giovedì 23 gennaio 2014

Paciughini di pasta matta ripieni di marmellata






Eccomi di nuovo fra voi con una ricettina che quasi mi vergogno a pubblicare dopo le meraviglie che continuano a sfornare le mie socie/inquiline.

Paciughini?????????
di pasta matta????????

Eh si perché il "paciugo" è un termine bergamasco con cui genericamente si definisce un pasticcio.
Ecco, questi sono dei piccoli "paciughi", ergo, "paciughini".

E la pasta non è né una frolla, né  una sablée, né una sfoglia..., non è niente insomma!!
E' semplicemente un impasto molto versatile che, se deciderete di provare, si presta a molti usi in termini di forma e ripieni.

Quel sabato dovevo incontrare degli Amici molto speciali e  volevo portar loro qualcosa di mio; ma come sempre il tempo era poco e  allora, in fretta e furia, ho sfornato questi paciughini.




Ecco come ho fatto.

Ingredienti:

450 gr di farina 0 (io Petra 5 che per i dolci trovo fenomenale)
120 gr di zucchero
1 bustina di lievito istantaneo
1 pizzico di sale
1 buccia di limone (possibilmente non trattata) grattugiata
120 gr di burro a temperatura ambiente
1 uovo
1 vasetto di yogurt (io di solito vaniglia, agrumi o albicocca)



Procedimento:

Sabbiare la farina con lo zucchero, il burro, la bustina di lievito, il pizzico di sale e la buccia grattugiata del limone.


Formare poi una fontana e al centro rompervi l'uovo unendo anche il vasetto di yogurt.
Con una forchetta sbattere leggermente uovo e yogurt, poi iniziare a far assorbire la farina fino ad ottenere un composto sodo ma ben lavorabile.

All'inizio l'impasto sarà piuttosto sbricioloso, però mano a mano che si lavora diventerà compatto e setoso.

Su un piano di lavoro leggermente infarinato (trovo che la farina di riso sia ottima a questo scopo) stendere la pasta matta così ottenuta ad uno spessore di 3-4 mm e con un coppapasta o un bicchiere o una formina per ravioli, ricavare dei dischi nei quali inserire un cucchiaino di marmellata prima di essere richiusi a mezzaluna.

Sigillare i bordi con una forchetta in modo che durante la cottura i paciughini non si aprano, soprattutto se la marmellata scelta non risulti ben soda.

Fare la stessa cosa con i ritagli di pasta in modo da utilizzarla fino all'ultima briciola.

Mano a mano che si formano, disporre i paciughini su una teglia precedentemente ricoperta di carta forno e lasciar cuocere a 180° fino a quando non risulteranno ben dorati (20-25 minuti circa).

Una volta sfornati, lasciarli raffreddare su una griglia e cospargere di zucchero a velo vanigliato (possibilmente home made).

Et voilà!!!! Visto che velocità???


Conservati in un contenitore ben chiuso, si mantengono fragranti come appena fatti anche per 8/10 giorni.

Paciugate gente, paciugate!!!!!!!!!!!




Passiamo ora alla parte tragica del post...

Le foto...

Vi eravate abituati ai dipinti di Tam e ai progressi di Silvia eh?????

Ecco, ora mettete degli occhiali protettivi e guardate con un occhio chiuso e uno aperto...:)))))))))))))))

Questa la versione con marmellata di susine, cannella e chiodi di garofano di quel famoso sabato






E sotto la versione di ieri con la mia orange marmelade, realizzata per sostenere la ricerca dell'AIRC nella giornata di sabato 25 gennaio.
Qui possiamo trovare l'elenco delle piazze che sostengono l'iniziativa e tante altre info utili.

Siate lieti, sempre!!!

Maria Teresa





le arance del cuore




Aiutiamo la ricerca a rendere il cancro sempre più curabile
Andiamo in piazza (trova la tua) e compriamo le arance della salute! 
Poi facciamo i paciughini di Maria Teresa :) 
(Tam)

Banner AIRC





30 commenti:

  1. Buongiorno socia!

    Era ora che ci svelassi la ricetta di queste delizie!
    Mio marito da quando le ha assaggiate ogni tanto mi fa...ma... quei fagottini...della tua amica...ma... quando me li fai, perché li sai fare vero? Io: ehm... veramente no!
    Vabbè ora non posso più tirarmi indietro!

    La foto di quelli in fila, mi fa pensare, da dove inizio, da quello in alto o dall'altro in basso? :)))

    Bella la foto delle arance... del cuore.

    Continua così socia :*:*:*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eccomi socia!!!!!!!

      Come vedi in realtà c'era poco da svelare con questa ricettina vista la sua semplicità:))))

      Però son felice che siano piaciuti tanto a tuo marito e son sicura che quando glieli farai tu apprezzerà ancora di più!! :)))

      Grazie di cuore, per tutto e più di tutto!!! :* :* :* :*

      Elimina
  2. Ciao!!!
    non ci crederai ma proprio ieri avevo addocchiato una ricetta simile per farci dei biscotti ripieni, perchè ho della marmellata di limoni che vorrei usare (marmellata un po' forte di sapore perchè ho usato molta buccia).
    avevo trovato una specie di frolla con ricotta nell'impasto...questa tua invece ha yogurt...immagino un simile risultato.
    i tuoi paciughini mi piacciono proprio!!!! amo i biscotti, e quelli ripieni di più!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ele!!!!!!!!!

