settimana anche a te :***

      Elimina
  2. La adoro in estate è il top! Evviva la panzanella! Grazie per questo post e buona settimana a tutto il condominio ;)))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma ciao Isabella, anche te affezionatissima nostra lettrice!

      E tu??? Raccontaci..., come la fai??? :)))
      Grazie a te per esser passata ed averci lasciato il tuo saluto! :***

      Elimina
    2. Allora cara Emmeti sono pochissimi i blog che seguo ma quelli che seguo li seguo veramente con affetto perche' so che possono insegnarmi qualcosa senza " fregature" e quindi ti ringrazio per avermi chiamata affezionatissima lettrice perche' vi seguo veramente con affetto.A noi l'aceto non piace quindi la panzanella la faccio con pane sciapo cotto a legna e raffermo bagnato leggermente in acqua e lasciando le fette intere poi sopra metto pomodori a pezzetti,cipolla fresca,cetrioli,basilico, tonno e olio extra vergine. Spero di aver soddisfatto la tua curiosita'. Un abbraccio cara ;))

      Elimina
    3. Isabella cara!!!

      E noi il tuo affetto lo percepiamo tutto, sai???
      E' per questo che l'ho scritto... :))))))))))
      Non ti nascondo che mi fa immensamente piacere sapere della stima che nutri nei nostri confronti; sono certa che anche le mie socie ne saranno lusingate!!!

      Tornado alla panzanella...
      Ebbene si, hai soddisfatto in pieno la mia curiosità;) e anche quella di casa tua è buonissima!!!!
      Wow che bello che hai il forno a legna...; chissà che meraviglia di pane sfornerai!!
      E dimmi, non hai pensato di aprire un blog anche tu?? :)))))))))))

      Ricambio il tuo abbraccio e ti sorrido nel cuore!!
      A presto Isabella :*********

      Elimina
    4. Cara magari avessi il forno a legna :D :D :D lo compro il pane a legna ;)
      Certo non ha di sicuro niente a che vedere con il tuo sciocco toscano ma tutto condito e' buono e poi in estate io il pane non lo faccio proprio ma mi godo un po' di meritato riposo quando arriva il caldo! Sei tanto cara Emmeti e seguire te e le tue colleghe condomine e' veramente un piacere! Bacione :*******

      Elimina
  3. Stellina mia buongiorno. Ma sai quante volte avrei voluto fare la panzanella che mai ho mangiato se forse una sola volta per caso. Ed ora che sei tu che la proponi so di non dover cercare altrove perchè sicuramente sarà squisita. Ti voglio tanto bene stellina mia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Maya, dolcissima bimba!!!
      Sei sempre troppo buona con me...

      Ti voglio bene anche io, tanto!!!!!
      Un abbraccio grandissimo con la speranza di poterlo fare prima di presto!! :****

      Elimina
  4. ora che si avvicina l'estate una bella panzanella fatta cosi ci vuole proprio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Gunther! :))

      E benvenuto, innanzitutto!
      Per me che ti seguo sempre (pur non commentando mai), è un onore averti qui :)))

      Non so da te, ma proprio oggi che pubblico questo post, sembra sia tornato non dico l'inverno ma... una tiepida primavera!
      Speriamo allora che sia d'augurio per il ritorno dell'estate :DDD

      A presto! ;)

      Elimina
  5. Socia ma lo sai da quanto aspetto la tua panzanella? :)))
    Pensa, non ľ ho mai mangiata! Mi sa che stavolta tocca a me stabilirmi a casa tua! ;)
    Baci!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Silvia bella!!!

      Ma dai.., davvero mai mangiata???
      Allora ti tocca eh??'

      Sappi che quando verrai a casa mia, non ti lascerò più andar via!
      (e così c'è scappata pure la rima..., ahhaahahahahahaha!!!)

      A presto anche con te Socia!
      Ci riabbracceremo prima o poi :****

      Elimina
  6. Adoro la panzanella!!!
    E poi con questo pane...
    mmmmmmmmmmm che voglia!!!!

    :))))

    p.s. questo pane ti è venuto meglio del primo, non trovi? ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. uona la panzanella eh??? :DDDDDDD
      E in effetti con lo sciocco ha una marcia in più, secondo me!!

      Dai forza, che quando venite qui da me ne preparo un bel po' ;)

      p.s. questo pane meglio del primo?? Ho voluto provare un impasto con pm solida ed ho ottenuto un prodotto completamente diverso...
      Sicuramente migliore per questo tipo di preparazione ma meno soffice (e non meno buono) da mangiare così!
      Ormai per il pane hai l'occhio clinico pure tu eh?????
      Bravo, bravo!!!! :))

      Elimina
  7. Se avessi visto la tua panzanella prima di impastare il mio filoncino lo avrei lasciato senza sale, così avrei fatto un bel filoncino sciocco... tarocco! :D
    Che ne dici, se uso la mia ricetta semplicemente omettendo il sale posso chiamarla "panzanella toscana" o mi sgamano che è una taroccata? ;o)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahaahahhahaaahahahaahahahahah Franci!!!!!!
      Tu mi fai ridere sonoramente!!!

      Allora, il prossimo filoncino lo impasti sciocco e... non sarà un tarocco!!
      E anche la tua panzanella, qualora la farai, sarà una perfetta toscana!! ;)))

      Baci belli! :*********


      p.s. Leggerti è come andare davanti ad un dispenser di sorrisi ed attingere, attingere, attingere....!! :DDDDDDDDDD

      Elimina
  8. Mai assaggiata la panzanella (mea culpa), anche perché non amo la cipolla... ma posso sempre porre rimedio non mettendola! hihihihihi
    Un bacione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Sabrina!!!

      Felicissima di ritrovare anche te ;)))))))
      Mai assaggiata la panzanella??? :-OOOOOO

      Hai già trovato il rimedio giusto non mettendo la cipolla...; non perderti questa fresca bontà!!

      Ricambio il tuo bacione e rilancio di uno!!!!
      A presto cara :******************

      Elimina
  9. Lo sai che da quando faccio questo pane ho fatto diverse volte anche la panzanella?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E tu lo sai che questo tuo commento mi riempe di gioia???????

      Ciao Kipepeo!!!!
      Son felicissima e anche un po' emozionata nel leggerti!

      Vero che è buonissimo anche nella panzanella questo sciocchino???
      Che bello che l'hai fatta anche tu...
      Hai messo lo stesso condimento o l'hai arricchita con altre bontà???

      Un caro abbraccio e grazie ancora per esserti affacciata qui!
      A presto! :)))))))))))))))))))

      Elimina
  10. Un magnifico piatto "antico" che, come tutti i sapori antichi, è ottimo!!! bravissima ad averlo riproposto così magnificamente!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mimma carissima, buon giorno!!!!!

      Hai ragione, i piatti antichi hanno dei sapori senza eguali...
      Ed i tuoi complimenti mi fanno arrossire!!! :)))

      Ti auguro una buona giornata, piena di tutte le cose belle che più desideri e ti abbraccio!
      :)))))

      Elimina
  11. Sono di origine toscana e tutta questa cura, dalla realizzazione dello "sciocco" a quella del piatto mi riempie di gioia ! complimenti , un piatto gustosissimo...aspettando il solleone !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Rossella, piacere di conoscerti innanzitutto!!!

      Beh, anche i tuoi complimenti mi lusingano..., viste le tue origini!! :)))

      Questo piatto l'ho pensato dall'inizio alla fine pur nella sua semplicità.
      Realizzare lo "sciocco" è stata la parte più bella..., e la composizione della panzanella quella più divertente :DDDD

      Il piatto è davvero gustosissimo, e a casa mi han già chiesto il bis!!!!