      Piacere di incontrarti qui innanzitutto!!! :)))))

      Buona la marmellata di limoniiiiiiii, e posso dirti che con questo tipo di impasto si sposa a meraviglia, soprattutto se è bella aspretta.
      Mi farai sapere se li provi, visto che ti piacciono tanto i biscotti ripieni!!!!

      Grazie per essere passata.
      Un caro saluto!!! :)))

      Elimina
  3. Ben tornata, Emmettì!!!

    Mi piacciono i tuoi paciughini...e mi hanno riportato alla mente un ricordo dell'infanzia: mia nonna li faceva e a me piacevano tanto!!!! Questa cosa mi ha emozionato....
    :))))

    BaSci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ... e tu hai emozionato me!!!!!

      Sono felice che ti siano piaciuti :))))))))))
      BaSci anche a te!

      Elimina
  4. Mi piacerebbe averne qua adesso un paio dei tuoi paciughini ... uno con la marmellata di prugne e cannella (che adoro) e l'altro con quella di arance! Bravissima tesoro, era ora che pubblicassi qualcosa anche tu! Devi lanciarti, sei bravissima e fai delle cose spettacolari, vedi quelle "cose" lì di cui mi hai mandato la foto ;) Sei troppo modesta, lascia che te lo dica. Ti abbraccio forte forte e ti auguro una buona giornata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Terryyyyyyyyy!!!!!!!

      Mi fa così strano che stavolta sia io a rispondere ad un tuo commento....

      Peccato alla nostra lontananza che non ci permette di "viverci" un po' più da vicino!!! Te li allungherei volentieri un paio di questi paciughini, ma puoi sempre darmi l'indirizzo che te li spedisco eh????

      Anche io adoro la cannella che con la marmellata di susine si sposa benissimo!

      Grazie per essere passata e per i tuoi complimenti che mi tengo stretti stretti anche se mi fanno arrossire!!

      Lanciarmi io???????
      In realtà io sono sempre "lanciata " nel senso che inciampo e colpisco in ogni dove.....
      Ahahahahahahaahah!!! Le mie socie ne sanno qualcosa...

      Grazie mia cara per essere passata e... anche se è pomeriggio ormai, ricambio il tuo augurio di buon proseguimento di giornata!!
      Ti abbraccio forte forte anche io :*******************



      Elimina
  5. Bella la mia dlce zia Emmeti!!!
    Bentornata!! Non potevi cominciare con una ricetta più azzeccata visto che questi paciughini li hai fatti per noi! Ed erano davvero buonissimi come solo le cose "rustiche" e fatte con amore sanno essere!
    Brava brava!!
    A presto....anzi prestissimooooooo!
    Tanti baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nipote bella!!!!!!!
      Che piacere trovarti :))))))))

      E' vero, a volte le cose semplici stupiscono proprio perché tali e questi paciughini lo sono per davvero!!!!!!
      Se poi ci si mette anche l'ingrediente per eccellenza, ossia l'Amore, il risultato non può che essere buono ;))))))))))

      A prestissimo tesoro bello!! Inizio ad abbracciarti da qui ♥

      Elimina
  6. E' ora di merenda anche in ufficio? Magari...così affonderei i denti in quelli all'arancia che adoro!
    Bravissima!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Sabrina!!!!!!!

      Mannaggia, sono arrivata in ritardo per la merenda di stamattina... :/ ma fra un po' è l'ora di quella del pomeriggio no????
      Te ne lancio due al volo da accompagnare ad una tazza di thé...; sei pronta ad acchiapparli????

      Grazie per essere passata e felice della tua conoscenza! ;))))
      Fra un po' verrò a sbirciare anche il tuo blog...

      A presto!!!!

      Elimina
  7. Stellina ma la smetti di dire che ti vergogni?? Siete tutte ugualmente brave ed io che ho mangiato le tue prelibatezze lo posso dire di persona. Mirko è rimasto scioccato dalla bontà di questi dolcetti. Sei stata un angelo anche a darmi l'anteprima. Pensa che li ho fatti lo stesso giorno ma troppo in fretta e la marmellata è fuoriuscita. Niente foto ;-P. Ma li rifaccio presto di nuovo perchè il sapore è eccezionale. E le foto non dipendono da te ma dalla macchina.
    Ma la cannella era nell'impasto o nella marmellata?
    Un abbraccio piccina mia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mayaaaaaaaaaaaaa!!!!!!!!!

      Tu lo sai, ogni volta che ti leggo riesci a strapparmi uno di quei sorrisi che veramente poche persone riescono a fare...:))))))

      Mirko è rimasto addirittura scioccato da questi dolcetti???????? Ahahahahahahahahaha!!!!