      Grazie per esser passata e per avermi lasciato le tue parole.
      Mi hai dato così anche l'occasione di venire a conoscere il tuo bellissimo blog ;))
      Passo a salutarti :))))

      Elimina
  12. Ma io lo sciocco me lo ricordavo, oh se me lo ricordavo!!!! Che bello sto piatto.. se arriva l'estate magari riusciamo a godercelo anche di più... ma quando arriva quest'estate?? In ogni caso mi hai fatto scendere il bavino... io sono cipolla addicted (meno male pure mio marito, altrimenti ...) e ci vado a nozze! Un bascione MT a te e tutte le belle donne del palazzo!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. PattyPa...
      Felice e stra-felice che ti sei affacciata qui da noi!!!!!!

      Giusto ieri commentavo con la mia socia Silvia che non ho affatto azzeccato l'uscita di questo post...: ci stava meglio un piatto di fagioli con le cotiche vero????

      Ma son certa che il sole tornerà presto a sbruciacchiarci e allora..., vai di panzanella!!!!!
      Anche io sono cipolla addicted e l'estate la mangio pure da sola con olio,sale, aceto ed origano...; poi la notte scaccio i vampiri!!!!!!!!!!!!! ahahahhahahaahhahahah :))))))

      Ricambio il tuo bacione e ringrazio anche da parte delle altre belle donne del palazzo!!!

      Grazie per esser passata Patty :)))

      Elimina
  13. Adesso è estate! Cioè, no... in effetti, qui da qualche giorno è tornato l'autunno (e credo anche dalle parti tue, un po' dappertutto direi), ma questa panzanella ha tutto il sole e i colori dell'estate, per cui scalda solo a guardarla. E con quello sciocco poi...
    Che dire? che viene solo una gran voglia di mangiarla! ;-)
    Ciao cara, buona panzanella!!! :-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahahahhah Minnieeeeeee!!

      Io ero da te e tu qui da me :))))))))))))))
      Vero..., anche qui è tornata una ventata d'autunno (che però ci voleva sai??)

      Difficile resistere ad una panzanella eh??
      Tu ne hai una versione abruzzese da raccontarci???

      Ti abbraccio forte e ti mando un bacio! :******

      Elimina
    2. No, non ho una panzanella abruzzese da raccontare, mentre mi ricordo di merende a base di pane e pomodoro da svenimento! Fette di pagnotta molto simile allo sciocco, pezzi di pomodoro maturo, bello rosso e saporito, un bel giro di olio evo, sale e basilico... qualcuno bagna anche un po' il pane con l'acqua, ma io preferisco lasciarlo com'è e farlo inumidire solo col liquido dei pomodori. Cos'altro si può desiderare, dopo una merenda così?
      Bé, una cosa ci sarebbe... nooooo, cos'hai capito? io parlavo della sua musica :-D
      (... e fu così che le crebbe un metro di naso... )

      Elimina
    3. Ahahahaahahahahahahahahhahahahahahhahaha Minnieeeeeeeeeee!!!!!

      Lo so che voi in Abruzzo avete del meraviglioso pane simile al toscano... e conosco bene il sapore dei vostri pomodori...; anzi non farmici pensare che m'è venuta una voglia...!!!!

      Baci belli!!! :*********

      Elimina
  14. Mai assaggiata la panzanella, però dalle foto traspare tuttala sua bontà.Lo sciocco invece l'ho gustato con fette di salame, ottimo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Barbara!!!!!!!!
      Felice di conoscerti innanzitutto e benvenuta nel nostro condominio!!!

      Davvero mai assaggiata la panzanella???
      E' arrivato il tempo allora, dai!! :)))))))))))

      Il salame, come del resto tutti i salumi, sono un ottimo abbinamento per gustare al meglio uno "sciocco" ;)

      Grazie per esser passata ed aver lasciato le tue parole!
      A presto :)))))))

      Elimina
  15. Quand'ero piccola (l'altro ieri) la panzanella ce la preparava anche la mamma ed effettivamente era sinonimo d'estate :-). Ce la mangiavamo in terrazza al tramonto. Ricordi di profumi, di sapori e di colori bellissimi.
    Però i ricordi li ho anche di questo sciocco toscano che mi ha letteralmente conquistata (con buona pace di LoveOfMyLife che non mi brilla molto in fatto di gelosia)!! Sì sì...mi innamorai dello "scricchiolìo" che produce...
    fidandomi ciecamente delle tue parole.
    Ed ora vedo che me lo maltratti imbavagliandolo e chiudendolo in un sacchetto, nel buio di un armadio!!!
    Eh ma la passione è così, si sa >_<
    Comunque mi pare che il toscano non porti rancore perché questa panzanella è davvero una meraviglia.
    A me il cetriolo non fa impazzire...ma che dici? Ce lo lascio lo stesso? Ci provo?
    Ma sì...sta a vedere che mi conquista pure lui. Qui tra toscano e cetriolo sta diventando tutto un po' troppo affollato.
    W la panzanella!! (glisso che è meglio!)
    Ti abbraccio forte forte!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bellissima Giò!!!!!!!!!!!

      Quanto ci sei mancata meravigliosa Creatura!!!!!!!!!!!
      Leggo e rileggo il tuo commento e rido e sorrido perché nelle tue parole si alternano allegria e tenerezza!!!
      I ricordi da bambini poi ci si stampano nella mente e nel cuore e non van più via...

      Ma dimmi, hai poi fatto lo sciocco??? :-OOOO
      Eh si, il mio secondo l'ho imbavagliato e chiuso via... e non mi ha portato rancore, anzi ha dato sempre il meglio di sé!!!

      Il tuo glissare mi ha fatto ridere..., fino alle lacrime!!
      Sei un portento carissima Giovanna ed averti fra i nostri lettori affezionati è davvero un onore!!

      Grazie per le parole che riservi a me e alle mie splendide Socie!!!!
      Verrei fin lì da te solo per stamparti un bacio in fronte per tutta l'allegria che ci doni!!!!!!!!!

      Ti abbraccio forte forte forte pure io! ;)))

      Elimina
    2. Andavo errando per il condominio e mi sono accorta con orrore che non ti ho ri-risposto!! Ma come è possibile?!?! ^_^
      E soprattutto: ma che cafona che sono stata!!!
      Ad ogni buon conto, non ho ancora provato a cimentarmi nello sciocco, Emmeti!! Ovviamente non ricordando la ricetta a memoria
      (quel briciolo di memoria lo conservo per le cose importanti vale a dire cosa ho mangiato a colazione, le frasi degli spot, le sigle dei cartoni animati)
      mi ero fissata col fatto che il pagnottone (basta chiamarlo sciocco! non vorrei che alla lunga mi si offendesse) prevedesse li.co.li. o lievito madre o pasta madre...insomma tutte quelle robe che io non ho ancora avuto il coraggio di accogliere in casa mia (sebbene le buone intenzioni io le abbia tutte...come lo Zio Piero ben sa visto un mio commento entusiastico sul licoli al grido di "me jetto me posso jettare!!!"). Poi torno alla ricetta e vedo che prevede il lievito di birra ^_^
      Non ho scuse, dunque. Devo assolutamente provare a farlo.
      Sperando che anche questa non rimanga una semplice intenzione dato che è di buone intenzioni che è lastricato l'inferno (ed io col maritozzo di Silvia... me ne sono guadagnata un bell'angolino...ed a quanto pare continuo imperterrita a guadagnarne... ^_^).
      Uhhh ma io il bacio in fronte me lo prendo tutto ;-)
      Tauuuu

      Elimina
    3. Uhauhauhhahahaahahahuhahahahahuhahahahahahhaahhahahaahh!!!!

      Ricciaaaaaaaa..., tu mi farai morire prima o poi, perché quando ti leggo rido a tal punto da rimanere senza fiato!!!
      Sei una Creatura meravigliosa :)))))))))))))

      p.s. (quel briciolo di memoria lo conservo per le cose importanti vale a dire cosa ho mangiato a colazione, le frasi degli spot, le sigle dei cartoni animati)... uhauhahahhauhahahhauhahaaahahha non riesco a smettere!!! :DDDDDDDDDD

      Per non parlare del tauuuuu...