      Dai, allora li devi rifare, tu che sei un tornado di energie...!
      L'anteprima te l'avevo promessa e non potevo mancare ;))))
      Posso dirti che magari la tua riuscita un po' diversa sia stata causata da una marmellata troppo fluida??? Perché può succedere...
      La prossima volta prova con una marmellata più "tosta" :))))))))))

      Dai, non giustificarmi con le foto...; sono una schiappa e ho davvero tanto da imparare (certo che se però non inizio...!!!!)

      Anche io inizio ad abbracciarti da qui, in questo preciso istante!!!!
      Tanti baci a Marcolino bello che non vedo l'ora di spupazzare un pò :))))

      p.s. la cannella era nella marmellata insieme a qualche chiodo di garofano

      Elimina
  8. Che idea carina mi piacciono proprio,io ora non ho tempo di sperimentare ma appena risolvo il problemuccio li faccio di certo! Anche io sostengo l'AIRC...dai ragazzi tutti uniti in sostegno della ricerca! Un abbraccio ;)))))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bentrovata Isabella!!

      Sono contenta che ti siano piaciuti ;)))))))))
      Spero tu risolva presto il tuo problemuccio, qualunque esso sia, e indipendentemente dal fatto che poi tu possa sperimentare questi paciughini!!

      Ricambio il tuo abbraccio e grazie per essere passata!!! :))))))))

      Elimina
    2. Cara per fortuna solo problemuccio di ristrutturazioni casalinghe niente di serio ma tempo per cucinare zero e voglia ancora meno comunque appena finisco e torna la voglia li provo subito! Un bacione ;))))

      Elimina
    3. :))))))))))))

      Buon fine settimana bella Isabella!!

      Elimina
  9. Ti adoro perchè la ricetta è buonissima sia perchè l'iniziativa che promuovi mi sta tanto a cuore!! Un bascione gioia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Patty!!!!!!!!

      Ma grazieeeeeeeeeeee!!!
      Quanto calore nel tuo commento :))))))))

      Anche a me la ricerca sta tanto a cuore e spero sempre che ciascuno di noi si senta coinvolto in questa cosa, anche se in uno Stato che si definisce "civile" la ricerca non può essere lasciata alla sola sensibilità dei cittadini...
      Ma non voglio aprire una polemica...

      Grazie ancora per essere passata! Ricambio il tuo bascione con profonda emozione!!! :******

      Elimina
  10. Ecolallà la mia socia dolce!!
    ooooohhhhh dimmi quale migliore occasione che posteggiare promuovendo una bella iniziativa come quella delle arance dell'airc? :)

    (Silvia, ce l'abbiamo fattaa!!! Evvvaiiiiiiii!!!:)

    Ehm.... dicevo, troppo felice che ti sia riaffacciata al tuo balcone!
    Poi, smettila di fare la modesta! tu sei bravissima, ed è ra che ci sveli tutti i tuoi segreti culinari, non credere di passarla liscia!
    Bello quel mazzo di arance! si vede che è speciale, come te :)
    wrooooooowrrrrrbacio :))))))))))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tam!!!!!!!!

      Quel tuo wrooooooowrrrrrbacio mi ha fatto morire!!!!

      E' vero, ho scelto un bel momento per tornare a "posteggiare" come dici tu, ma sai bene che senza di te e Silvia me ne stavo ancora a lungo rintanata nel mio angolino...

      E' doveroso da parte mia, ringraziare pubblicamente anche te per tutto e più di tutto!!!
      Le mie braccia ti aspettano spalancate :*******************************************************

      Elimina
  11. Elena!!!!

    Aspetto la tua paciugata allora :)))))))))))))))

    Grazie per essere passata!! :*
    Buona settimana!

    RispondiElimina
  12. Maria Teresa, è bellissimo leggerti, e tu sai :)

    Bellissima iniziativa dell'airc, che sostengo sempre. E bellissimi i tuoi paciughini :)

    Ti abbraccio e ti bacio, ti tengo sempre vicina al mio cuore :*

    RispondiElimina
  13. Da perfetta svalvolata, arrivo qui a risponderti solo oggi...
    Grazie per le tue parole Michela...!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  14. Ciao Maria Teresa per la domanda sull'impasto dei Krumiri ti ho risposto sul mio blog ma lo rifaccio anche qui:
    Tranquilla non hai sbagliato nulla, la pasta che ottieni è abbastanza morbida, non ha nulla a che fare con una frolla come consistenza. Poi fammi sapere se ti sono piaciuti :)
    baci
    Alice

    RispondiElimina
  15. Ciao Alice!!!!!!!!!!

    Grazie per essere passata anche da qua...:)))))
    Ti ho scritto mail per il mio spatascio krumiri:///


    RispondiElimina
  16. Eccoli qua!!! io mi ricordavo di averli visti, questi "paciughini" di pasta matta ripieni di marmellata avevano un volto familiare!!! ;-)

    RispondiElimina

Sono graditi tutti i commenti, anche quelli da Anonimo, purché firmati, come regola base di buona educazione.