      Elimina
  16. Le ricette della tradizione non si battono!! Mi unisco con piacere a questo codominio...a quando la prima riunione??
    A presto;))
    Angela

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Angela e benvenuta anche a te in questo condominio pazzerello!! :)))))))))

      Ehm..., la prima riunione ormai è andata ma..., potrai unirti alle prossime tutte le volte che vorrai! :DDDDD

      Grazie per esser passata ed aver lasciato il tuo saluto!!
      Saremo sempre felici di leggerti ;)))

      p.s. vero, le ricette della tradizione hanno sempre un sapore speciale!!

      Elimina
  17. Non mi hai annoiata affatto! Tutte notizie utili e anche divertenti, brava Emmetti! Devi sapere che il "tuo" amico Lino se gli presentassi un piatto così storcerebbe il naso di brutto, è uno di quei piatti che lui non gradisce. Al contrario di me, che invece assaggio tutto ed è difficile che trovi qualcosa che non mi piace ... purtroppo! Un giorno gli ho preparato le frise (appunto quelle di Tam) e ha avuto il coraggio di lasciarle lì! E io cosa ho fatto? Mi sono mangiata tutto naturalmente! Uff Emmetti mi si è rotta la scheda di rete del pc e non vivo senza il mio blog e senza poter venire a vedere cosa combinate nei vostri ... tanto triste la tua amica Terry. Spero che torni presto mio genero dal mare e me lo ripari. Ora sono su un pc a prestito, pensa come sono messa ahahahhh

    pps Tam mia figlia è al mare dalle tue parti :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dolce la mia Terry!!!!

      Mannaggia..., a volte questi pc fanno propri i somari!!!!!!
      Ma non essere triste, dai!! Tuo genero ti sistemerà tutto e tu nel frattempo usufruisci del prestito :DDDDDDD

      Ahahahahahahhahahaaha il "mio" amico Lino!!!!
      Non gli piacciono neanche le firse????? :-OOOOOOOOO
      O porca paletta!!!!
      Ma vabbè, non tutti siamo uguali e... io avrei fatto proprio come te: pappare tutto!! :DDDDDDDDD

      Dolcezza, grazie per esser passata e aver lasciato le tue parole anche se sei tanto triste!!!
      Io son stata felicissima di leggerti.

      Ti abbraccio forte, come sai tu!! :**********

      Elimina
  18. Confesso, mai mangiata la panzanella..... come è possibile???? forse perché le frise, appunto, sono una sorta di variazione della panzanella, difatti, si chiama frisella :) si bagna e si farcisce con pomodoro, alici, tonno, ricotta scante, rucola selvatica, origano, e chi più ne ha più ne metta, anche la cipolla! che però, io proprio non mangio manco se mi paghi a peso... e sì che diventerei ricca :). quindi appena mi faccio la panzanella, invece della cipolla ci mette delle belle zucchine gratinate alla menta, sìsìsì!
    Brava socia, bravissima a proporci tante belle ricette, bravissima a raccontarci tante belle cose di pertinenza, e sempre più brava con le foto!
    Baci, tesoro :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ehm...
      Brutti scherzi gioca a volte l'impertinente blogger...:(((

      Dolcissima Tam..., ho visto solo adesso il tuo commento!

      Ci credo che la panzanella non l'hai mai mangiata..., perché la frisella è sua sorella!!!!!! (e ne è degna sostituta).
      Farcita poi con le cose che ci hai elencato..., mmmmmmmmhhhhhh che bontà!!

      Grazie per esser passata e per avermi lasciato le tue bellissime parole che, come sempre, mi lusingano!!!
      Ricambio i tuoi baci ♥

      Elimina

Sono graditi tutti i commenti, anche quelli da Anonimo, purché firmati, come regola base di buona educazione.